il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Autori    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Confederazione Cobas

(893 notizie - pagina 11 di 45)

P I G S (Paesi sull’orlo della catastrofe)

Verso i PIGS gli altri Paesi europei sono così esposti: Germania 406 MLD di Euro – Francia 315 MLD – Gran Bretagna 300 MLD – Italia 58 MLD IRLANDA - L’Irlanda ha una modesta economia reale, ma ha portato in dote una legislazione fiscale da paese off-shore, di cui hanno fruito gran parte Banche europee. L’aver puntato tutto sulla Finanza, come prima “industria”...

(6 Settembre 2011)

COBAS PROVINCIA DI ROMA – COBAS INPDAP


in: «Il capitalismo è crisi»

Aspettando il peggio

“…se sia meglio per l’anima soffrire gli oltraggi del destino, sassi e dardi, o prender l’armi contro questi guai e opporvisi e distruggerli..” (W. Shakespeare – Amleto) Il Debito Pubblico, causato principalmente dagli interessi sui Titoli di Stato, dall’evasione fiscale e dalla corruzione, strangola l’Italia. Fino ad ora è stato arginato, oltre...

(6 Settembre 2011)

COBAS PROVINCIA di ROMA – COBAS INPDAP


in: «Il capitalismo è crisi»

L'euro e cenni storici sul debito pubblico italiano

La lunga marcia verso la catastrofe

Il Debito Pubblico italiano ha avuto il primo scossone con lo schock petrolifero degli anni ’70 ed è stato aggravato dalla riforma fiscale del 1974, con l’introduzione dell’IRPEF. In sostanza, alla riforma fiscale non è stata accompagnata un’adeguata riforma della Tributaria e, quindi, di adeguati controlli, per cui si è ingenerata un’enorme evasione...

(6 Settembre 2011)

COBAS PROVINCIA DI ROMA – COBAS INPDAP


in: «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

Gli aggiustamenti elettorali fanno pagare sempre e solo i lavoratori

A distanza di pochi giorni dalla prima stesura della manovra economica (la seconda in pochi mesi a  cui se ne aggiungerà una terza, da qui a poco ,con tagli-dettati dalla Banca Europea- al salario, alle pensioni e con la privatizzazione dei beni comuni e di molti servizi) ecco arrivare i primi aggiustamenti scaturiti dagli equilibri politici interni alla maggioranza, equilibri che non...

(31 Agosto 2011)

cobas pubblico impiego


in: «La manovra anti-crisi»

Troppi infortuni nell'edilizia. E aumenteranno nei prossimi mesi con la crisi...

La crisi economica avrà ripercussioni negative anche sulla salute e sicurezza dei lavoratori . Peggiorando le condizioni di vita e di lavoro si accetteranno impieghi e lavorazioni pericolose. Particolare attenzione va riservata al settore edile dove domina il nero e dove il risparmio avviene non solo assumendo personale a costi inferiori a quanto stabilito dalla contrattazione nazionale (immaginiamoci...

(31 Agosto 2011)

confederazione cobas\sportello sicurezza nei luoghi di lavoro sandro giacomelli e federico giusti


in: «Di lavoro si muore»

La crisi va pagata da chi l'ha provocata

Con le “piazze indignate” verso la manifestazione nazionale del 15 ottobre

La devastante manovra economica del governo Berlusconi-Tremonti-Napolitano è il culmine di tre anni di attacchi alle condizioni di vita e di lavoro dei salariati/e e dei settori più deboli della società. Avevamo detto: "Noi la crisi non la paghiamo" e invece sono proprio le fasce più disagiate ad pagarla mentre coloro che l'hanno provocata, i grandi gruppi finanziari e...

(30 Agosto 2011)

Confederazione Cobas


in: «La manovra anti-crisi»

La manovra economica distrugge la pubblica amministrazione

Sono a rischio le tredicesime dei dipendenti di quelle amministrazioni pubbliche che non garantiranno al governo i risparmi "richiesti", in tal caso percepiranno i soldi non a dicembre ma in tre rate. Ma per quale ragione i lavoratori debbono pagare per il mancato raggiungimento degli obiettivi di risparmio che non dipendono certo dalla loro volontà? L'importante per il Governo è fare...

(27 Agosto 2011)

federico giusti cobas pubblico impiego


in: «La manovra anti-crisi»

Un manovra contro i lavoratori e il ceto medio

Sono appena trascorse due settimane da una manovra economica lacrime e sangue che ne arriva un'altra- di quasi 50 milairdi di euro- direttamente dettata dalla Banca Europea sula quale da qui alle prossime due setimane interverranno con modifiche e aggiustamenti che certo non ne modificheranno la sostanza. La crisi è sistemica ed è l'occasione per attuare in tutta Europa politiche di...

(18 Agosto 2011)

cobas pubblico impiego


in: «La manovra anti-crisi»

La devastante manovra economica di agosto

Confederazione Cobas 15/08/2011 07:48 Eravamo appena rimasti “tramortiti” dalla manovra ultima di luglio che è arrivata, ben più pesante, quella di agosto. Per andare incontro alla crisi finanziaria internazionale, al crollo delle borse, ai diktat dei banchieri e delle grandi imprese e su ordine espresso della BCE, il ministro Tremonti, Berlusconi e il governo, con l’obiettivo...

(15 Agosto 2011)

Confederazione Cobas


in: «La manovra anti-crisi»

lavoratori dell'Igiene Urbana

Lo sfruttamento dei lavoratori dell'Igiene Urbana

(31 Luglio 2011)

Cobas Lavoro Privato


in: «Diritti sindacali»

GENOVA 2011 “Loro la crisi – Noi la speranza”

DICHIARAZIONE FINALE COMUNE

Assemblea internazionale 24 luglio La rete italiana verso il FSM nel Maghreb-Mashrek si incontra il 4 settembre a Roma Noi, partecipanti a Genova 2011 “Loro la crisi- Noi la speranza” riuniti nell’assemblea internazionale del 24 luglio, dopo la grande manifestazione di ieri, ci impegniamo a costruire insieme il percorso che ci porterà al Forum Sociale Mondiale del 2013 che...

(30 Luglio 2011)

Pisa. Gli strumentalizzatori dei falsi stupri

Nel Gennaio 2009, Berlusconi ha dichiarato che impedire gli stupri è una missione impossibile, perchè “ci sono talmente tante belle ragazze italiane che non sarà mai possibile”,salvo poi rettificare asserendo si era trattato di una battuta umoristica. Siamo abituati (o forse assuefatti?) ad un umorismo fascistoide che utilizza l'immagine delle donne come merce, le...

(25 Luglio 2011)

Per la Confederazione cobas pisa Federico Giusti, Gabriele Recchia e Tiziana Petrocelli


in: «La tolleranza zero»

Smontato il teorema della digos e del questore di terni contro gli antifascisti

vinto il ricorso contro la denuncia per stampa clandestina

Il Giudice di pace di Terni, con sentenza del 25 maggio 2011 (le cui motivazioni abbiamo ora acquisito) ha riconosciuto l'inconsistenza dell'accusa di stampa clandestina ed accolto il ricorso presentato per la RAT, Rete Antifascista Ternana, dall'avvocato bolognese Marco Barone contro il Prefetto di Terni che aveva di fatto confermato il teorema della Digos e del Questore. E’ arrivata a conclusione...

(22 Luglio 2011)

RAT, rete antifascista ternana


in: «Storie di ordinaria repressione»

Manovra tremonti

Tagli e solo tagli alla sanità, agli enti locali e al mondo della conoscenza

Ancora una volta depredati i salari e le pensioni dei lavoratori Dalla manovra finanziaria lacrime e sangue di Tremonti (51 miliardi in pensioni, ticket e servizi ma complessivamente arriveremo a 70 miliardi di euro) si evince che a pagare il risanamento non saranno gli evasori fiscali, i capitali finanziari ma i lavoratori e il settore pubblico. Il Governo vuole abbattere il deficit tagliando i...

(21 Luglio 2011)

Cobas Pubblico Impiego


in: «La manovra anti-crisi»

Sentenza fiat/ new co- pomigliano,vince il cerchiobottismo

Il giudice di Torino, su ricorso Fiom all’accordo separato”new co / Pomigliano”, il 16/7/2011 ha deciso “ un colpo alla botte e uno al cerchio”: 1) riconoscendo validità all’accordo separatoFiat/Fim,Uilm,Ugl,Fismic ;2) riconoscendo alla Fiom di non essere esclusa in fabbrica . Tra 60 gg. , il 16 settembre , leggeremo attentamente le motivazioni di questa...

(19 Luglio 2011)

Cobas Lavoro Privato


in: «Crisi e lotte alla Fiat»

NO all’accordo che calpesta i diritti e rende massacrante il lavoro

Pisa. Oggi alle ore 18.30, volantinaggio a Coltano

Il 28 giugno Camusso-Bonanni-Angeletti per Cgil-Cisl-Uil e Marcegaglia per Confindustria hanno dato vita a un accordo per il lavoro privato di riferimento confindustriale, definito “avviso comune” (osannato dal governo e da tutti i partiti presenti in parlamento!), il quale si basa sui seguenti punti: 1) accordi aziendali peggiorativi dei contratti nazionali nelle materie della “prestazione...

(16 Luglio 2011)

COBAS - Pisa


in: «Difendiamo il contratto nazionale di lavoro»

Tassazioni dei grandi capitali? Nemmeno per sogno! Tremonti tassa le cause di lavoro

Nell'Italia, cosiddetta Repubblica fondata sul lavoro, lo scorso 6 Luglio il governo ha emanato il decreto legge n.98/2011, che contiene, al comma 6 dell’ art. 37, una norma che cancella la gratuità del processo attivato dai lavoratori in tema di lavoro, assistenza e previdenza. Una norma, sulla costituzionalità della quale i giuristi hanno già espresso pareri negativi. Fino...

(15 Luglio 2011)

Confederazione Cobas


in: «La manovra anti-crisi»

Comunicato stampa dei precari e degli indignati di Ravello

Misera figura di Brunetta a Ravello, costretto a un cambio di programma e a celebrare le sue nozze di nascosto e nella massima segretezza, addirittura di notte nell’ora dei vampiri e dei fuggiaschi. Missione compiuta: ci siamo ripresi la piazza impedendone l’accesso all’indegno codazzo degli invitati che è stato scortato in un albergo privato dove ministri, politicanti, portaborse,...

(13 Luglio 2011)

Confederazione Cobas


in: «Lotte operaie nella crisi»

Pisa. Oltraggio a Pubblico ufficiale o abuso di potere?

Domani si celebra il processo per direttissima contro Dario, arrestato nella notte tra sabato e domenica per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Noi crediamo che la città di pisa non possa rimanere in silenzio ed estraniarsi da quanto accaduto davanti al collegio della scuola normale.quanto accaduto ieri sera potrebbe ripetersi in altri contesti. L'intervento di Ps e CC è stato...

(11 Luglio 2011)

Confederazione Cobas


in: «Storie di ordinaria repressione»

Pisa. Nuovi appalti, vecchie logiche

I servizi bibliotecari dell'ateneo

Da mesi Rettore e Direttore Amministrativo si sottraevano (scientemente ) al confronto e a leggere il bando di gara per i servizi integrativi nelle biblioteche dell'Ateneo Pisano ne comprendiamo bene la ragione. Nel nuovo appalto l'orario medio settimanale sarà di 15 ore, il numero dei dipendenti aumenterà da 16 a 18 unità ma i carichi di lavoro saranno raddoppiati. La richiesta...

(10 Luglio 2011)

Cobas Pubblico Impiego\Cobas Lavoro privato


in: «Lo sfascio della Pubblica Amministrazione»

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

88308