il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Omsa

Omsa

(28 Luglio 2010) Enzo Apicella
Anche la Omsa di Faenza vuole delocalizzare in Serbia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 80 di "Alternativa di Classe"
    (19 Agosto 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    22 novembre: Padova o Treviso? Contro le divisioni del movimento

    comunicato del coordinamento Cesar K di verona

    (22 Novembre 2003)

    Il Coordinamento laico antirazzista Cesar K., lo Sportello legale migranti e rifugiati e la Comunità dei migranti di Verona, esprimendo condivisione e solidarietà con i fratelli e le sorelle migranti di Treviso, vittime della folle politica di "apartheid" delle amministrazioni locali e del totale disconoscimento della dignità delle persone, desiderano sottolineare quanto segue, frutto di un ragionamento collettivo ma anche di esperienza diretta.

    Le manifestazioni a cui siamo stati invitati ad aderire per la giornata del 22 novembre sono due: la prima a Treviso, in solidarietà con i migranti, per il diritto di tutti ad un'esistenza dignitosa e contro la repressione interna, che colpisce oggi i migranti e, nel movimento, le/i disobbedienti, ed esterna (esportazione della guerra), la seconda a Padova promossa da diverse associazioni e da Rifondazione comunista per il diritto alla casa, in preparazione del vertice dei ministri Ue del 27 e 28 novembre a Padova.

    Riteniamo che nelle due manifestazioni, ancorché promosse da soggetti diversi e su scelte e modalità diverse - la scelta delle associazioni e di Rifondazione di contestare le politiche abitative neo-liberiste il 22 anziché nei giorni del vertice, come proposto dal movimento delle/dei disobbedienti, non è certamente casuale - ci sia spazio per esprimere anche le nostre posizioni e le nostre modalità, aldilà di qualsiasi logica di divisione del movimento.

    Abbiamo quindi deciso per l'adesione ad entrambe le manifestazioni.

    Vogliamo tuttavia sottolineare il pericoloso atteggiamento di quanti, e ci riferiamo anche alla Federazione provinciale di Rifondazione di Padova, non lavorano per stimolare percorsi unificanti per bisogni, modalità e obiettivi ma rincorrono logiche separatiste. Soprattutto in un momento come questo, in cui il movimento delle/dei disobbedienti - da cui si può dissentire ma che è parte integrante e spesso trainante delle tante lotte politiche e sociali condotte in questi anni sul nostro territorio e fuori è oggetto di un feroce attacco repressivo e politico, crediamo sia importante ribaltare la logica delle divisioni per arrivare ad un confronto, anche vivace, ma diretto e trasparente. Confronto che auspichiamo per non ricadere - per dirla metaforicamente - nella visione di film già visti e con finali molto amari.

    Pur aderendo quindi alle due manifestazioni, saremo presenti a Treviso a fianco dei fratelli e delle sorelle migranti e di quanti si battono al loro fianco per una società senza guerre basata sul rispetto dei diritti fondamentali delle persone, lavoro, casa, salute, istruzione.

    Verona, 19 novembre 2003

    Coordinamento laico antirazzista Cesar K. Verona
    Sportello legale migranti e rifugiati Verona
    Comunità dei migranti Verona

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Contro il vertice europeo sulla casa»

    Ultime notizie dell'autore «Coordinamento Laico Antirazzista CESAR K - Verona»

    7398