il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Aiuto!

Aiuto!

(2 Maggio 2012) Enzo Apicella
A Torino contestato Piero Fassino al corteo del primo maggio. La polizia interviene con una carica pesante e immotivata.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

ANCHE IL SINDACO DI ABBADIA SAN SALVATORE E IL SINDACO DI CARRARA SI UNISCONO SI UNISCONO ALL'INIZIATIVA DEL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO PER LA LIBERAZIONE DI LEONARD PELTIER

(10 Settembre 2021)

Leonard Peltier

Anche il Sindaco di Abbadia San Salvatore, Fabrizio Tondi, e il Sindaco di Carrara, Francesco De Pasquale, si uniscono al Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, a don Luigi Ciotti, Nando dalla Chiesa, Raniero La Valle, Gad Lerner, Luisa Morgantini, Moni Ovadia, padre Alex Zanotelli, ad altri Sindaci di vari Comuni d'Italia tra cui quelli di Aosta, Bologna, Livorno, Palermo, Pesaro, Reggio Calabria e Verbania, a numerosissime altre personalità della cultura, della riflessione morale, dell'impegno civile, della solidarietà concreta, delle istituzioni democratiche tra cui numerosi parlamentari, sottosegretari e ministri emeriti, nel chiedere la liberazione di Leonard Peltier, l'illustre difensore dei diritti umani dei nativi americani dal 1977 ingiustamente detenuto dopo un processo-farsa in cui gli sono stati attribuiti delitti che non ha commesso.
*
Un appello da Bruxelles a Washington per la grazia che liberi un difensore dei diritti umani e della Madre Terra, un uomo innocente, un testimone dell'umanità come dovrebbe essere

L'iniziativa, che ha trovato nel Presidente del Parlamento Europeo un punto di riferimento istituzionale di primaria rilevanza internazionale, è volta a richiedere al Presidente degli Stati Uniti d'America la concessione della grazia presidenziale che restituirebbe, dopo 45 anni di ingiusta ed assurda detenzione, la libertà a Leonard Peltier, un testimone della dignità umana la cui liberazione nel corso degli anni è stata richiesta da autorevolissimi rappresentanti dell'impegno per il bene comune dell'umanità come Nelson Mandela, madre Teresa di Calcutta, il Dalai Lama, Rigoberta Menchù, Desmond Tutu, Shirin Ebadi.

Così come il Presidente del Parlamento Europeo innumerevoli personalità della vita culturale, civile ed istituzionale italiana ed europea hanno sottoscritto l'appello per la grazia a Leonard Peltier.

Leonard Peltier è detenuto per crimini che non ha commesso: i suoi stessi accusatori e giudici in prosieguo di tempo hanno riconosciuto che le cosiddette "prove" e le cosiddette "testimonianza" a suo carico erano del tutto false. Una autorevole inchiesta indipendente che diede luogo ad una celebre pubblicazione di Peter Matthiessen ha dimostrato definitivamente l'innocenza di Leonard Peltier.

Dopo 45 anni di detenzione iniqua e assurda il Presidente statunitense Biden conceda la grazia presidenziale e restituisca la libertà a Leonard Peltier, un uomo innocente, un eroico difensore dei diritti umani, un testimone dell'umanità come dovrebbe essere.
*
La rilevante iniziativa del Presidente del Parlamento Europeo
Il Presidente del Parlamento Europeo, on. David Sassoli, il 23 agosto 2021 ha annunciato che chiederà al Presidente degli Stati Uniti d'America la grazia per Leonard Peltier.

Di seguito il testo integrale del tweet diffuso dall'on. Sassoli in italiano e in inglese:
"Invierò una lettera alle autorità statunitensi chiedendo clemenza per Leonard Peltier, attivista per i diritti umani dell'American Indian Movement, in carcere da 45 anni.
Spero che le autorità accolgano il mio invito. I diritti umani vanno difesi sempre, ovunque".
"I will send a letter to the US authorities asking for clemency for Leonard Peltier. A human rights activist of the American Indian Movement, he has been imprisoned for 45 years.
I hope the authorities will take up my invitation. Human rights must be defended always, everywhere".

E' un fatto di estrema rilevanza politica ed istituzionale che il Presidente del Parlamento Europeo, che rappresenta tutti i cittadini dell'Unione Europea, abbia pubblicamente espresso la richiesta della grazia per Leonard Peltier: la Casa Bianca non può non tener conto di una richiesta di grazia promossa dall'interlocutore istituzionale che presiede la massima istituzione democratica europea eletta con voto popolare, e che è quindi una delle più rappresentative espressioni istituzionali internazionali.

E' ragionevole ritenere che l'intervento del Presidente del Parlamento Europeo, che raccoglie e ripropone l'appello di innumerevoli persone di tutto il mondo, possa finalmente trovare ascolto e contribuire a persuadere il Presidente degli Stati Uniti d'America Joe Biden a un atto di clemenza e di umanità, a un atto di verità e giustizia che restituisca la libertà a Leonard Peltier.

Ogni persona di volontà buona faccia sentire adesso la sua voce a sostenere questo corale appello, a convincere e confortare il presidente statunitense nella decisione di compiere un'azione giusta: la concessione della grazia presidenziale per Leonard Peltier.

"Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera" di Viterbo

1873