il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Per i tre operai della Fiat

Per i tre operai della Fiat

(25 Agosto 2010) Enzo Apicella
Melfi. La Fiat licenzia tre operai, il giudice del lavoro li reintegra, la Fiat li invita a rimanere a casa!

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Licenziamenti politici)

I licenziamenti politici e la cariche della polizia non fermano la lotta dei lavoratori della c.l.o.di lacchiarella

(27 Novembre 2010)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.sicobas.org

I licenziamenti politici e la cariche della polizia non fermano la lotta dei lavoratori della c.l.o.di lacchiarella

foto: www.sicobas.org

SABATO 27 novembre ore 16,00 partecipiamo al presidio davanti alla Billa di via dei Missaglia 70 Milano

Dopo i licenziamenti politici che hanno colpito diversi delegati del Sicobas e le cariche al picchetto dei lavoratori di sabato 20, la lotta dei lavoratori continua contro la C.L.O. (cooperativa lavoratori ortomercato) in appalto al deposito Billa di Lacchiarella.

In conclusione di una settimana che ha visto numerose iniziative davanti ai supermercati Billa di Milano, Crema, San Donato, Mazzo di Rho, iniziative molto riuscite sul piano della sensibilizzazione sulle condizioni di sfruttamento e sul terrorismo nei confronti dei lavoratori che la cooperativa C.L.O. opera,

i lavoratori immigrati in lotta e il coordinamento di sostegno ai lavoratori delle cooperative, lanciano una giornata di mobilitazione che raccolga la solidarietà e indice per sabato 27 novembre alle ore 16,00 davanti alla Billa di via dei Missaglia 97 Milano, un presidio di protesta e controinformazione sulla situazione di sfruttamento e precarietà dei lavoratori.

Una denuncia contro una situazione di sfruttamento, regolata da un clima "da caserma", che viene imposto con autoritarismo all'interno del posto di lavoro

- chi si oppone viene licenziato - e contro un' imposizione arbitraria di orari e carichi di lavoro difficilmente sostenibili, che è sempre avvenuta con il tacito assenso dei sindacati confederali concertativi.

Questa situazione può avvenire anche sfruttando la ricattabilità che deriva dalla condizione di essere immigrati in Italia sotto i dictat della legge Bossi-Fini ora, e della Turco-Napolitano prima.

A sostegno di questo percorso di lotta, chiediamo l'espressione di una solidarietà vera e militante partecipando tutti e tutte al presidio di sabato 27 in preparazione allo sciopero di venerdi 3 dicembre con presidio ancora davanti ai cancelli dei magazzini Billa di Lacchiarella.

LAVORATORI della COOPERATIVA C.L.O. di Lacchiarella
COORDINAMENTO di SOSTEGNO ai LAVORATORI delle COOPERATIVE

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Licenziamenti politici»

Ultime notizie dell'autore «S.I. Cobas - Sindacato Intercategoriale Lavoratori Autorganizzati»

3585