il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Aiuto!

Aiuto!

(2 Maggio 2012) Enzo Apicella
A Torino contestato Piero Fassino al corteo del primo maggio. La polizia interviene con una carica pesante e immotivata.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

La provocazione continua: confermate le misure restrittive per Aldo

(23 Febbraio 2017)

Apprendiamo con rabbia che sono state confermate le misure restrittive ad Aldo Milani coordinatore nazionale del SI Cobas.

Le dichiarazioni del procuratore di Modena sono assolutamente trasparenti ed esplicite e danno il senso di come questo attacco repressivo sia un tentativo esplicito di intimidazione, la cattura di un “ostaggio” per costringere i lavoratori e i solidali a cessare gli scioperi e le manifestazioni che stanno disturbando quel pacchetto politico, economico e sociale che comanda indisturbato in Emilia, quella che qualcuno ancora definisce una regione rossa.

Un'aggressione ad Aldo e al SI Cobas tutto e una grave provocazione che, con chiarezza, evidenziano come in tempo di crisi sia saltata ogni ipocrita regola democratico-borghese ed emerga solo il volto arrogante e prepotente del comando padronale che utilizza ogni strumento di pressione (economica, giudiziaria, poliziesca e mediatica) per provare a costringere al silenzio e all'obbedienza chi si oppone allo sfruttamento di classe.

Diamo la nostra massima solidarietà e il nostro appoggio ad Aldo e al SI Cobas e invitiamo tutti e tutte a dare concretamente la loro solidarietà militante alle lotte che il SI Cobas sta portando avanti partecipando attivamente alle prossime scadenze di lotta davanti ai cancelli.




Contro la repressione non si tace!

Solidarietà ad Aldo e al SI Cobas




I compagni e le compagne del Csa Vittoria

La provocazione continua: confermate le misure restrittive per Aldo





Apprendiamo con rabbia che sono state confermate le misure restrittive ad Aldo Milani coordinatore nazionale del SI Cobas.

Le dichiarazioni del procuratore di Modena sono assolutamente trasparenti ed esplicite e danno il senso di come questo attacco repressivo sia un tentativo esplicito di intimidazione, la cattura di un “ostaggio” per costringere i lavoratori e i solidali a cessare gli scioperi e le manifestazioni che stanno disturbando quel pacchetto politico, economico e sociale che comanda indisturbato in Emilia, quella che qualcuno ancora definisce una regione rossa.

Un'aggressione ad Aldo e al SI Cobas tutto e una grave provocazione che, con chiarezza, evidenziano come in tempo di crisi sia saltata ogni ipocrita regola democratico-borghese ed emerga solo il volto arrogante e prepotente del comando padronale che utilizza ogni strumento di pressione (economica, giudiziaria, poliziesca e mediatica) per provare a costringere al silenzio e all'obbedienza chi si oppone allo sfruttamento di classe.

Diamo la nostra massima solidarietà e il nostro appoggio ad Aldo e al SI Cobas e invitiamo tutti e tutte a dare concretamente la loro solidarietà militante alle lotte che il SI Cobas sta portando avanti partecipando attivamente alle prossime scadenze di lotta davanti ai cancelli.




Contro la repressione non si tace!

Solidarietà ad Aldo e al SI Cobas

22/02/2017

I compagni e le compagne del Csa Vittoria

5936