">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

F35

F35

(7 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(No basi, no guerre)

Gaeta, 2 luglio: manifestazione statica del PCI di fronte alla base NATO

Incontriamoci, parliamone, sosteniamo la pace.

(27 Giugno 2023)

pci

“Il Partito Comunista Italiano chiama alla mobilitazione delle coscienze nel modo più largo e unitario possibile. Occorre fermare la spirale di guerra: siamo sul baratro della guerra nucleare. Occorre dare spazio al dialogo e al confronto, alle trattative. L’Italia in tutto questo ha la possibilità di svolgere un grande ruolo: a cominciare dal rispetto del dettato costituzionale. Per questo è giusto e necessario chiedere con grande forza l’uscita delle basi NATO dal nostro Paese.” così in una nota il segretario regionale del Lazio, Oreste della Posta e la segretaria della Federazione provinciale di Latina, Sonia Pecorilli.
Domenica 2 luglio ore 17.00 - 20.00
A Gaeta, di fronte base NATO lungomare Giovanni Caboto, 624
Manifestazione statica del PCI.
Interverranno alliniziativa: Sonia Pecorilli, PCI Latina; Oreste della Posta, PCI Lazio; Ugo Moro della segreteria nazionale del PCI.

Basi NATO. 4 principali: Il centro ricerche NATO situato a La Spezia; Il Defense College di Roma;  Il Comando NATO di Napoli; La base navale NATO di Taranto.
Tra esercito, marina ed aviazione, in Italia ci sono più di 120 basi americane, ma l'ubicazione di alcune di queste è segreta (!)
I siti più importanti, indicando che tipo di forze ospitano:
Base di Aviano (Friuli): aeronautica USA, con presenza di armi atomiche. Base di  Ghedi (Lombardia): tecnicamente italiana, ma con forte presidio americano in quanto ospita delle armi atomiche. Base di Camp Ederle (Veneto): esercito USA. Base di Camp Darby (Toscana): esercito USA (anche se tecnicamente italiana). Base di Gaeta (Lazio): marina USA. Base di Napoli (Campania): esercito USA e comando NATO. Base di Sigonella (Sicilia): aeronautica e marina USA.
Oltre alle basi, inoltre, vi sono in Italia più di 12.000 soldati americani, e bisogna ricordare che – nel Mediterraneo – si aggira la VI flotta americana. Davanti a così tante basi americane e NATO, la domanda sorge spontanea: che leggi valgono al loro interno? Chi decide, ad esempio, se utilizzare una bomba atomica? Nelle basi, di norma, valgono le leggi italiane, anche se è molto complesso affermarlo, perché di norma, nelle aree militari, le leggi civili possono essere legalmente ignorate se vi è in ballo la sicurezza nazionale. (fonte, rielaborata, da Geopop, di Alessandro Beloli)

Incontriamoci, parliamone, sosteniamo la pace.

Trasmesso da Maurizio Aversa

1675