il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Golf Club Lampedusa

Golf Club Lampedusa

(31 Marzo 2011) Enzo Apicella
Berlusconi a Lampedusa promette di cacciare i migranti e di costruire sull’isola un campo da golf e un casinò

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Malvenuto a Roma Salvini

(25 Febbraio 2015)

malvenutoaromasalvini

#maiconsalvini #romanonsilega

Sinistra anticapitalista scende in piazza con gli antifascisti romani e con gli antirazzisti per contrastare la marcia su Roma di Salvini, successore di Bossi e Maroni alla testa della Lega, e svelare la natura dell’alleanza tra il Carroccio e CasaPound, i fascisti del III millennio, sigla che ricorre negli episodi più cruenti dello squadrismo recente: dalla strage di Firenze del 12 dicembre del 2012 (l’uccisione di tre migranti senegalesi) al raid recentissimo di Cremona contro il centro sociale Dordoni passando per le provocazioni nel quartiere romano di Tor Sapienza.
Per vent’anni la Lega è stata stampella, ruota di scorta o co-pilota del berlusconismo. Ha cavalcato la tigre del secessionismo, inventato riti e radici fasulle, ha preso parte al sacco delle città che ha governato e alle misure iperliberiste dei governi di centrodestra. E’ una delle madri dei proibizionismi – sulle droghe e sugli esseri umani – dell’omofobia, dell’oscurantismo e del razzismo.
La Lega è l’azionista di maggioranza della fabbrica della paura, l’esercito della guerra dei penultimi contro gli ultimi, complice dell’aggressione ai territori, al welfare, ai beni comuni e dello smantellamento dei diritti dei lavoratori, delle donne, dei cittadini.
Ora, dopo anni di battaglie contro “Roma Ladrona”, ecco la metamorfosi di Salvini alla ricerca della leadership del centrodestra sulla base di un progetto lepenista: populismo ma nazionalista anziché regionalista.
Le sue critiche alla Troika e all’Europa, sono l’opposto di quelle formulate dal popolo greco che ha scelto di stare con Syriza per inceppare la macchina dell’austerità con le armi della solidarietà di classe tra gli oppressi non della coesione tra sfruttatori e sfruttati in competizione con altre comunità nazionali.
La Lega e i fascisti di ogni risma sono il degrado di questa e altre città.

anticapitalista.org

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «La tolleranza zero»

Ultime notizie dell'autore «Sinistra Anticapitalista»

5663