il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

La fatalità dominante

La fatalità dominante

(26 Novembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

IN MEMORIA DI Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Rocco Marzo, Rosario Rodinò, Bruno Santino, Antonio Schiavone, Roberto Scola

TREDICI ANNI FA PER NON DIMENTICARE!

(6 Dicembre 2020)

"... il capitale non ha riguardo per la salute e per la durata della vita dell'operaio, quando non sia costretto a tali riguardi dalla società ..." (K. Marx).

16 dicembre 2007. Giornale murale diffuso e affisso ove è stato possibile.

SULLA STRAGE DI OPERAI
ALLA THYSSENKRUPP DI TORINO
Dolore e collera per i morti devono diventare odio di classe contro gli assassini e tradursi in azione politica e rivoluzionaria permanente contro padronato e Stato. Politicanti e burocrati sindacali, che piangono lacrime di coccodrillo, sono complici degli assassini perché trattano gli operai come carne da macello.
SOLO L’ORGANIZZAZIONE DEI LAVORATORI PUÒ ARGINARE LA CARNEFICINA. Costituire in ogni ambiente di lavoro
i «comitati ispettivi operai». Bloccare il lavoro in caso di pericolo e nocività. Prima la vita, dopo il profitto.
Il nostro saluto commosso ai morti e ai feriti. La nostra solidarietà ai familiari. Il nostro vivo incitamento all’organizzazione,
alla lotta, al rovesciamento del potere padronale e all’instaurazione del potere proletario. (FILE PDF) http://www.bibliotecamarxista.org/volantini/cir%20pro%20landonio/THYSSENKRUPP-2007.pdf

RIVOLUZIONE COMUNISTA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Di lavoro si muore»

1750