">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Piazza della Loggia

Piazza della Loggia

(29 Maggio 2012) Enzo Apicella
Piazza della Loggia: nessun colpevole. Lo Stato assolve sè stesso

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Lo stato delle stragi

Lo stato di Gladio, della P2, di Cosa Nostra

(123 notizie dal 9 Novembre 2005 al 6 Dicembre 2023 - pagina 4 di 7)

Bologna. Il governo sfida i fischi in piazza

In occasione della ricorrenza della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, il governo Monti invia il ministro Cancellieri a sfidare una piazza che non ha mai fatto sconti ai governi. Sarà il ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri a rappresentare il Governo, alla 32esima commemorazione della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Lo riferiscono all'Adnkronos fonti...

(1 Agosto 2012)

Contropiano - redazione Bologna

Nasce l'osservatorio contro agromafie e caporalato intitolato a Placido Rizzotto

Di ANTONELLA DE BIASI - Nasce l'Osservatorio Placido Rizzotto contro agromafie e caporalato. Su iniziativa della Flai Cgil, il comparto del sindacato che si occupa di agroindustria, un settore di punta che fa grande il made in Italy nel mondo ma che soffre la crisi e sempre di più è oggetto di contraffazioni alimentari. L'Osservatorio ha l'obiettivo di monitorare e denunciare la diffusione...

(1 Giugno 2012)

DirittiDistorti

Terrore di stato o "sovversione violenta"?

Stiamo qui ad aspettare di sapere chi diavolo ha messo quella bomba stragista che ha falciato la vita di una ragazza di 16 anni e ferito gravemente molte sue compagni di scuola. E a ogni giorno che passa, ogni voce che s'alza, ogni ipotesi che s'avanza... si consolida la sensazione che anche questa volta sia in atto un depistaggio spettacolare. Intendiamoci: pensiamo che gli inquirenti su Brindisi,...

(28 Maggio 2012)

redazione Contropiano

Brescia: tensione e cariche in Piazza della Loggia

In questo paese non solo non è permesso sapere la verità sui colpevoli delle stragi fasciste degli anni '70. Non è permesso neanche ricordare e manifestare. 38 anni fa una bomba fascista seminò la morte in Piazza della Loggia, a Brescia, durante un comizio dei sindacati. Un ordingno nascosto in un cestino dei rifiuti esplose mentre la piazza era piena di persone che partecipavano...

(28 Maggio 2012)

Contropiano

28 maggio 1974: piazza della Loggia

E' il 28 Maggio 1974 quando a Brescia in Piazza della Loggia,in mattinata venne fatta esplodere una bomba nascosta in un cestino dei rifiuti, mentre era in corso una manifestazione contro il terrorismo neofascista indetta dai sindacati e dal Comitato Antifascista. L'attentato provocò la morte di otto persone e il ferimento di altre centodue. Dalle indagini, la prima istruttoria della magistratura...

(28 Maggio 2012)

Infoaut

Marcia per Emanuela Orlandi. Una foto dal Campidoglio

Oggi un corteo fino a Piazza San Pietro per ricordare Emanuela Orlandi, scomparsa nel 1983. Dopo un breve stop con il tentativo di far togliere le foto di Emanuela, il corteo è andato avanti e per la prima volta, al grido “verità verità”, è seguito un coro contro il Papa, poiché ancora una volta nemmeno una parola è stata spesa per la giovane...

(28 Maggio 2012)

DirittiDistorti

A brindisi il fumo delle psyops

L'attentato di Brindisi sembra avviarsi verso l'archivio dei misteri italiani. Sono troppe le lacune e le contraddizioni della versione ufficiale, mentre ogni pista avanzata dagli inquirenti già appare come un depistaggio. Le autorità prospettano per il momento una soluzione alla norvegese, con un "pazzo isolato" da usare come unico colpevole, ma anche questa "soluzione" del caso potrebbe...

(24 Maggio 2012)

Comidad

LE BOMBE NON FANNO PIU' RUMOR!

una bomba plurifunzionale che da a "ciascuno secondo i suoi bisogni"..........

Una bomba plurifunzionale. A ciascuno il suo utilizzo: “ fermezza e coesione, vigilanza contro l’eversione, rafforzare lo stato, combattere la mafia, fare come Falcone e Borsellino, unire le forze politiche, difendere la scuola, far pentire e costituire gli asssassini, lottare contro la nuova strategia della tensione…..” LE BOMBE NON FANNO PIU’ RUMOR! Non possiamo guardare...

(21 Maggio 2012)

COMUNISTI PER L’ORGANIZZAZIONE DI CLASSE C O M B A T

Attentato di Brindisi: a chi giova?

Dopo aver espresso sinceramente la nostra solidarietà alle vittime e alle famiglie colpite, ci poniamo una semplice domanda: a chi giova questo vigliacco atto terroristico contro giovani ragazze indifese, davanti ad una scuola? In queste ore le ipotesi e le speculazioni si sprecano. Mafia, terrorismo nero, servizi segreti, gesto di un pazzo; al momento tutte le ipotesi appaiano plausibili,...

(20 Maggio 2012)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

Contro il terrorismo mafioso e stragista

L'attentato alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi che ieri mattina ha provocato una giovanissima vittima e diversi feriti gravi fra gli studenti fa parte della strategia tendente a minare col terrore e la violenza le rivendicazioni di riscatto sociale che specialmente al sud del paese si legano alla lotta contro il dominio mafioso e clientelare. Il terrorismo mafioso e stragista è stato...

(20 Maggio 2012)

Assemblea Nazionale dei Cobas della Scuola riunita a Roma il 19 maggio 2012

ATTENTATO DI BRINDISI: LA SOLIDARIETA’ DELL’UNIONE SINDACALE ITALIANA

QUANDO SI COLPISCONO I GIOVANI SI COLPISCE IL FUTURO, PER RIPORTARCI AD UN TRISTE PASSATO…
ORA E SEMPRE RESISTENZA.

comunicato radio stampa Confederazione Usi su attentato a Brindisi 19maggio2012, invito a manifestazione nazionale il 26 maggio a Roma per l'struzione pubblica PARTECIPIAMO IN TANTE E TANTI ALLA MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER L’ISTRUZIONE PUBBLICA DEL 26 MAGGIO A ROMA (ore 14.30 Piazza della Repubblica fino a S. Gregorio al Celio), SENZA PAURA. La segreteria nazionale della Confederazione...

(20 Maggio 2012)

Unione Sindacale Italiana – segreteria generale confederale nazionale

Crimine stragista a brindisi. solo il movimento operaio puo' fare pulizia

L'attentato omicida e stragista compiuto a Brindisi è una infamia. Che sembra rientrare nella lunga scia di crimini oscuri che ha attraversato la lunga storia della Repubblica borghese. Crimini spesso segnati dall'intreccio tra forze criminali , classi dirigenti, sottobosco di apparati statali. Crimini spesso impuniti, da Piazza Fontana a Piazza della Loggia. Crimini sempre diretti contro il...

(19 Maggio 2012)

Partito Comunista dei Lavoratori

Piazza della Loggia. Tutti assolti

Era il 28 maggio 1974 quando una bomba nascosta in un cestino portarifiuti fu fatta esplodere mentre era in corso una manifestazione contro il terrorismo neofascista indetta dai sindacati e dal Comitato Antifascista con la presenza del sindacalista della Cisl Franco Castrezzati, del deputato Pci Adelio Terraroli e del segretario della Camera del lavoro di Brescia Gianni Panella. L'attentato provocò...

(15 Aprile 2012)

DirittiDistorti

Stragismo e fantasie sulle stragi

Avere la voglia più che il coraggio (gli oltre quattro decenni trascorsi sono fin troppi per operazioni coraggiose) di riparlare della madre di tutte le stragi italiane come fa il film di Marco Tullio Giordana dovrebbe porsi almeno un obiettivo: raccontare i fatti. Specie se l’intento, come il regista ripete, è rivolto a illustrare all’attuale gioventù cos’era...

(29 Marzo 2012)

Enrico Campofreda,

Le coperture internazionali della riscossa mafiosa

La Corte di Cassazione ha lanciato un siluro contro la specie di reato nota come concorso esterno in associazione mafiosa. Da alcune reazioni alla sentenza è sembrato che tale specie di reato costituisca un principio irrinunciabile, una trincea del diritto; ed allora da parte di esponenti del Partito Democratico, come Luciano Violante, è arrivato il tipico riflesso condizionato di marca...

(15 Marzo 2012)

Comidad

Il caso Barcellona. Una capitale di Cosa Nostra

Verrà sciolto per mafia il Comune di Barcellona Pozzo di Gotto? Il Ministero ha incaricato una commissione che riferirà fra poco. Qualcuno pensa che sarebbe ora... Una fine annunciata. Quella di una classe politica inetta ed arrogante e di una borghesia mafiosa e paramassonica. I membri, affamati tutti degli stessi sporchi affari. Miracolosamente scampato al fango di un disastro anch'esso...

(2 Febbraio 2012)

Antonio Mazzeo

15 dicembre 1969: la morte di Pinelli

Giuseppe (Pino) Pinelli nacque il 21 ottobre del 1928. Terminate le scuole elementari, Pinelli dovette andare a lavorare, prima come garzone, poi come magazziniere. L''inizio della sua militanza politica risale al periodo della Resistenza: fu giovane staffetta partigiana. Il 12 dicembre 1969 a Milano nella sede della banca nazionale dell'agricoltura in piazza Fontana, alle 16,37, scoppiò...

(15 Dicembre 2011)

Infoaut

DO YOU REMEMBER 12 DICEMBRE?

Per una risposta di classe adeguata alla crisi.

Lo stato borghese può dichiarare guerre e fare stragi, elargire welfare e pacificazione sociale, può sfruttare, opprimere o rabbonire e corrompere, può cambiare volto, forma, aspetto. Non può, però, rinunciare alla propria intima essenza coercitiva di strumento di dominio, vera e propria architettura di potere, controllo, comando e subordinazione di classe. DO YOU...

(12 Dicembre 2011)

comunisti per l’organizzazione di classe C O M B A T

Il 12 dicembre 1969: la strage di stato.

Nell'anniversario della strage di stato riportiamo testimonianze di chi ha vissuto quei momenti

Brani tratti dal libro Dall’Internazionale a Fischia il vento a Niguarda Di Antonio Masi e Michele Michelino Edizioni EVA La strage di Piazza Fontana Tutti evitavano Piazza Fontana. Era un rischio passarvi. Le camionette della polizia vi stazionavano. Da lontano si notavano appesi alle finestre dell’ex Hotel Commercio striscioni di disoccupati e studenti. Scritte inneggiavano al Maggio...

(11 Dicembre 2011)

Centro di Iniziativa Proletaria G. Tagarelli - Milano

Strage di Bologna: depistaggi in corso

"So che la procura di Bologna sta ancora lavorando su uno stralcio che vedeva un'ipotesi completamente diversa sulla matrice della strage''. Lo dice alla vigilia dell'anniversario della strage e alla solita agenzia Adn/Kronos di Pippo Marra, l'ex magistrato Rosario Priore, giudice istruttore di alcuni dei più importanti processi della storia giudiziaria italiana, dal caso Moro fino alla strage...

(2 Agosto 2011)

Radio Città Aperta - Roma

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |    >>

347711