il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Ricordando Stefano Chiarini

Ricordando Stefano Chiarini

(6 Febbraio 2007) Enzo Apicella
E' morto Stefano Chiarini, un giornalista, un compagno,un amico dei popoli in lotta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

Roma, 23 luglio: ricordando Errico Malatesta

(21 Luglio 2021)

“La libertà che vogliamo noi non è il diritto astratto di fare il proprio volere, ma il potere di farlo”.

ore 17:00 appuntamento alla tomba di Errico Malatesta al Cimitero del Verano (per chi non sapesse arrivarci ci vediamo alle 16:30 all'ingresso di Via Tiburtina, di fronte a Piazza Carlo Magno)
Ore 19:00 Dibattito collettivo su Malatesta allo Spazio Anarchico in via Vettor Fausto, 3 (Metro B – Garbatella)

errico malatesta 23 luglio

Errico Malatesta (1853-1922) è stato uno dei militanti e dei pensatori più influenti e noti dell’anarchismo italiano ed internazionale. La sua importanza risiede nel contribuito teorico da lui fornito al movimento anarchico e rivoluzionario in genere, supportato da un’intensa attività politica durata all’incirca sessant’anni.

Malatesta, infatti, comincia la sua militanza anarchica mentre la Comune di Parigi insorge e costituisce in Italia il nucleo dell’Internazionale dei lavoratori con Cafiero, Costa e Bakunin. La sua intensa vita, dedicata interamente all’anarchia, si estende in un ampio arco temporale, dal congresso di Saint-Imier del 1872 fino alla morte sotto il regime fascista, avvenuta a Roma il 22 luglio 1932. Sarebbe impossibile riassumere in poche righe la sua attività sovversiva e propagandistica, che lo rende protagonista nell’insurrezione del Matese (1877), come nella Settimana Rossa (1914), nel Biennio rosso (1919-1920), fino alla prima resistenza al fascismo degli anni ’20. In questo incredibile susseguirsi di moti insurrezionali, fughe, esili, processi, scioperi, tra Europa, Africa e sud America, Errico Malatesta riuscì ad elaborare una lucida e pragmatica analisi, che ancora oggi si dimostra attuale e brillante. Alla sua iniziativa si deve anche la fondazione di importanti giornali come “Umanità Nova” e “Pensiero e Volontà” e lo sviluppo iniziale dell’anarchismo romano.

Venerdì 23 luglio, a 89 anni dalla sua morte, alle 17:00 apporremo una nuova targa anarchica sulla sua tomba al cimitero del Verano.

Dalle 19, si terrà un dibattito su Errico Malatesta, il suo pensiero e la sua azione, nello Spazio Anarchico in via Vettor Fausto, 3 (Metro B – Garbatella).

Si ricorda di indossare la mascherina nel rispetto di tutt*.

Gruppo anarchico “M. Bakunin” – FAI Roma e Lazio

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La nostra storia»

Ultime notizie dell'autore «FAI - Federazione Anarchica Italiana»

1414