il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

29 novembre

29 novembre

(29 Novembre 2011) Enzo Apcicella
Giornata internazionale di Solidarietà con il popolo palestinese, istituita dall'ONU nel 1977 con la risoluzione 32/40b

Tutte le vignette di Enzo Apcicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

20/10 - NEL 2014 LA COLOMBIA DESTINERA’ QUASI 15 MILIARDI DI DOLLARI ALLA GUERRA

(21 Ottobre 2013)

nel2014

La Colombia, secondo dati rilasciati dal ministero del Tesoro e del Credito riguardanti il bilancio preventivo del 2014, destinerà, per Difesa e Polizia, l’esorbitante cifra di 27,74 bilioni di pesos, l’equivalente di 14.717,74 milioni di dollari, di cui 13.555,81 per il funzionamento e 1.166,17 in nuovi investimenti. Nel bilancio totale della nazione previsto per il 2014, la quota spettante a mantenimento e investimento di Polizia, Esercito, Sicurezza, rappresenta evidentemente, con il 17,9% del totale, la priorità del regime guerrafondaio, ponendosi al di sopra di educazione, salute e lavoro.
Rispetto al quadriennio 2007/2010 la spesa militare è addirittura aumentata del 19,6%.
Secondo il ministero del Tesoro e del Credito, la quota di bilancio destinata a Difesa e Polizia “cerca di garantire il finanziamento per rafforzare la politica integrale della difesa e la sicurezza in tutti gli angoli del paese”, oltre a sostenere “programmi di comando, controllo e comunicazione, mobilità, sicurezza cittadina, benessere della Forza pubblica, intelligence, difesa aerea e controllo marittimo e fluviale”.
Tra le righe di simili cifre, miliardi di dollari destinati a finanziare la guerra contro il popolo, si legge la sfacciata ipocrisia di chi continua a confondere la pace con la sottomissione, e la ridicola propaganda di regime che parla di una guerriglia debilitata e rinchiusa nelle sue roccaforti, salvo poi vedere guerriglieri un po’ ovunque per criminalizzare e delegittimare le organizzazioni popolari, gli scioperi, le mobilitazioni di studenti, lavoratori e contadini; anzi, l'aumento spropositato delle spese per la guerra è uno dei molteplici riscontri del fatto che la guerriglia è ben lungi dall'essere debilitata. Costantemente presente, organizzata ed appoggiata nel paese, e alla ricerca della soluzione politica al conflitto sociale ed armato con concrete proposte portate al tavolo dei dialoghi dell’Avana, le FARC hanno dimostrato non solo di saper reggere la gigantesca onda d’urto dei piani militari di sterminio diretti dal Pentagono, ma anche di saper crescere sul terreno della lotta di massa e di evolversi su quello militare.
La stucchevole insistenza con cui il regime oligarchico vorrebbe far passare per verità oggettiva le velleità dell’establishment, mostra sia l’assenza totale di volontà di risolvere il conflitto politicamente, sia l’incapacità di fare a meno di guerra, repressione e menzogne contro il proprio popolo.
Santos, che parla di pace ma lavora senza sosta all’escalation della guerra, e che promuove tagli a destra e a manca che portano allo sfascio più totale educazione e salute, salvo poi incrementare l’abnorme spesa militare, deve vergognarsi!

Associazione Nazionale Nuova Colombia

10190