il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Mondi

Mondi

(24 Novembre 2010) Enzo Apicella
Crisi irlandese. La finanza specula sul debito pubblico. La politica chiede sacrifici.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

NO AL LAVORO DOMENICALE!

(18 Settembre 2018)

flaicacub

RIVENDICHIAMO IL DIRITTO AL RIPOSO DOMENICALE PER DEDICARSI AI PROPRI INTERESSI E ALLA PROPRIA FAMIGLIA PER I LAVORATORI DEL COMMERCIO E DEI CENTRI COMMERCIALI

In questi giorni ha preso l’avvio l’iter per la discussione parlamentare sulle chiusure domenicali dei negozi e dei Centri Commerciali, mentre il padronato della Grande Distribuzione sta già agitando l’arma delle migliaia di licenziamenti a causa delle chiusure dei negozi nella giornata di domenica.

Le stesse organizzazioni che, con la liberalizzazione orarie, domenicali e festive - favorite dal governo Monti - parlarono di incrementi di posti di lavoro e utili per il settore che non sono mai effettivamente arrivati! (Confesercenti ad esempio ha calcolato almeno 100.000 chiusure di negozi nel periodo 2012-2016)

Molte sono state infatti le catene commerciali che hanno disdetto (o si apprestano a farlo) i contratti integrativi (CIA). Molte altre - con la complicità dei soliti sindacati collaborazionisti - hanno profondamente modificato tali accordi integrativi peggiorandoli sia in termini normativi che economici, riducendo sensibilmente il salario e i diritti ai lavoratori!

Inoltre è continua l’apertura di centri commerciali e supermercati anche in territori dove esiste una presenza forte della già ridotta “torta” con il rischio di ristrutturazioni (licenziamenti collettivi).

CONTINUARE CON IL LAVORO FATTO DALLA FLAICA UNITI – CUB IN QUESTI ANNI, CON INIZIATIVE, MANIFESTAZIONI E SCIOPERI CONTRO IL LAVORO DOMENICALE E FESTIVO PER CONTRASTARE LA LIBERALIZZAZIONE DEGLI ORARI CHE LE ORGANIZZAZIONI PADRONALI IMPONGONO AI LAVORATORI.

LAVORATORI, NON AFFIDIAMOCI SOLAMENTE ALLA DISCUSSIONE NEL “PALAZZO”. E’ ORA PIÙ CHE MAI NECESSARIO COSTRUIRE INIZIATIVE IN TUTTI I POSTI DI LAVORO E SUL TERRITORIO.

Per il NO al lavoro domenicale

Per la riduzione del nastro di apertura di negozi e Centri Commerciali

Per aumenti significativi dei salari nella grande distribuzione e nel commercio

Flaica Uniti-CUB Varese

2202