il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Il bestiario

Il bestiario

(12 Agosto 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Palestina occupata)

I servizi segreti di Abu Mazen torturano a morte un Imam palestinese in nome di Israele

(25 Febbraio 2008)

Un palestinese di mezza età di un villaggio vicino a Ramallah, è morto, apparentemente a causa di gravi torture corporali, nelle mani del servizio segreto (Mukhabarat)dell’Autorità palestinese.
Secondo fonti della famiglia, Majd Abdul Aziz al Barghouthi, 42 anni, è morto venerdì dopo essere stato sottoposto per sette giorni a gravi torture fisiche nella sede del Mukhabarat a Ramallah.

Un parente ha detto che Barghouthi, un imam presso la locale moschea del villaggio di Kobar, vicino a Ramallah, è stato portato d’urgenza in ospedale venerdì pomeriggio dopo aver perso conoscenza.

"Era in condizioni critiche a causa delle dure percosse, bruciature, e di altre forme di tortura", ha detto Muhammad al Barghouthi.

"I segni di tortura e di ustioni erano in tutto il suo corpo".

Il corpo di Al-Barghouthi è stato trasferito all’Istituto di Medicina Legale di Abu Dis per una autopsia per determinare le cause esatte della morte.

Nel villaggio di Kobar, nelle moschee è iniziata la recita di versi coranici attraverso altoparlanti, per esprimere l’indignazione dei cittadini verso l’Autorità Palestinese.
Un cittadino contattato per telefono Abbas ha descritto il governo di Abbas come "schiavi di Israele e della CIA."

"Stanno uccidendo il proprio popolo per compiacere l'America e Israele", ha detto Hassan al Barghouthi, un lontano parente del defunto.

Majd al Barghouthi è stato arrestato a casa sua, la settimana scorsa, e da allora è stato sottoposto a gravi torture fino alla sua morte, venerdì sera.

Al-Barghouthi era un parente di Marwan Barghouthi, il leader di Fatah in carcere.

Non è chiaro agenti dello Shin Bet israeliano abbiano preso parte alla tortura. Dall’estate 2006, quando Hamas ha effettuato un contro-golpe contro le forze di Fatah, dirette dalla CIA e guidate dall’ex uomo forte di Fatah a Gaza, Muhammad Dahlan, vi è stata una stretta cooperazione tra Israele e le agenzie per la sicurezza dell’Autorità Palestinese.

La cooperazione è supervisionata dal generale americano Keith Dayton.

Ramallah occupata

Yasser al Rimawi - Palestinian Information Center

7479