il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Ecce Italia

Ecce Italia

(15 Novembre 2010) Enzo Apicella
Continua la protesta degli immigrati bresciani sulla gru contro la sanatoria truffa

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Se sessant’anni vi sembran pochi

“No!” alla proposta Damiano di innalzare l’età pensionabile

(5 Luglio 2007)

Prodi e il Ministro Damiano, relativamente alle pensioni, sembrano il gatto e la volpe che vogliono fregare Pinocchio; ma essi fanno peggio, poiché vogliono fregare i lavoratori, facendo uscire lo scalone berlusconiano dalla porta e facendolo rientrare dalla finestra.

La scala mobile cancellata, lo stato sociale distrutto e privatizzato, i salari e le pensioni ridotti ad essere tra i più miseri d’Europa, i profitti padronali alle stelle: i lavoratori, con il governo di centro - sinistra, speravano di uscire da un tunnel ormai ventennale. Cosa fa, invece, il Ministro del Lavoro del governo Prodi? Avanza la “popolare” idea di aumentare l’età minima pensionabile a 58 anni e di innalzarla a 60 entro un triennio. Il gioco delle tre carte – appunto – di un prestigiatore che si esibisce per un governo che rischia già di essere un circo Barnum.

Allo stato delle cose non sappiamo se Damiano piegherà ai suoi voleri i sindacati e le forze della sinistra al governo. Temiamo che ciò sia possibile. Ciò che però Damiano deve sapere è che la sua proposta, al Senato, non ha la maggioranza. Poiché il sottoscritto, come altri, non la voteranno.

Fosco Giannini, Senatore del Partito della Rifondazione Comunista

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Difendiamo pensioni e TFR»

Ultime notizie dell'autore «Fosco Giannini, Direttore de “L’Ernesto”»

5919