il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

15 ottobre. Valutazioni e prospettive

(45 notizie dal 16 Ottobre 2011 al 22 Novembre 2011 - pagina 1 di 3)

Una buona assemblea sul 15 ottobre ed altre cosette.

Domenica 13 novembre, si è svolta a Roma l'assemblea “14 dicembre-15 ottobre. Figli della stessa rabbia”, un incontro per valutare l'impatto, sociale e mediatico, di esplosioni di rabbia e ribellione sempre più frequenti nelle nostre città e altrove. Il dibattito, organizzato da Comunisti per l'Organizzazione di Classe, Combat, Rossa Gioventù, è stato...

(22 Novembre 2011)

COMUNISTI PER L'ORGANIZZAZIONE DI CLASSE, COMBAT, ROSSA GIOVENTU'

Si parte insieme e insieme si va

Le minacce di nuove leggi che limitino la libertà di manifestare, la criminalizzazione dei movimenti, non ultimo quello No Tav, hanno messo la sordina alle ragioni che hanno portato oltre 150.000 persone a manifestare a Roma, altre quindicimila per i sentieri di Chiomonte in violazione alla zona rossa. Nelle ultime settimane innumerevoli sono state le manifestazioni di protesta in tutto il...

(12 Novembre 2011)

Commissione di Corrispondenza Federazione Anarchica Italiana

Quel qualcosa che manca.

crisi-scioperi-"indignados"

Quel qualcosa che manca. La democrazia è la nostra maggiore nemica, è quella con la quale dobbiamo sempre fare a pugni, perché intorbida il limpido distacco delle classi, e vorrebbe quasi diventare le molle della carrozza che servono a far pesare meno sulle ruote il carico dei passeggeri e ad evitare gli scossoni che possono far ribaltare. A.Gramsci L’Avanti-febbraio 1916 Il...

(11 Novembre 2011)

C O M B A T

Il 15 ottobre “indignato” a Roma

LA NOSTRA CRONACA DALL’INTERNO DELLA MANIFESTAZIONE

Quella che segue è la cronaca, la nostra cronaca ragionata secondo il nostro metodo, della giornata del 15 ottobre a Roma nella quale siamo stati presenti impegnando le modeste forze di cui disponiamo nella diffusione della nostra stampa, nella discussione e nel contraddittorio col maggior numero di partecipanti che ci è stato possibile toccare. Prima però una notazione: lo stesso...

(7 Novembre 2011)

Nucleo Comunista Internazionalista

Dopo il 15 ottobre a Roma qualche insegnamento

Dopo il 15 ottobre la stampa italiana ha consacrato le sue prime pagine a una denuncia indignata della “violenza”. Strumento delle forze di repressione statali, l’ex giudice Di Pietro ha proposto al governo di rianimare la sinistra legge Reale. L'ex MSI Alemanno ha ritrovato gli accenti della sua giovinezza per impedire le manifestazioni a Roma. Il PD e i suoi alleati (Vendola e...

(28 Ottobre 2011)

Jean-Louis Roussely

Dopo il 15 ottobre. Il conflitto nell’epoca della ‘coesione sociale’

La crociata contro la violenza, il complottismo e l’inesistenza di una sinistra

Le vicende del 15 ottobre impongono una riflessione su alcuni temi che purtroppo la sinistra italiana ha messo nello sgabuzzino da decenni, un abbandono che non è privo di conseguenze su quanto è avvenuto in piazza a Roma. Sono tre in particolare gli interrogativi messi all’ordine del giorno: 1. come si analizzano i fatti, 2. come si analizza l’utilizzo mediatico dei fatti...

(27 Ottobre 2011)

Marco Veruggio

Dopo il 15 ottobre verso uno sciopero veramente generale!

La marea che ha attraversato Roma il 15 ottobre è stata un segnale politico forte e importante con cui tutti dovranno fare i conti. La rabbia diffusa presente in molti contesti e nelle varie condotte di piazza è stata l’espressione di un no chiaro e radicale alle politiche contro lavoratori (precari e “non”) studenti e proletariato diffuso basata su austerity e massacro...

(27 Ottobre 2011)

I compagni e le compagne del Csa Vittoria di Milano

Mille città

La contrapposizione violenza-non-violenza è un infame prodotto del tutto ideologico, tanto elastico da essere utilizzato a seconda delle convenienze. In natura non esiste. Esistono invece eventi, cause ed effetti, processi, interazioni. Le molecole di un gas surriscaldato si agitano. Si scopre come, se ne traccia una teoria, si fanno dei calcoli. A nessuno viene in mente di dare un giudizio...

(27 Ottobre 2011)

n+1

L’importante è non perdere la bussola!

Il fatto veramente importante accaduto sabato 15 ottobre a Roma è stata la grande partecipazione alla manifestazione degli “indignati”. Le provocazioni e le violenze mostrate in televisione in tutte le salse non devono farcelo dimenticare. Naturalmente, c’è chi si è buttato a corpo morto su quelle scene. C’è chi spera di sfruttare lo sdegno e lo...

(27 Ottobre 2011)

L’Internazionale - Inchiesta Operaia

Per la critica del 15 ottobre

15 ottobre 2011: giorno atteso, da molti, tra chi esprime idee di cambiamento concreto e profondo della realtà. Tuttavia, al di là dei proclami di rito, per pochi, pochissimi ha corrisposto alle aspettative. Questi issavano di fronte a loro un’espressione chiara nella sua formulazione, ma problematica per chi a manifestare a Roma contro ciò che passa sotto il nome di ‘crisi’...

(26 Ottobre 2011)

Brunello Fogagnoli

Ai lavoratori non serve la babele del 15 ottobre

In nome dei 5 punti di un programma per il "non pagamento del debito pubblico" che abbiamo definito come espressione delle posizioni di Rinaldini e di Casarini, un vasto arco di forze politiche e sindacali e di associazioni, aveva promosso la manifestazione del 15 ottobre di Roma degli indignados. Lo Slai Cobas non aveva aderito alla manifestazione ed aveva preso le distanze da questo programma mistificante...

(24 Ottobre 2011)

SLAI COBAS - COORDINAMENTO NAZIONALE

Oltre il 15 ottobre, oltre il teatrino

Il solito teatrino, con i soliti protagonisti e il solito copione: sempre gli stessi. Gli stessi giornalisti che elogiano le “missioni di pace” in Afghanistan e gli “interventi umanitari” in Libia, adesso parlano della “guerra” di San Giovanni. Gli stessi politici che si preoccupano della lesione della privacy a causa delle intercettazioni telefoniche effettuate...

(24 Ottobre 2011)

Gruppo Carlo Cafiero – Federazione Anarchica Italiana - Roma

15 ottobre... qualcosa di completamente diverso!

Il 15 ottobre di chi non legge i giornali, non guarda i TG, non pascola su Facebook, e soprattutto non finirà domani… - scarica il pdf Madonna che noia! Tornati a casa dal corteo del 15 ottobre, un giro sui siti, poi un salto sui profili di amici e compagni, poi per sbaglio la televisione. Ed ecco arrivare massiccio il disgusto. Disgusto sì, perché chi si può...

(24 Ottobre 2011)

Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli

Sulla giornata del 15 ottobre a Roma.

I comunicati e le prese di posizione degli organi governativi, di forze politiche di maggioranza e di opposizione, di destra, di centro e di sinistra fanno a chi più si scandalizza per i disordini e l’uso della violenza di una parte dei partecipanti alla manifestazione contro il banditismo delle banche e dei banchieri, espressione di un Sistema del Capitale in crisi. Addirittura c’è...

(24 Ottobre 2011)

Michele Castaldo

15 ottobre. Il nostro grosso, grasso, pomeriggio greco.

Noi non amiamo l’estetica della vetrina infranta o della banca bruciata, cosi’ come non confondiamo episodiche rivolte con la rivoluzione sociale. Questo non toglie che, comunque, il 15 ottobre a Roma ha rappresentato un sipario strappato, un discrimine, la sanzione della nemicità tra stomaco e politica. Questo non toglie che rifiutiamo, insieme alle leggi speciali governative,...

(23 Ottobre 2011)

C O M B A T comunisti per l’organizzazione di classe

Vendola, il vuoto pneumatico

Metti un pomeriggio al caffè un attempato opinionista perbene di Repubblia e un altrettanto attempato leader di una sinistra senza più progetti. Li metti a discutere di black bloc, 15 ottobre e disagio sociale e ti sfornano una sfilza di luoghi comuni fuori tempo e fuori scenario da mettere i brividi per la schiena. L'unica consolazione, magra davvero, è che gente così...

(22 Ottobre 2011)

Dante Barontini (Contropiano)

Dietro il passamontagna del 15 ottobre

Incolti, brutali, rozzi, prezzolati, criminali, teppisti, dementi, sfascisti, populisti, nemici. Neri. Eccolo, nei commenti sui quotidiani, l’identikit degli “incappucciati” di piazza san Giovanni. Un unanime coro di condanna, di politici, di opinionisti – un arco che raccoglie la destra e la sinistra e i più radicali delle sinistre – che manda al rogo quei maledetti...

(22 Ottobre 2011)

Lanfranco Caminiti

15 Ottobre: una risposta alla crisi del sistema

Per il rovesciamento del modello di sviluppo a favore di un sistema fondato sui beni comuni, la ridistribuzione reddito e il diritto al lavoro, fare pagare il debito e la crisi a chi li ha provocati. Il 15 ottobre ha visto in tutto il mondo la nascita di un nuovo protagonismo sociale. Milioni di cittadini ovunque, in tutti i continenti, hanno manifestato per difendere i diritti, messi a rischio dalla...

(22 Ottobre 2011)

CUB

Taranto. Libertà per i ribelli arrestati a Roma

Per la libertà dei ribelli arrestati a roma, contro la repressione,le leggi speciali per il rilancio dell'assedio ai palazzi del potere politico ed economico in tutta italia contro il governo berlusconi e ogni governo dei padroni sabato 22 ottobre piazza della vittoria dalle ore 18 controinformazione, testimonianze, denunce e proposte Noi siamo con i ribelli di roma perchè 'è...

(21 Ottobre 2011)

slai cobas per il sindacato di classe taranto

RiPartiamo dal basso. RiPrendiamoci la piazza!

Forse adesso che il gregge in piazza è stato disperso e diviso in pecore bianche e pecore nere stiamo tutti meglio. Forse non abbiamo più problemi di stipendi bloccati, lavoro in nero, precariato, borse di studio negate, affitti alti, figli da mandare all’asilo, classi da 50 persone, precarietà esistenziale. Forse la nostra scala dei valori è ristabilita e possiamo...

(21 Ottobre 2011)

Federazione dei Comunisti Anarchici

<<   | 1 | 2 | 3 |    >>

200860