il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Pace, lavoro e libertà

Pace, lavoro e libertà

(16 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Manifestazione nazionale della FIOM

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

“Collegato lavoro”:

ancora aiuti ai padroni, ancora sberle ai lavoratori!!

(11 Marzo 2010)

pressa

Dal governo nuovi strumenti legislativi per gli ammortizzatori sociali

• Contratti “certificati”, ossia pur di avere uno straccio di lavoro i nuovi assunti dovranno accettare condizioni peggiorative rispetto a quel poco che garantivano i CCNL.

• Su controversie o licenziamenti il lavoratore non potrà più ricorrere ai magistrati del lavoro.

• Gli “arbitri” che li sostituiranno “garantiranno” solo che non si vada oltre le condizioni capestro “sottoscritte” dal lavoratore.

• Riordino della normativa su concedi e permessi, compresi i permessi per handicap.

• Il par-time concesso dalle aziende pubbliche potrà essere revocato.

E, come sempre, non mancano “oppositori” che si affrettano a chiudere la stalla quando i buoi sono già scappati:

“Quello che hanno approvato in Senato è molto peggio di una lesione dell’articolo 18. (...) Si assegna infatti alla singola persona la possibilità di concordare con l’imprenditore la sostanziale rinuncia al contratto collettivo. Un provvedimento gravissimo, un vulnus al sistema della contrattazione collettiva”. (Sergio Cofferati, intervista al Secolo XIX del 04.03.2010)

Il clima preelettorale ha il potere, una volta tanto, di far parlar chiaro nientemeno che l’ex segretario della CGIL Cofferati. Non i soliti e scontati estremisti.

“Se si deroga al contratto si fa un passo verso la trasformazione dei sindacati in soggetti erogatori di servizi e non più agenti contrattuali. Il tentativo in corso da tempo , come dimostrano gli accordi separati , gli enti bilaterali…”(Sergio Cofferati, intervista al Secolo XIX del 04.03.2010)

Infatti questa legge promuove il lavoro non solo il lavoro precario ma anche quello interinale, autorizzando l'intermediazione proprio agli enti bilaterali dove CGIL CISL e UIL sono arruolati d’ufficio. Così i concertativi saltano il fosso per trafficare forza lavoro.

Alle solite:

Prima si permette che il terremoto si abbatta sul restante lavoro regolare, poi si fanno affari nel mettere su baracche agli scampati.

Non mancano dunque i motivi reali, non elettorali, per partecipare allo sciopero generale di 4 ore di venerdì 12, con manifestazione in piazza Caricamento alle 9.00

Sin.Base - Genova

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La legge 1167 “Collegato Lavoro”»

Ultime notizie dell'autore «Sin.Base - sindacato di base - Genova»

8235