il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Nel "giardino di casa" degli USA

Nel giardino di casa degli USA

(5 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Elezioni presidenziali 2010. Il Brasile si sposta a sinistra.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Americas Reaparecidas)

Imperialismo e guerra (dal Sudamerica)

Americas Reaparecidas

(81 notizie dal 9 Febbraio 2002 al 26 Luglio 2018 - pagina 4 di 5)

Vince il progetto di cambiamento della Bolivia

Evo Morales ha parlato alla folla festosa convenuta nella Piazza Murillo di La Paz, annunciando il trionfo dell'unità della Bolivia. Si approfondisce il processo di cambio sociale nella nazione che è il cuore amerindio del continente latinoamericano. La partecipazione di massa al referendum revocatorio ha consolidato il progetto sociale di Evo Morales ed ha sbarrato la strada alle forze...

(13 Agosto 2008)

Tito Pulsinelli

Honduras: i sicari dei latifondisti attaccano i contadini senza terra

Denuncia e comunicato di solidarietà

Il Collettivo Italia Centro America-CICA, organizzazione internazionale per la difesa dei diritti umani, manifesta tutta la sua preoccupazione per il recente attacco, accaduto il 3 agosto, ai danni della Impresa Associativa Contadina ‘Luchemos Juntos’, membro del Movimiento Campesino del Aguan-MCA. Denunciamo l’attacco compiuto da sicari contrattati dalla famiglia Osorto, che occupa...

(9 Agosto 2008)

Collettivo Italia Centro America CICA http://www.puchica.org

Bolivia: cosa è in gioco col referendum revocatorio di domenica

Domenica 10 agosto si realizzerà in Bolivia il referendum revocatorio. Le dieci cariche più importanti del paese, presidente, vicepresidente e otto dei nove prefetti (governatori) saranno sottoposte ad un referendum popolare che confermerà o meno il loro incarico. Si vota in un contesto caotico e con il pericolo reale di un colpo di stato organizzato dai prefetti dell’opposizione....

(9 Agosto 2008)

Gennaro Carotenuto Giornalismo partecipativo http://www.gennarocarotenuto.it/

Rafael Correa ed i fratelli Isaias: in Italia, quando sapremo fare lo stesso?

“E' bello morire per ciò in cui si crede; chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola” Paolo Borsellino, magistrato italiano vittima della mafia Queste modeste righe vorrei indirizzarle al presidente democraticamente eletto dell’Ecuador, Rafael Vincente Correa Delgado, per prima cosa congratularmi per l’operazione, e poi perché possa...

(22 Luglio 2008)

Ida Garberi (responsabile della pagina in italiano di Prensa Latina)

America Latina rebelde: "La vendetta" del Che 40 anni dopo la sua uccisione

Anticipazione dell'editoriale di Nuestra América n. 3/07 (in uscita a settembre) Questo numero va alle stampe in coincidenza con il 40ennale de l'assassinio del Che in Bolivia per mano del solito carnefice, gli Stati Uniti d'America. Per questo l'inserto stavolta non lo dedichiamo ad un paese specifico dell'America Latina ma all'uomo che più di tutti ha fatto per la libertà e l'autodeterminazione...

(24 Agosto 2007)

Nuestra América

Con Evo Morales: “il movimento indigeno è la riserva morale dell’umanità”

Gennaro Carotenuto intervista Evo Morales

Il primo governo indigeno nella storia della Bolivia, ha vissuto pericolosamente il suo primo anno e mezzo di vita. Tra difficoltà ed errori, soprattutto sul fronte di un’Assemblea Costituente oramai in fase di stallo, e successi come quello della nazionalizzazione del gas, incontriamo Evo Morales, primo presidente indigeno del paese. Evo, come tutti lo chiamano, non è stato cambiato...

(27 Giugno 2007)

Gennaro Carotenuto http://www.gennarocarotenuto.it

Passaggio chiave in Ecuador, il paese ha detto "Sì" alla Costituente

Secondo i primi risultati il referendum sull'Assemblea costituente, tenutosi ieri, domenica 15 aprile, è stato un trionfo per il presidente Rafael Correa. I sì, sarebbero infatti il 78%, i no l'11.5% mentre le schede bianche o nulle sarebbero intorno al 10%. La partecipazione elettorale è stata superiore al 75%. Dunque, come chiesto dal Presidente Correa, l'Assemblea avrà...

(17 Aprile 2007)

Gennaro Carotenuto http://www.gennarocarotenuto.it

Viva la Comune di Oaxaca!

Dopo la battaglia della Città Universitaria, bisogna riprendere l’offensiva

Nonostante la APPO e il popolo di Oaxaca abbiano dovuto ritirarsi all’interno della città universitaria dopo l’entrata della Polizia Federale (PFP) il 29 ottobre, sono rimaste in piedi le barricate. Anzi, nuove barricate sono state costruite e la direzione della XXII° sezione del CNTE non ha potuto imporre il ritorno al lavoro e la fine dello sciopero a causa della scontentezza...

(13 Novembre 2006)

Martín Juárez[1]

Americas Reaparecidas

un video di Fulvio Grimaldi

Il primo esaustivo documentario sull'asse del nuovo antagonismo politico e sociale afro-indio-latinoamericano: da Cuba, dove tutto ha inizio e che per molti e' un modello, alla grande rivoluzione bolivariana del Venezuela, al nuovo Brasile tra spinte radicali e cautele riformiste, all'Argentina riscattata dai piqueteros, che rivendica giustizia, dignita', sovranita'. Un quadro completo di avanguardie...

(11 Maggio 2006)

Allargamento e consolidamento dell'ALBA

Cuba, Venezuela, Bolivia firmano un accordo d'integrazione economica...e non solo

I Presidenti Hugo Chávez Frías, in nome della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Evo Morales Ayma, in nome della Repubblica della Bolivia e Fidel castro Ruz, in nome della Repubblica di Cuba, riuniti nella città dell’Avana i giorni 28 e 29 aprile 2006, decidono di sottoscrivere il presente Accordo per la creazione dell’Alternativa Bolivariana per i Popoli della...

(2 Maggio 2006)

cuba informa

La seconda nascita della Bolivia

Il 22 gennaio 2002, Evo fu espulso dal Paradiso, cioè: il deputato Morales fu espulso dal Parlamento. Il 22 gennaio 2006, in quello stesso luogo dall'aria sfarzosa, Evo Morales è stato consacrato presidente della Bolivia, cioè: la Bolivia comincia a sapere di essere un paese a maggioranza indigena. Nel momento dell'espulsione, un deputato indigeno era più raro di una mosca...

(6 Febbraio 2006)

Eduardo Galeano (Il Manifesto)

Che cosa pensano di Lula i Sem Terra

Posizioni politiche del MST sulla congiuntura

Caros amigos e amigas do MST, riteniamo importante che voi, amici e amiche del MST, sappiate cosa realmente pensiamo. Durante il mese di luglio, in una riunione del Coordinamento Nazionale del MST, con più di 250 compagni e compagne di tutti gli stati e settori, abbiamo analizzato la congiuntura politica e il nostro comportamento di fronte ad essa. Presenteremo sinteticamente le principali...

(24 Agosto 2005)

Secretaria Nacional do MST

La nuova tappa in Bolivia

Due punti, quindicinale di Progetto Comunista - n. 2

Con l’assunzione della presidenza da parte del titolare della Corte Suprema, il potere politico in Bolivia si è trasformato in una perfetta nullità. Il limitato mandato di governo di cui era titolare Mesa si è ridotto a nulla. Il presidente del senato aveva accarezzato l’idea di rimpiazzare Mesa e scatenare una repressione su larga scala, ma il tentativo è stato...

(28 Giugno 2005)

Jorge Altamira

Alla Società Civile Nazionale ed Internazionale!

Comunicato dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

Alla Società Civile Nazionale ed Internazionale: Signora, signorina, signore, giovane, bambino, bambina: Questa non è una lettera di addio. A tratti potrebbe sembrare un addio. Ma non lo è. È una lettera di spiegazioni. Beh, tratteremo di questo. Originalmente questo dovrebbe avvenire attraverso un comunicato, ma abbiamo scelto questa forma perché, per bene o male...

(25 Giugno 2005)

Subcomandante Insurgente Marcos Messico, nel sesto mese dell'anno 2005

Chiapas: Allarme rosso generale

Comunicato del comitato clandestino rivoluzionario indigeno - comando generale dell'esercito zapatista di liberazione nazionale.

Al popolo del messico: ai popoli del mondo: Fratelli e sorelle: A partire da oggi, l'esercito zapatista di liberazione nazionale ha decretato, in tutto il territorio ribelle, un Allarme rosso generale. In base a questo comunichiamo quanto segue: Primo. - In questo momento si sta provvedendo alla chiusura dei caracoles e degli uffici delle giunte di buon governo che si trovano nelle comunità...

(22 Giugno 2005)

Subcomandante insurgente Marcos

Chavez contro Lula

Due modelli diversi dentro/contro il processo di integrazione dell’America Latina

“CHAVEZ SI, LULA NO” L’ultimo Forum Sociale Mondiale di Porto Alegre è stato il palcoscenico di un evento dall’enorme valore simbolico oltre che politico. L’ex padrone di casa Lula, la cui elezione era stata acclamata come la vittoria di un’ipotesi di trasformazione sociale nel più importante paese del continente latinoamericano, è stato contestato....

(30 Aprile 2005)

Marco Santopadre

Ecuador: il popolo si solleva e butta giu’ il fantoccio Lucio Gutiérrez!

Dopo giorni di mobilitazioni, marce e scontri con le forze repressive, che solo nella giornata di ieri hanno causato centinaia di feriti in tutto il paese, il popolo in lotta dell’Ecuador ha buttato giù il presidente Lucio Gutiérrez, burattino della CIA e gran compare di Uribe Vélez. Come denunciato da Altercom, alla fine della giornata di protesta a Quito sono stati assassinati...

(21 Aprile 2005)

Associazione nazionale Nuova Colombia

Nicaragua: Appoggia i bananeros

Manda un messaggio di solidarietà e di pressione!!!

Ancora una volta i bananeros afectados por el Nemagòn sono in marcia. Ancora una volta stanno percorrendo i 140 chilometri che separano Chinandega da Managua per far sentire la propria voce. Sono stati sfruttati lavorando giornate interminabili di lavoro per pochi dollari al giorno. Sono stati ingannati dalle multinazionali delle banane che gli hanno fatto usare un pesticida altamente mortale...

(2 Marzo 2005)

Giulio Vittorangeli Associazione Italia-Nicaragua Tel/Fax 02.33.22.00.22

Argentina: Unione Contadini Poriajhù

La Nostra Storia La nascita dell’Unione Contadini Poriajhù si produce nel Gennaio 1989. La nostra, è un’organizzazione che parte dalle lotte degli anni 30 e 40 nella provincia del Chaco (Nord argentino): in difesa della terra, della salute e dell’educazione, di case degne e opera nel centro della provincia, in località Colonia Pampa Napenay. I componenti dell’organizzazione...

(28 Aprile 2004)

Argentina: La «spontaneità» delle masse

Non si può ignorare un decennio di lotte dei piqueteros
di Jorge Altamira (da «Prensa Obrera» n. 375)

Con un certo anticipo rispetto alle giornate rivoluzionarie del 19 e del 20 passato, si è sviluppata una lotta ideologica più agguerrita, sotto un certo punto di vista, di quella che si è avuta materialmente dall'Obelisco alla Casa Rosada [residenza del Presidente della Repubblica argentina ndr]. Appena comparvero le prime «proteste delle casseruole» [«cacerolazos»]...

(9 Febbraio 2002)

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |    >>

259041