il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Elezioni 2013

Amministrative e politiche in un contesto ormai compiutamente postdemocratico

(103 notizie dal 20 Dicembre 2012 al 19 Novembre 2013 - pagina 2 di 6)

Il re è nudo, viva il re

84° Consiglio dei Delegati della FdCA, presso il Centro di Documentazione Franco Salomone: Documento finale All'indomani delle elezioni apparentemente più inutili della storia repubblicana, si aprono gli scenari più fantasiosi in un presente drammatico. Tutti si sono dimenticati del paese reale, quello delle fabbriche che continuano a chiudere, i bollettini ISTAT che parlano...

(12 Marzo 2013)

Consiglio dei Delegati Federazione dei Comunisti Anarchici

Grillo Berlusconi, duello tra due fascismi

L’Italia sta evolvendo rapidamente verso un epilogo drammatico, ci avviamo in modo velocissimo verso la bancarotta e l’istaurazione di un regime di tipo fascista. L’ingovernabilità prodotta dalle elezioni sta preparando il campo a una prossima lotta tra due diversi tipi di fascismo quello berlusconiano e quello grillino. Il PD sta collassando sotto il peso di dirigenti rintronati(Bersani,...

(10 Marzo 2013)

Collettivo Karl Marx Cardarelli

GRILLO E LA PRESA DEL PALAZZO

Cambiare rappresentanti politici per dare continuità al capitalismo e allo sfruttamento dell’uomo sull’uomo è da sempre una caratteristica del potere economico. In un sistema screditato da scandali e ruberie varie, per i poteri forti della borghesia imperialista cambiare è utile e necessario per far riacquistare credibilità a tale sistema, che vive e prospera...

(7 Marzo 2013)

Michele Michelino - Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli”

Grillo, Hitler cibernetico

La crisi irreversibile del capitalismo mondiale sta producendo in Italia degli sbocchi drammatici. L’assenza assoluta di progetti e di forze rivoluzionarie creano prospettive reazionarie di enorme pericolosità. Il grillismo è un evento che si inserise in tali prospettive. Il capitalismo alla bancarotta ha bisogno di distruggere una quantità enorme di forze produttive...

(7 Marzo 2013)

Collettivo Karl Marx Cardarelli

Il complotto

Provo a scrivere un post dedicato al tema del “complotto”, visto che ultimamente sta circolando la notizia concernente il giudizio entusiastico espresso da Goldman Sachs sull’esito delle elezioni politiche italiane ed in particolare rispetto alla vittoria del M5S. Premetto anzitutto che non amo le dietrologie o le ipotesi complottiste, anche perché costituiscono un retaggio...

(6 Marzo 2013)

Lucio Garofalo

INGOVERNABILITA’, MEGLIO COSI’

Con questi risultati elettorali sarà un bel problema fare un governo forte, di lungo periodo e come operai dobbiamo saper sfruttare la situazione. I borghesi si dividono secondo i loro interessi economici e si fanno la guerra. Gli industriali dei diversi settori in guerra fra loro, i piccoli contro i grandi, i banchieri a stringere il credito e tutti a chiedere meno tasse. La piccola borghesia...

(5 Marzo 2013)

Operai Contro

Lo “tsunami” della crisi politica italiana

I dati elettorali che ci giungono ci permettono delle prime riflessioni su quella che senza esitazione potremmo definire ormai una una “crisi di lungo corso” della politica italiana. Al punto da non escludere che, ancor prima che “economicamente”, l’imperialismo italiano sprofondi “politicamente” in una situazione greca. In Grecia, infatti, l’anno scorso,...

(3 Marzo 2013)

Combat

Vicini e lontani dagli indignati

5 STELLE. Certamente non è il migliore risultato elettorale possibile ma, per i movimenti anti-austerity, neanche il peggiore. Due altri risultati sarebbero stati certamente molto più rischiosi. Una, vicinissima, vittoria della destra, con o senza Monti, avrebbe portato continuità nelle politiche di riduzione dei diritti sociali e del lavoro che dal governo Berlusconi sono migrate...

(2 Marzo 2013)

Donatella Della Porta - il manifesto

SCOSSE
PRIMA DELLA RIVOLUZIONE.

La marcia contraddittoria verso il bipolarismo, unita alle lungaggini intorno alla riforma della legge elettorale, sono alla base delle attuali fibrillazioni politico-elettorali. Il rischio di un ripetersi continuo del governo delle larghe intese, o “di scopo”, su dettatura europea, dopo che lo stesso ha prodotto il terremoto elettorale, è piu’ che presente. La paura trasversale...

(1 Marzo 2013)

combat

Cosa insegnano le elezioni e i perché della sconfitta

28 Febbraio 2013 12:08 Italia Questa è la seconda volta che andiamo al tappeto e per la seconda volta bisognerà provare a rialzarsi. Come nel pugilato, solo chi è veramente determinato riesce a farlo. Tuttavia, rialzarsi per continuare a incassare pugni come un pugile suonato sarebbe assurdo. Quando si va al tappeto non ci si rialza subito, si aspetta il conteggio dell’arbitro,...

(1 Marzo 2013)

Domenico Moro - responsabile Progetto per la formazione Marx XXI

Elezioni italiane e timori tedeschi

Venerdì 01 Marzo 2013 00:00 BERLINO. Il candidato Cancelliere tedesco Peer Steinbrueck ridicolizza i risultati delle elezioni italiane e solleva un gran polverone mediatico, nascondendo così le vere preoccupazioni di una Germania ormai incatenata alle decisioni del Belpaese e della sua politica, che poco capisce e che di sicuro non stima. Steinbrueck ha definito “clown”...

(1 Marzo 2013)

Emanuela Pessina - Altrenotizie

Siamo alla liquefazione del sistema politico?

A urne chiuse si sprecano molte parole per commentare un risultato che appare come sommovimento, ma che era facilmente immaginabile. Si scopre che il paese è istituzionalmente ingovernabile ovvero: il sistema politico è fallito, sta implodendo. Quello che è certo è che in Italia è avvenuto un grande rifiuto delle istituzioni politiche: il 25% delle persone di questo...

(28 Febbraio 2013)

Red. Infoaut

Prime valutazioni sulle elezioni politiche del 24-25 febbraio: le nostre previsioni erano giuste ed adesso rilanciamo le lotte e il conflitto

“Se votare facesse qualche differenza, non ce lo lascerebbero fare” ( M.Twain) La campagna elettorale per le elezioni politiche ha riempito le pagine e gli spazi dei quotidiani, delle TV e della RETE negli ultimi tre mesi. Indubbiamente esse hanno rivestito una notevole importanza, perché dovevano decidere quale “frazione” del capitale avrebbe governato l'Italia nel...

(28 Febbraio 2013)

SU LA TESTA l'altra Lombardia

Riflessioni sui risultati delle elezioni politiche 2013

Come volevasi dimostrare: hanno funzionato a meraviglia i “trucchi” e i “prodigi” delle false promesse elettorali sbandierate da Berlusconi e soci, per cui ora sarebbe lecito pretendere quantomeno la restituzione dell’IMU. Parimenti hanno sortito il loro effetto le altre menzogne proferite in questa curiosa campagna elettorale, le fandonie elargite a piene mani a destra...

(27 Febbraio 2013)

Lucio Garofalo

Non nominare mai il nome della Rivoluzione invano

Difficile fare un'analisi a caldo dei risultati elettorali senza lasciarsi trascinare dalle invettive catastrofiste oppure dal pessimismo autocommiserante, specialmente per certa sinistra residuale, ma ci proveremo, individuando innanzitutto un vincitore che nessuno pare focalizzare bene in queste ore, troppo indaffarati come siamo a parlare di tsunami, di terremoto o di macerie della seconda repubblica. Molti...

(27 Febbraio 2013)

Carlo Felici - Bandiera Rossa

Dopo la Tempesta….per ricostruire identità, lotte e prospettiva

Le questioni poste da Dante Barontini nell’articolo su Contropiano - Tempesta perfetta - bene fotografano gli umori, i contesti, gli schieramenti e le possibili vie di uscita da una situazione che, solo apparentemente ed impressionisticamente, può apparire negativa o catastrofica. Certo i lamenti e le vere e proprie sortite dal sapore razzista che in queste ore vengono esternate da...

(27 Febbraio 2013)

Michele Franco - Rete dei Comunisti

Democrazia o governabilità?

Ieri il "voto libero" e oggi il diktat. Il male maggiore della democrazia oggi è la casta economica, non quella politica, mi sembra evidente all'analisi delle elezioni sudeuropee terminate ieri con lo spoglio italiano. Il centro-sx con Monti esce con le ossa rotte, la destra di Berlusconi rilancia e il M5S fa il boom: primo partito. Tre schieramenti politici che si ripartiscono circa 1/3 dell'elettorato...

(27 Febbraio 2013)

Alex Marsaglia

Puniti i partiti dell'austerità e della corruzione. Avanti con la lotta

Puniti i partiti dell’austerità e della corruzione Cresce la protesta operaia e popolare Il Partito comunista e il Fronte popolare sono un’urgente necessità! Dalle elezioni emerge un dato incontestabile: è stata bocciata la politica di austerità dettata dall’oligarchia finanziaria e applicata negli ultimi anni dai governi Berlusconi e Monti. La metà...

(27 Febbraio 2013)

Piattaforma Comunista

OLTRE 1,2 MILIONI DI SCHEDE BIANCHE O NULLE

Camera, oltre 1,2 milioni di schede bianche e nulle Alla Camera sono state oltre un milione 260 mila le schede bianche o nulle, mentre al Senato sono state circa un milione e 100.000. In particolare, secondo i dati del Viminale, alla Camera le schede bianche sono state 395.286 (1,12% del totale) e quelle nulle 871.780 (2,47%), mentre 1.951 le schede contestate e non assegnate. Al Senato, invece,...

(26 Febbraio 2013)

Operai Contro

Berlusconi già pronto al "governissimo"

Ha ottenuto quel che voleva: non vincere per governare, ma pareggiare per trattare. Innanzitutto la difesa dei propri affari, economici e giudiziari. Contando su un "blocco sociale" che non è ancora arrivato a sentirsi "stato". «Per il bene dell'italia tutti devono acconciarsi a fare qualche sacrificio: non credo che quest'italia possa non essere governata. Io sono tranquillo, ho la coscienza...

(26 Febbraio 2013)

Redazione Contropiano

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

74675