il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Faro Futuro

Faro Futuro

(18 Aprile 2010) Enzo Apicella
L'ex fascista Fini e la sua associazione "Fare Futuro" si candidano alla guida dell'antiberlusconismo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

BASILICATA: DISERZIONE DAL VOTO E DELEGITTIMAZIONE DEL SISTEMA

(19 Novembre 2013)

Il 47% degli aventi diritto ha partecipato al voto per l'elezione del Presidente e del Consiglio Regionale della Basilicata.

Si tratta dell'ennesimo segnale di una sfiducia crescente, ormai giunta a livelli di guardia. Non serve invocare la specifica situazione territoriale ed altri fatto contingenti: il dato è inequivocabile e si colloca nella scia di analoghi esiti della partecipazione al voto che si susseguono ormai da molti anni. Neppure è possibile parlare, come continuano a fare anche illustri professori, di un "allineamento ai trend occidentali": un discorso vecchio portato avanti fin dagli anni'80 per cercare di giustificare e considerare "moderno" il fenomeno negativo della vera e propria frattura nel rapporto tra politica e società, nell'idea chiaramente di destra di "ridurre" e "semplificare" la domanda sociale.
Si tratta di una ulteriore sconfitta della democrazia, di una vera e propria "debacle" di questa offerta politica, di una delegittamazione complessiva, che non dovrebbe essere accettata così supinamente e fatalisticamente.
Il sistema politico italiano, nel suo insieme, ha fallito e non corrisponde più alla realtà del paese con questi partiti che svolgono pressochè esclusivamente una funzione di "cartello" tesi a mantenere gli intatti privilegi del potere di spesa e di quello di nomina.
A sinistra è necessario muoversi con urgenza controcorrente rispetto a questa deriva, organizzando di nuovo le forme politiche nell'idea del collettivo, del sistema elettorale proporzionale, della centralità dei consessi elettivi, del superamento dell'elezione diretta di figure monocratiche, della sconfitta dell'idea della governabilità quale fine ultimo dell'agire politico, esaltando invece un concetto di rappresentanza politica posta in diretta relazione alle contraddizioni sociali, aggredendo sfiducia e disinteresse alimentate dalla realtà durissima di questo feroce capitalismo.

18/11/2013

Redazione "Perchè la Sinistra

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Elezioni 2013»

5794