il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Pro mutuo mori

Pro mutuo mori

(19 Settembre 2009) Enzo Apicella
In un attentato a Kabul, sono colpiti due blindati italiani, uccidendo 6 parà della Folgore

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Sahrawi: marocco ritira fiducia a inviato onu, condanna del polisario

La monarchia attacca Christopher Ross che ha preparato il rapporto esaminato dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Il Fronte Polisario e il governo della Repubblica Sahrawi parlano di decisione infondata e arbitraria

(20 Maggio 2012)

anteprima dell'articolo originale pubblicato in nena-news.globalist.it

Sahrawi: marocco ritira fiducia a inviato onu, condanna del polisario

foto: nena-news.globalist.it

Roma, 20 maggio 2012, Nena News - Il Fronte Polisario e il governo della Repubblica sahrawi ritengono infondata e arbitraria la decisione del re del Marocco di ritirare la fiducia all’inviato personale del Segretario generale dell’Onu, Christopher Ross, nel perseguire la missione che gli è stata assegnata dal Segretario generale stesso e dal Consiglio di Sicurezza per la ricerca di una soluzione giusta e duratura al conflitto del Sahara Occidentale, garantendo il diritto del popolo sahrawi all’autodeterminazione.

Questa decisione – scrivono in un comunicato il Fronte Polisario e il governo della Repubblica sahrawi - tanto grave quanto ingiustificata, è una nuova sfida intollerabile e inammissibile lanciata dal Marocco alla Comunità internazionale, al Segretario generale e il Consiglio di sicurezza dell’Onu che, nella sua Risoluzione n.2044, del 24 aprile 2012, ha considerato lo status quo inaccettabile e ha ribadito il sostegno «all’Inviato personale del Segretario generale, Chirstopher Ross, per la questione del Sahara Occidentale, e all’azione da lui condotta per facilitare la nogoziazione tra le parti».

Così facendo – aggiungono - il Marocco si arroga senza vergogna il diritto di dettare al Segretario generale il contenuto dei suoi rapporti al Consiglio di Sicurezza e di decidere la condotta che l’Inviato personale per il Sahara Occidentale dovrà seguire. Così come vuole, tra l’altro, ridurre a niente la credibilità e la neutralità operativa della MINURSO, denunciata dall’ultimo Rapporto del Segretario generale, bloccare il processo di pace e continuare a violare impunemente i diritti umani nei territori sahrawi occupati.

Infine il Fronte Polisario e il governo della RASD, rinnovando la volontà delle autorità sahrawi a perseguire il loro sostegno e la loro cooperazione leale agli sforzi del Segretario generale, e del suo inviato personale, Chirstopher Ross, per portare a termine i processi di decolonizzazione del Sahara Occidentale, lanciano un appello pressante al CdS (dell'Onu) perchè prenda misure e decisioni necessarie sia alla salvaguardia e alla protezione delle Nazioni Unite, sia alla credibilità della sua opera di pace nel Sahara Occidentale dalle derive e dalle conseguenze della strategia di fuga in avanti perseguita dal Marocco. Nena News

Nena News

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Paese arabo»

Ultime notizie dell'autore «Nena News»

2488