il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

"Incidenti"

(6 Novembre 2010) Enzo Apicella
Esplode la Eureco di Paderno Dugnano: sette operai feriti, quattro rischiano la vita. In Puglia tre morti sul lavoro nell'ultima settimana

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

Di lavoro si muore

Sicurezza nei luoghi di lavoro

(975 notizie dal 12 Novembre 2001 al 13 Febbraio 2020 - pagina 14 di 49)

PROCESSO MARLANE, E’ SCATTATA L’ORA “X”

Ora il processo alla Marlane Marzotto di Praia a Mare, incontestabile creatura dello SLAI Cobas, ha finalmente imboccato la strada giusta; si è giunti alla fase dibattimentale, le cui udienze per le prove testimoniali sono state calendarizzate quindicinalmente fino al termine dell’anno in corso. Sarà un vero e proprio “tour de force”, forse quale tardivo riconoscimento...

(12 Ottobre 2012)

SLAI COBAS Cosenza

ENI DI TARANTO, DUE OPERAI FERITI

Due operai sono rimasti feriti in un incendio nella raffineria Eni di Taranto dopo la rottura di una tubazione di dieci pollici che trasporta greggio. Gli operai hanno riportato ustioni alle mani e al viso. A quanto si è appreso, erano in corso lavori di manutenzione su un collettore nell'area serbatoi quando è scoppiato l'incendio. I due feriti sarebbero dipendenti di una delle ditte...

(11 Ottobre 2012)

Operai Contro

OPERAI ILVA, QUANTO VALE LA VOSTRA VITA?

Volantino distribuito all'ILVA di Taranto Operai dell’Ilva, tutti voi siete costretti a lavorare in ambienti e condizioni fuori legge, dannosi per la vostra salute, tutti siete ammalati o a rischio di ammalarvi di cancro o altre gravi malattie. Eppure i padroni Riva e i sindacalisti venduti di Fim-Cisl e Uilm-Uil stanno cercando di dividervi e mettervi gli uni contro gli altri. Strumentalizzano...

(2 Ottobre 2012)

Associazione per la Liberazione degli Operai-Sez. Bari

L'Or.S.A. promuove raccolta fondi per la famiglia del macchinista deceduto (incidente Puglia)

Roma, 26 settembre 2012 Prot. 237/S.G./Or.S.A. Egr. Sig. BRACCIALARGHE Dr. Domenico Direttore Centrale Risorse Umane Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Oggetto: Raccolta fondi per la famiglia del Macchinista Giuseppe Campanella. Egregio Dottore, con la presente siamo a chiedere si attivi una raccolta fondi per la famiglia del Collega Giuseppe Campanella, deceduto nel tragico incidente di Cisternino...

(27 Settembre 2012)

Il Segretario Generale Or.S.A. Ferrovie Alessandro Trevisan

Pakistan, i martiri del libero mercato

Lunedì 24 Settembre 2012 19:00 Il devastante incendio scoppiato un paio di settimane fa in una fabbrica pakistana, causando la morte di oltre 300 operai, rimasti intrappolati a causa del mancato rispetto delle più normali procedure di sicurezza, continua ad alimentare discussioni e polemiche. Il bilancio della strage è il più grave in assoluto nella storia dei disastri...

(25 Settembre 2012)

Michele Paris - Altrenotizie

I RITARDI INFRASTRUTTURALI DEL SUD LA CAUSA DELL’ENNESIMO INCIDENTE MORTALE SUI BINARI

Puglia: incidente mortale al passaggio a livello. Muore il Macchinista del Freccia Argento Roma – Lecce

Comunicato del 24.09.2012 – ore 17.30 L’OrSA piange l’ennesimo ferroviere vittima del proprio lavoro. Oggi il Macchinista del Freccia Argento 9351 proveniente da Roma e diretto a Lecce in località Cisternino (Brindisi) si è trovato davanti un autoarticolato che aveva tentato di attraversare il passaggio a livello, mentre le sbarre si stavano chiudendo. Il TIR, rimasto...

(25 Settembre 2012)

Or.S.A. Ferrovie

Il silenzio degli innocenti (che lavorano in nero)

Da DirittiDistorti Lunedì 24 Settembre 2012 08:59 Ezio Barcellona è morto 3 giorni fa a Stradella, in provincia di Pavia, dopo essere stato colpito da una pesante bombola mentre lavorava nel magazzino di un'azienda. La bombola, che lo ha colpito mortalmente, gli ha provocato "un gravissimo shock emorragico con versamento endoaddominale", ha reso noto il 118. Il povero lavoratore è...

(24 Settembre 2012)

Carlo Soricelli - curatore dell'Osservatorio Indipendente di Bologna morti sul lavoro

8 marzo in quel di settembre

Non è successo l’8 marzo ma il 12 settembre. Non a Chicago ma a Karachi, Pakistan. I morti sono, per il momento, 289 operai bruciati vivi, che lavoravano in una fabbrica tessile, la Ali Enterprise. La fabbrica, un edificio di 4 piani nel quartiere di Baldia Town, occupava circa 2.000 lavoratori; gli operai lavoravano in vasti scantinati con le finestre chiuse da sbarre e come unica via...

(13 Settembre 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”

L'ecatombe di Karachi tra mafie e corruzione

Inferno in una fabbrica tessile della principale città pakistana. Almeno 289 operai sono morti tra le fiamme. Tutte le uscite erano bloccate. Anche a Lahore brucia uno stabilimento, muoiono altri 25 lavoratori Il bilancio è destinato ad aggravarsi, dicono le autorità di Karachi. Ma è già un bilancio da inferno quello dell'incendio scoppiato martedì sera in...

(13 Settembre 2012)

Marina Forti - Il Manifesto

Ilva: La salute si difende eliminando la nocività

All’Ilva, come in molte fabbriche, esiste la necessità immediata e l’urgenza di intervenire con misure di protezione per bonificare la fabbrica e l’ambiente, sottraendo i lavoratori e i cittadini al lento - ma inevitabile - massacro cui sono sottoposti. Le prime vittime dell’Ilva sono gli operai che ci lavorano e le loro famiglie. Come scrive il Tribunale del Riesame...

(23 Agosto 2012)

Michele Michelino Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio

OPERAI DELL'ILVA UCCISI DAL PADRONE IN FABBRICA

sab, 04 ago @ 09:53 Pubblicare un elenco degli operai uccisi dal padrone dell'ILVA è lunghissimo. Operai finiti vivi nella colata. Operai schiacciati. Operai delle ditte caduti dalle impalcature. Possiamo continuare per ore. L'ultima iniziativa giudiziaria porta la firma del sostituto procuratore Raffaele Graziano che ha fatto notificare l'avviso di conclusione delle indagini preliminari...

(4 Agosto 2012)

Operai Contro

Italia: il lavoro manca, ma gli incidenti abbondano

Un grave incidente sul lavoro si è verificato questa mattina in una fabbrica di mangimi di Orzinuovi, in provincia di Brescia. Qui l'esplosione di una bombola di Gpl ha ustionato gravemente due operai. Il primo è stato portato all'ospedale Civile di Brescia, il secondo all'ospedale di Chiari. Ieri un'altra tragedia sul lavoro alle Cantine Mothia di via Sappusi, a Marsala (Trapani)....

(23 Luglio 2012)

Redazione Contropiano

La vita di un lavoratore vale cinque minuti alla Pilkington-NSG di San Salvo (CH)?

La morte di Michele Mastrippolito ci viene presentata come una tragica fatalità. La stessa fatalità per cui nel nostro Paese ogni giorno di lavoro muoiono 4 lavoratori. E’ la logica del profitto che prevale sul rispetto ed il diritto alla vita. Questa l’amara lezione da trarre dalla morte di un nostro compagno di lavoro. Sentiamo l’angoscia per questa perdita e idealmente...

(20 Luglio 2012)

Confederazione Cobas

Eureco. Parte il processo per omicidio colposo per la morte di 4 operai

Si è aperto il processo per omicidio colposo plurimo nei confronti dei titolari dell'Eureco. Nell’azienda di smaltimento rifiuti di Paderno Dugnano nel 2010 in un terribile rogo morirono 4 operai, mentre altri 4 restarono gravemente ustionati e feriti. Ieri si è svolta l’udienza preliminare nei confronti dei titolari dell'Eureco per la morte dei quattro lavoratori. Alla...

(10 Luglio 2012)

Valentina Valentini DirittiDistorti

Sabato ad Assisi prima Marcia per la sicurezza sul lavoro

Sabato 30 giugno Assisi, già teatro dell’ormai consueto appuntamento con la Marcia della Pace, ospiterà la 1ª Marcia nazionale per la sicurezza sul lavoro organizzata dall'ANMIL. Una manifestazione resa necessaria dai continui fatti di cronaca che ci raccontano di morti ed infortuni sul lavoro, quasi che esercitare un diritto, quello al lavoro appunto, guadagnarsi da vivere...

(29 Giugno 2012)

DirittiDistorti

Giustizia per i morti sul lavoro e di lavoro.

Contro l’ingiustizia del sistema capitalista che considera normale che ogni anno migliaia di lavoratori vengano uccisi per il profitto.

Mercoledì 27 giugno il tribunale di Trento dovrebbe emettere la sentenza del processo in cui 8 nostri compagni sono accusati di minacce ed imbrattamento. Si trattava delle proteste seguite alla sentenza di 1° grado con cui il tribunale di Bassano del Grappa, giudice Deborah de Stefano, mandava assolti titolari e dirigente della Tricom di Tezze sul Brenta (VI), azienda galvanica nella quale...

(26 Giugno 2012)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio di Tezze sul Brenta e Bassano del Grappa Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio di Sesto San Giovanni (MI)

Infortuni. Un morto ed un ferito grave

Proprio mentre è in corso in Senato una giornata di approfondimento sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, due operai addetti alla realizzazione di una nuova area di servizio sulla via Aurelia nei pressi di Tarquinia, in provincia di Viterbo, sono stati vittime di un incidente gravissimo, con il bilancio di un morto ed un ferito. I due operai, un uomo e una donna, sono stati travolti...

(25 Giugno 2012)

DirittiDistorti

In poche ore quattro decessi sul lavoro, più di 200 dall'inizio dell'anno

Ancora un lunedì nero per il lavoro, ben quattro lavoratori infatti sono deceduti in una sola giornata. A Palermo un operaio, Giuseppe Randazzo, è stato schiacciato dal camion in cui si trovava che si è ribaltato, secondo le prime ricostruzioni, durante lo scarico di materiale. In Val Venosta un agricoltore di soli 26 anni è morto per il ribaltamento del suo trattore....

(12 Giugno 2012)

Valentina Valentini DirittiDistorti

L'Ilva uccide anche a Novi Ligure (AL)

Giovedì sette giugno, ore 20:00 circa, stabilimento Ilva di Novi Ligure: un capoturno trentaquattrenne - originario di Napoli, ma ormai da anni residente a Lerma, una ridente località sulle colline dell'Ovadese, famosa per la produzione di un ottimo vino dolcetto - Pasquale La Rocca, è alla guida di un muletto con l'aiuto del quale ha appena scaricato un bancale di cunei di legno...

(10 Giugno 2012)

Stefano Ghio - Proletari Comunisti Genova

Incidenti lavoro: muore operaio all'Ilva, la fabbrica non si ferma. I sindacati proclamano sciopero

Un caporeparto dell'Ilva di Novi Ligure (Alessandria), Pasquale La Rocca, di 31 anni, è morto, schiacciato da un muletto, la scorsa notte mentre lavorava nello stabilimento siderurgico. Accertamenti sono in corso sulla dinamica dell'incidente che sembra avvenuto durante una retromarcia. Nonostante l'incidente, l'attività della fabbrica non è stata sospesa, si va avanti come se...

(8 Giugno 2012)

DirittiDistorti

<<    | ... | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | ...    >>

637154