il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

2012

2012

(2 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro (dall'Europa)

Il capitalismo è crisi

Notizie e analisi sulla crisi del sistema di produzione capitalistico

(49 notizie dal 31 Gennaio 2009 al 24 Agosto 2014 - pagina 1 di 3)

Crisi, crolla la spesa farmaceutica in Grecia, Italia e Portogallo

La crisi provoca un crollo della spesa farmaceutica. E a pagarne di più il prezzo sono proprio i paesi del Sud Europa: -12% Grecia,-6% Portogallo,-4% Italia. La prima ondata di crisi economica ha impoverito, in alcuni casi fino ad un quarto, i servizi sanitari dei paesi Europei e colpendo, in particolare, il settore farmaceutico. Dal 2010, tuttavia la spesa sanitaria ha ricominciato una lenta...

(24 Agosto 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Grecia, sette volte in più il numero dei poveri dall'inizio della crisi

Dopo cinque anni di crisi economica, la percentuale di greci poveri ha raggiunto il 14% su una popolazione totale di circa 11 milioni di persone, a fronte del 2% del 2009: ovvero il numero dei poveri e' aumentato di sette volte in appena quattro anni. Una situazione di estrema difficoltà segnata anche dal collasso delle strutture di assistenza e, soprattutto, della sanità, a causa del...

(31 Dicembre 2013)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Crisi, il Natale in Grecia: in fila per riconsegnare le targhe delle automobili

Tra le tante file che caratterizzano queste festività – a Napoli ieri in duemila per la cena offerta dall’associaizione dei commercianti – c’è da segnalare sicuramente la Grecia. A causa della crisi economica che ormai da sei anni perdura in Grecia, migliaia di automobilisti stanno facendo la fila in questi giorni davanti agli sportelli degli uffici della motorizzazione...

(25 Dicembre 2013)

controlacrisi.org

Grecia, la crisi arriva nei supermercati: cibo a metà prezzo ma già scaduto

Redazione di Operai Contro, in Grecia cibi scaduti a metà prezzo. In Italia i cibi scaduti vengono già normalmente riciclati e venduti a prezzo intero, ma non dobbiamo perdere la speranza. Anche in Italia potremo comprare cibi scaduti Cibo a metà prezzo, ma già scaduto, dal primo settembre sarà presente sui banconi dei supermarket greci. Nella settimana in cui...

(28 Agosto 2013)

www.operaicontro.it

In Spagna aumenta la crisi e diminuisce la popolazione

Aumenta la crisi e diminuisce la popolazione. La crisi spagnola intacca anche la demografia: per la prima volta negli ultimi 40 anni la popolazione ha fa registrare un calo, dovuto a una massiccia partenza di stranieri, ma anche a un consistente numero di spagnoli che si reca all'estero in carca di lavoro. Nell'ultimo anno la popolazione residente è scesa di 162.390 unità, attestandosi...

(25 Giugno 2013)

controlacrisi.org

Anche in Germania aumentano i lavoratori poveri

La disoccupazione colpisce sempre meno persone in Germania, ma quasi un tedesco su quattro (22,2%) deve accontentarsi di portare a casa a fine mese un salario basso. Lo rivela uno studio dell'Istituto di Macroeconomia e di ricerca della congiuntura (Imk) della Fondazione "Hans-Boeckler", secondo il quale il 22,2% dei lavoratori tedeschi ha una busta paga inferiore ai due terzi di quella media, che...

(9 Giugno 2013)

Redazione Contropiano

Ungheria, disoccupazione sale a +11,8%

Il livello di disoccupazione in Ungheria raggiunge l'11,8% nei primi tre mesi dell'anno in corso, in aumento dall'11,6% del precedente trimestre e anche su base annuale. Nello stesso periodo del 2012, l'11,7% degli ungheresi in età attiva risultava senza un lavoro. L'Ufficio statistico di Budapest ha diffuso oggi questi dati, come di prassi su base trimestrale: l'Ungheria non fornisce statistiche...

(26 Aprile 2013)

controlacrisi.org

Croazia: disoccupazione al galoppo

La disoccupazione in Croazia ha raggiunto in gennaio il 21,9 per cento della forza lavoro, il tasso piu' altro negli ultimi dieci anni. Lo mostrano i dati dell'Ufficio di statistica croato resi noti oggi. Rispetto a dicembre, quando i senza lavoro erano il 21,1 per cento, i nuovi disoccupati in un mese sono stati 13.800, il 3,8 per cento in piu', pari a 372 mila persone sul totale di 4,3 milioni di...

(21 Febbraio 2013)

Redazione Contropiano

Tutti a bruxelles per salvare i poteri forti della finanza e del capitale internazionale

Mila Pernice 8/12/2011 - Lo continuano a dire e a scrivere: “alla vigilia dell'appuntamento più importante nella storia dell'Ue i segnali arrivati dai mercati sono stati poco rassicuranti”. I segnali che giungono da queste entità quasi soprannaturali che sono i “mercati”, cioè i poteri forti della finanza e del capitale internazionale, continuano ad essere...

(9 Dicembre 2011)

Radio Città Aperta - Roma

22 ragioni per le quali potremmo assistere nel 2012 al collasso economico dell’ Europa

Il 2012 sarà l’anno in cui assisteremo al collasso economico dell’ Europa? Prima di licenziare il titolo di questo articolo come “allarmista”, leggete prima le informazioni elencate nel resto di questo articolo. Nel corso degli ultimi mesi, vi è stata una sorprendente perdita di fiducia nel sistema finanziario europeo. In questo momento, effettivamente nessuno...

(5 Dicembre 2011)

da The Economic Collapse

Marchionne figlio di putin

Mentre da settimane si susseguono le voci più o meno ufficiali su un intervento del Fondo Monetario Internazionale "a favore" dell'Italia, in pochi hanno fatto caso ad un intervento autorevole a sostegno di questa macabra prospettiva, quello di Vladimir Putin, lo scorso 11 novembre. Putin ed il suo socio Medvedev si sono divisi il lavoro: mentre il primo avallava l'improbabile immagine di un...

(1 Dicembre 2011)

Comidad

La crisi islandese

Islanda: un riassunto di tre anni di crisi La crisi dell’Islanda fornisce molti elementi di riflessione. Facciamo un breve riassunto di quanto è successo in questi ultimi tre anni. A) Il capitalismo cresce solo come economia speculativa Prima dello scoppio della crisi del 2008 l’Islanda era la dimostrazione che il capitalismo è il paradiso in terra, un esempio delle meraviglie...

(17 Novembre 2011)

Miguel Giribets

Riflessioni di fidel castro

Domani comincia la riunione del G-20, cioè dei paesi più sviluppati e ricchi del pianeta: Stati Uniti, Canada, Germania, Gran Bretagna, Francia, Italia e l’Unione Europea come entità a parte con diritto a partecipare; sono i baluardi fondamentali della NATO oltre ai suoi alleati Giappone, Corea del Sud, Australia e Turchia nel suo duplica aspetto di paese in via di sviluppo...

(3 Novembre 2011)

Fidel Castro Ruz 2 novembre 2011 8 y 54 p.m.

Un capitalismo “cattivo” per salvare un capitalismo “buono”

Se la crisi – come ha detto Jean-Claude Trichet – è sistemica, perché stiamo perdendo tempo nel salvare questa o quella banca? Salviamo l’intero sistema, alla grande, e così la finiremo e ci risparmieremo un accidente ogni settimana! Vediamo il caso di Dexia, la banca franco-belga che agonizzava. I governi del Belgio e della Francia si sono accordati per salvarla...

(18 Ottobre 2011)

Isaac Rosa Scrittore spagnolo, autore de “Il paese della paura”.

Noi a dieta, per cancellare i loro debiti?

dalla Francia

Sarkozy e Fillon annunciano una nuova serie di misure di austerità e i leader socialisti si affrettano a sostenerli! Martine Aubry promette come Sarkozy di riportare il deficit del bilancio sotto la soglia del 3% del PIL. E François Hollande precisa che bisogna « dire la verità ai Francesi […] uno sforzo dovrà essere consentito » ! Ci raccontano...

(3 Settembre 2011)

Convergences Révolutionnaires

Quanto a crimini deutsche bank non si fa mancare nulla

Nella Storia vi sono spesso corsi e ricorsi, che hanno però la brutta abitudine di presentarsi in ordine sparso, senza quella linearità che consentirebbe di prevedere e di regolarsi di conseguenza. Ci si aspettava infatti un 25 luglio del berlusconismo, invece ci è arrivato tra capo e collo direttamente un altro 8 settembre, cioè un collasso istituzionale che ha consegnato...

(18 Agosto 2011)

Comidad

Islanda (icona)

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale

Articolo di Andrea Degl'Innocenti del 13 Luglio 2011, riportato da INFORMAZIONE LIBERA, e tradotto in audio, sulla rivoluzione silenziosa islandese, L'hanno definita una 'rivoluzione silenziosa' quella che ha portato l'Islanda alla riappropriazione dei propri diritti. Sconfitti gli interessi economici di Inghilterra ed Olanda e le pressioni dell'intero sistema finanziario internazionale, gli islandesi...

(1 Agosto 2011)

Dall’Islanda un grido d’allarme: ‘L’UE e il FMI ci ricattano, no alla dittatura del mercato’

Lo avete mai visto un islandese? Scherzi a parte, non è usuale in Italia sentir parlare di questo popolo di sole 320 mila anime relegato nelle estreme e fredde propaggini settentrionali del continente. Eppure gli islandesi meriterebbero più di attenzione da parte dei media e soprattutto di chi si interroga sulle possibili fuoriuscite da una crisi economica sempre più aggressiva....

(21 Luglio 2011)

Marco Santopadre, Radio Città Aperta (con la collaborazione di Claudia Cucco)

Cose curiose dell’economia europea

I pescecani.

Come si sa, uno dei protagonisti della crisi finanziaria che cominciò nel 2008 negli Stati Uniti, insieme con la società Morgan Stanley, è stata una banca di investimento chiamata Goldman Sachs. Condannata alla bancarotta, nel settembre 2008 la Riserva Federale statunitense decise che la società non sarebbe più stata una banca d’investimento ma sarebbe diventata...

(29 Giugno 2011)

Pascual Serrano (Giornalista spagnolo)

La rivincita della Germania

Quando, caduto il muro di Berlino, le merci e i capitali tedeschi invasero l’Europa orientale, ci fu chi giustamente osservò che la conquista, non riuscita ai panzer di Hitler, era stata ottenuta con altri mezzi. La Germania sostituì la Russia come partner commerciale in quasi tutta l’area. Quindi la rivincita sulla Russia c’è già stata, bisogna vedere...

(27 Giugno 2011)

Michele Basso

<<   | 1 | 2 | 3 |    >>

485009