il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Angelo Vassallo

Angelo Vassallo

(7 Settembre 2010) Enzo Apicella
Assassinato il sindaco di Pollica (Salerno), eletto in una lista civica di centrosinistra.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Lo stato delle stragi

Lo stato di Gladio, della P2, di Cosa Nostra

(104 notizie dal 9 Novembre 2005 al 4 Agosto 2019 - pagina 1 di 6)

45 anni fa la strage sul treno Italicus l'espresso Roma-Brennero.12 morti. Nessun colpevole!

Volantino di RIVOLUZIONE COMUNISTA + breve artic. di LOTTE OPERAIE bollettino sindacale dei Comunisti Internazionalisti. Anno 7°- nr.77-78 – 10 settembre 1974.

CONTRO IL TERRORISMO NERO COMITATI PROLETARI ANTIFASCISTI IL 4 AGOSTO [1974], ALLE 1,30 DI NOTTE, una bomba ad alto potenziale è esplosa in un vagone in un vagone dell’Italicus, espresso Roma-Brennero, mentre il treno transitava sotto una galleria. L’esplosione ha fatto 12 morti e 48 feriti. L’intera organizzazione si è mobilitata per dare la giusta risposta a questo...

(4 Agosto 2019)

RIVOLUZIONE COMUNISTA

2 AGOSTO 1980 – 2 AGOSTO 2019: LA STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA…PER NON DIMENTICARE UN PEZZO DELLA NOSTRA STORIA

Stazione di Bologna ore 10.25 del 2 agosto 1980. Un’altra strage, l’ennesima strage “di stato”, senza identificazione dei mandanti reali, nell’ambito della lunga scia di sangue e di morti della “strategia della tensione”, con 85 morti e oltre 200 feriti. PIAZZA FONTANA, PIAZZA DELLA LOGGIA…STAZIONE DI BOLOGNA (e anche altre…), l’ENNESIMA...

(2 Agosto 2019)

USI Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 Segreteria nazionale collegiale confederale Udine/Milano/Roma/Caserta

LA STRAGE DI BOLOGNA: PER NON DIMENTICARE

Non lasceremo trascorrere anche questo 2 agosto 2019 senza rinnovare il ricordo della tragica strage della Stazione di Bologna: quell’esplosione tremenda, quell’orologio fermo alle 10,25 del mattino, quelle vittime ignare colpite dal fulmine nel crocevia delle vacanze. Sarà come per tanti altri fatti della storia d’Italia più recente, che non intendiamo far cadere...

(1 Agosto 2019)

Franco Astengo

45 ANNI FA: LA STRAGE DI PIAZZA DELLA LOGGIA

Ricordare, a 45 anni di distanza, l’attentato di Piazza della Loggia deve rappresentare un impegno di grande importanza nell’attualità. Lo scopo di mantenere la memoria deve essere quello di combattere attraverso il revanscismo fascista. Il revanscismo fascista è tornato a presentarsi esponendo ancora una volta il proprio armamentario di morte e godendo di privilegi e coperture...

(26 Maggio 2019)

Franco Astengo

STORIA di CLASSE:
L’ATTENTATO AL RAPIDO 904 NAPOLI – MILANO

Il 23 Dicembre 1984 viene ricordato per la "Strage del rapido 904", anche detta "Strage di Natale".

UN’ALTRA STRAGE DI PROLETARI AD OPERA DI FASCISTI E APPARATI STATALI. LO “SPORT” DI QUESTI REAZIONARI E’ SEMPRE QUELLO DI MASSACRARE OPERAI. SDEGNO, PROTESTE, DIMOSTRAZIONI ECC. CONTANO SOLO SE DIVENTANO UN MOMENTO DI ORGANIZZAZIONE ANTI-STATALE. I SEMINATORI DI MORTE DOVRANNO PAGARE. Avevamo appena concluso il nostro XV convegno organizzativo, iniziato la mattina del 22 dicembre...

(23 Dicembre 2018)

CIRCOLO DI INIZIATIVA PROLETARIA GIANCARLO LANDONIO - BUSTO ARSIZIO (VA)

12 DICEMBRE 1969 - 12 DICEMBRE 2018: RICORDIAMO SEMPRE LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA, LA PRIMA STRAGE DI STATO...

NOTTE TRA IL 15 E IL 16 DICEMBRE 1969 ...PER NON DIMENTICARE GIUSEPPE “PINO” PINELLI, uno di noi, sempre nelle nostre LOTTE

12 dicembre del 1969, 49 anni fa, sono passate almeno due generazioni. La verità processuale non è uscita fuori, molte-i di noi sanno però, chi furono i mandanti di quella che fu la prima “strage di Stato”, hanno molti sospetti sugli esecutori, ma non ne abbiamo le prove. Una delle stragi che hanno insanguinato L’Italia, resta impunita e la giustizia incompiuta,...

(12 Dicembre 2018)

segreteria nazionale collegiale Confederazione Usi (Udine/Milano/Roma/Caserta)

12 dicembre 1969-2018
muta la forma resta la sostanza
LO STATO BORGHESE si ABBATTE e NON SI CAMBIA!

A riformare lo Stato ci pensano i padroni italiani, pressati dal vincolo europeo. Devono adeguarsi alla stazza continentale della competizione interimperialista. Devono funzionalizzarlo, snellirlo, sburocratizzarlo, renderlo corrispondente alle cessioni di sovranità imposte dal processo costituente gli stati uniti d'Europa. A noi sfruttati non resta che prenderne atto. Confermando che...

(6 Dicembre 2018)

CLASSE contro CLASSE

TRA POTERI OCCULTI E PROGETTI AUTORITARI: IL RICORDO DEL 2 AGOSTO 1980 NEL MOMENTO PIU’ DRAMMATICO DELLA STORIA REPUBBLICANA

Ricordiamo la strage del 2 agosto 1980 nel momento in cui l’Italia attraversa, probabilmente, il punto più basso della sua storia repubblicana sia sotto l’aspetto della convivenza civile, con settori sociali pronti a ricevere impulsi di natura razzistica, sia sotto l’aspetto dell’espressione di cultura politica. Una società italiana sfibrata da decenni di malgoverno...

(31 Luglio 2018)

Franco Astengo

LE BOMBE DI SAVONA E LA RISPOSTA POPOLARE AL TERRORISMO

UNA VICENDA SU CUI TORNARE ANCHE ALLA LUCE DEI FATTI DI MACERATA

Scrivo questa nota allo scopo di rievocare un passaggio storico di fondamentale importanza del quale si sta ormai smarrendo la memoria per indicare come, un tempo, la mobilitazione popolare rappresentasse il solo antidoto al veleno fascista e terrorista. Quanto è accaduto intorno alla vicenda di Macerata, lo sconcerto che essa ha creato, le indicazioni che ne derivano di vero e proprio arretramento...

(10 Febbraio 2018)

Franco Astengo

12 DICEMBRE 1969 - 12 DICEMBRE 2017 PER NON DIMENTICARE MAI

LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA, LA PRIMA STRAGE DI STATO... NOTTE TRA IL 15 E IL 16 DICEMBRE 1969 ...
PER RICORDARE SEMPRE GIUSEPPE "PINO" PINELLI, uno di noi, come sempre nelle LOTTE.

Sono passati 48 anni, da quel 12 dicembre del 1969, eppure la verità non esce fuori, molte-i di noi sanno chi furono i mandanti di quella che fu la prima strage di stato, hanno molti sospetti sugli esecutori, ma non ne abbiamo le prove. Anche la stessa verità processuale lascia ancora quella strage impunita e la giustizia incompiuta, una delle tante pagine oscure della Repubblica...

(12 Dicembre 2017)

Udine/Milano/Roma/Caserta segreteria nazionale collegiale Confederazione Usi

12 dicembre: per una memoria come classe

Volantino in distribuzione in questi giorni Milano, 12 dicembre 1969: l'esplosione di un ordigno al tritolo alla Banca dell'Agricoltura, in Piazza Fontana, provoca provoca 17 morti e 88 feriti. Indagini deliberatamente male indirizzate attribuiscono il vile e sanguinario attentato agli anarchici, subito oggetto di una feroce azione repressiva, culminante nella morte del ferroviere Pino Pinelli, che,...

(11 Dicembre 2017)

ALTERNATIVA DI CLASSE Il Pane e le rose - Collettivo redazionale di Roma

LA STRAGE DI PIAZZA FONTANA
12 DICEMBRE 1969

CRISI ITALIANA PARTITO E COMUNISMO PER L'ANNIVERSARIO DELL'ASSASSINIO DI SAVERIO SALTARELLI

OPUSCOLO DI 16 PAG. DEL 9 DICEMBRE 2000 Cos’è stata la strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969? Nell’autunno del 1969 è in atto il più vasto movimento rivendicativo del dopoguerra da parte di milioni di operai che, lottando per il rinnovo dei contratti, richiedono la riduzione del tempo di lavoro e l’aumento dei salari. Padronato e governo (all’epoca...

(11 Dicembre 2017)

CIRCOLO DI INIZIATIVA PROLETARIA GIANCARLO LANDONIO, BUSTO ARSIZIO –VA

12 DICEMBRE 1969: PIAZZA FONTANA, CROCEVIA DELLA STORIA D’ITALIA

A proposito di fascismo annidato nelle pieghe dei misteri d’Italia e della “sovranità limitata”: un ricordo incancellabile da alimentare per sempre. 12 Dicembre 1969, strage di Piazza della Fontana (senza dimenticare un altro attentato nello stesso giorno a Roma, al Vittoriano, questo fortunatamente senza spargimento di sangue): si inaugura in Italia la “strategia...

(10 Dicembre 2017)

Franco Astengo

SGB: sul corteo svoltosi a Bologna oggi

Anche quest'anno il Sindacato Generale di Base ha partecipato al corteo in ricordo della strage di Bologna del 2 agosto 1980. Un corteo che, ricordiamo qualcuno non molto tempo fa voleva abolire per evitare contestazioni al rappresentante del governo di turno e che invece ancora una volta ha dimostrato la propria vitalità con la partecipazione di tantissimi cittadini che non intendono dimenticare...

(2 Agosto 2017)

Sindacato Generale di Base

2 AGOSTO 1980 – 2 AGOSTO 2017: UNA STRAGE ALLA STAZIONE DI BOLOGNA …DA NON DIMENTICARE

Ore 10.27 del 2 agosto 1980, una strage, l’ennesima strage “di stato”, senza identificazione dei mandanti reali, nell’ambito della lunga scia di sangue e di morti della “strategia della tensione”, con 85 morti e oltre 200 feriti. PIAZZA FONTANA, PIAZZA DELLA LOGGIA…STAZIONE DI BOLOGNA (e anche altre…), l’ENNESIMA VERGOGNA in un Paese, l’Italia...

(2 Agosto 2017)

USI Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912 Segreteria nazionale collegiale confederale Udine/Milano/Roma/Caserta

2 AGOSTO 1980, STRAGE DI BOLOGNA: MEMORIA E ANALISI

Non lasceremo trascorrere anche questo 2 agosto 2017 senza rinnovare il ricordo della tragica strage della Stazione di Bologna: quell’esplosione tremenda, quell’orologio fermo alle 10,25 del mattino, quelle vittime ignare colpite dal fulmine nel crocevia delle vacanze. Sarà come per tanti altri fatti della storia d’Italia più recente, che non intendiamo far cadere...

(2 Agosto 2017)

Franco Astengo

L’Italia è un re…gime fondato su trame, ricatti, depistaggi, omertà e malaffare.

Cos’è questo re…gime? Tutti lo sanno. Ma troppi amano tacere ed esser complici.

“Lo stato delle stragi, lo stato delle trame … c’è un silenzio di tomba nessuno sa niente”. I versi della canzone dei 99 Posse tornano spesso alla mente in queste settimane. Colonna sonora perfetta per la cronaca recente. O meglio, per una cronaca mancata. Una cronaca quasi senza riflettori, avvolta da un manto di silenzio che sa di omertà, di paura complice...

(9 Gennaio 2017)

Alessio Di Florio

PER NON DIMENTICARE PIAZZA FONTANA: TERRORISMO E DEMOCRAZIA ITALIANA

Domani 12 Dicembre, ricorrerà l’anniversario dalla strage di Piazza della Fontana, snodo fondamentale nella storia della democrazia italiana. Dopo tanti anni rimane ancora in piedi una domanda: nell’intento di attaccare al cuore la democrazia italiana perché, rispetto al terrorismo, hanno invece ottenuto maggiori risultati determinati attori del sistema politico ? I principali...

(11 Dicembre 2016)

Franco Astengo

BOLOGNA, 2 AGOSTO 1980: LE STRAGI FASCISTE (un abbozzo di ricostruzione storica)

Ricorrono domani 2 Agosto i 36 anni dalla strage fascista della stazione di Bologna. Come ogni anno questa risulta essere una scadenza da ricordare assolutamente allo scopo di non smarrire una memoria fondamentale per storia del nostro Paese, una storia tormentata e drammatica. In un momento di vero e proprio smarrimento che percorre l’intero sistema politico di cui gli attori non paiono proprio...

(2 Agosto 2016)

Franco Astengo

Licio Gelli, l’uomo che morì lasciando più macerie che misteri

La lunga parabola esistenziale di Licio Gelli si conclude in prossimità del 2016 senza lasciare misteri irrisolti. Si può così dire che il mercato dei “misteri d’Italia” –che ha rimpolpato i bilanci di consulenti, giallisti e membri di commissioni d’inchiesta- può sgonfiarsi, con il tempo, in tutta tranquillità. Ci sono ovviamente curiosità...

(17 Dicembre 2015)

Senza Soste

<<   | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |    >>

271705