il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Aiuto!

Aiuto!

(2 Maggio 2012) Enzo Apicella
A Torino contestato Piero Fassino al corteo del primo maggio. La polizia interviene con una carica pesante e immotivata.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Scacchista antimperialista: è stato arrestato Bobby Fisher

(22 Luglio 2004)

Una triste notizia. Bobby Fisher, uno dei piu’ grandi scacchisti di ogni tempo, da anni ricercato dalla polizia americana, e’ stato arrestato a Tokyo. Cittadino statunitense, figlio di madre ebraica, da dieci anni viveva in esilio. Perche’? Perche’ nel 1992 gioco’ una partita di scacchi in Iugoslavia su invito di Slobodan Milosevic.

Dove sta il crimine? La Iugoslavia era stata sopposta dall’ONU, su pressione degli imperialisti che alla fine la squarteranno, a dure sanzioni. La sua partita venne presa per cio’ che in effetti era: un simbolico gesto di sfida contro i padroni del mondo. Le autorita’ americane (incredibile ma vero) non gli perdoneranno mai questo “crimine” e spiccheranno contro di lui un mandato di cattura. Reato: -intesa col nemico-. I media americani, zelanti interpreti della megalomania imperiale di questo disgraziato paese, stanno massacrando Bobby, dipingendolo come un pazzo, un paranoico, nonche’... Antisemita e antiamericano (i giornali italiani suonano ovviamente la stessa musica).

Lui, infatti, americano ed ebreo, non solo si e’ permesso di simpatizzare con la Iugoslavia nel 1992, ha perseverato nella sua “pazzia” sostenendo che i palestinesi hanno mille ragioni a combattere contro Israele e che gli USA si sono meritati l’11 settembre.

Certo non lo spediranno a Guantanamo, ma una cella (e forse un sanatorio) sono pronti per lui non appena le autorita’ giapponesi lo estradiranno. Chissa’ se ai nostri Pisanu e Mantovano, piu’ realisti del Re, non venga ora in mente di trarre in arresto Formigoni e Sgarbi che violarono, nello stesso periodo e a piu’ riprese le sanzioni contro l’Iraq.

Chissa’ che non stiano pensando di spiccare un mandato di cattura internazionale al Papa con l’ accusa di “intelligenza col nemico”. Siamo abituati a tutto, non ci stupiremmo. Comunque, in attesa eventualmente di esprimere la nostra solidarieta’ antimperialista a Formigoni, Sgarbi, Grauso (e Cossiga che simpatizza per l’ETA basca) , la esprimiamo subito e sincera a Bobby, perseguitato dalla piu’ democratica delle democrazie: quella americana.

Notiziario del Campo Antimperialista - 20 luglio 2004

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «Campo Antimperialista»

11356