il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Dove volano i salami

Dove volano i salami

(2 Maggio 2010) Enzo Apicella
Arrestati undici 'Falchi' della polizia di Napoli, per aver "ripulito" il carico di un tir rapinato

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

G20 Amburgo: libere tutte, liberi tutti!

Il Partito Comunista dei Lavoratori chiede con forza l’immediato rilascio di tutti i compagni e le compagne arrestati ad Amburgo durante il G20 e ancora detenuti in Germania.

(1 Agosto 2017)

g20 liberi

I compagni veneti Maria e Fabio, candidati nelle nostre liste a Belluno alle recenti elezioni comunali, sono in stato di arresto in Germania da settimane, e con loro ci sono anche altri quattro ragazzi italiani.
Fermati e poi reclusi per il solo fatto di aver partecipato alle manifestazioni contro i potenti del mondo durante le giornate anti-G20 ad Amburgo. Fabio e Maria sono stati arresti non durante azioni violente ma mentre prestavano soccorso ad una ragazza ferita con una frattura esposta al piede.

Per il momento non c’è alcuna intenzione da parte del tribunale ordinario di istruire i processi in tempi brevi. Con la scusa del pericolo di fuga, la procura ha impedito il rilascio su cauzione e di arresti domiciliari, potendo così allungare i tempi della detenzione preventiva fino a sei mesi.
La repressione dello Stato tedesco, che non è riuscito a impedire lo svolgimento delle proteste a fermare questa fresca ondata rivoluzionaria, ora mostra tutta la sua violenza contro i compagni arrestati.

Il Partito Comunista dei Lavoratori esprime la massima solidarietà e vicinanza a Fabio, Maria e a tutti i compagni colpiti dalla repressione, detenuti per aver espresso la libertà di poter manifestare contro i potenti che sono a custodia del sistema capitalistico, e ne chiede l'immediata liberazione senza capi di imputazione e pene.
Il Partito Comunista dei Lavoratori denuncia al contempo la totale inerzia del governo italiano che a tutt'oggi nulla ha fatto per intervenire presso le autorità tedesche per ottenere il rilascio dei sei arrestati. Tutto questo è scandaloso!

Chiediamo che il Ministro degli esteri si attivi immediatamente.
Invitiamo tutti e tutte a protestare presso il governo italiano e l'ambasciata tedesca, anche inviando mail che rivendichino l'immediato rilascio dei detenuti.

Invitiamo inoltre tutti e tutte a far sentire la propria solidarietà ai compagni detenuti. È possibile scrivergli recapitando lettere in formato cartolina a questi indirizzi:

- JVA Billwerder - Dweerlandweg n° 100 - 22113 Hamburg - Germany

per:

Riccardo Lupano
Emiliano Puleo
Orazio Sciuto
Alessandro Rapisdarda
Maria Rocco


- JVA Hahnöfersand - Hinterbrack 25 - 21635 Jork – Germany

per:

Fabio Vettorel

Partito Comunista dei Lavoratori

4120