il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Un bel di' vedremo

Un bel di' vedremo

(16 Dicembre 2010) Enzo Apicella
In tutta l'Europa cresce la protesta contro il capitalismo della crisi

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

L'influenza non esiste per il ministro Brunetta

In arrivo le nuove vessatorie fasce di reperibilità in caso di malattia

(6 Novembre 2009)

Il decreto legge 112 \2008 riconvertito nella Legge 133 \ 2008 aveva introdotto per i pubblici dipendenti delle fasce di reperibilità in caso di malattia dalle ore 8.00 alle 13.00 e dalle14.00 alle 20.00.

Il Decreto Legge n. 78 del 1 luglio 2009 ,poi Legge102 del 3 \8\2009 ha ripristinato le vecchie fasce di reperibilitò, ossia dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 1900

Il Decreto Legislativo attuativo della Legge 15 \2009 nella’rt 69 prevede nuove fasce di reperibilità da individuare a breve con decreto del Ministro della Funzione Pubblica .

Il Ministro Brunetta in questi ultimissimi giorni ha già annunciato alla stampa la decisione del Governo di emanare entro poche settimane un nuovo Decreto Ministeriale che introduca nuove fasce orarie, ossia dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle18.00, Si passa dalle attuali 4 a sette ore.

Dopo la campagna contro i fannulloni, prosegue l’attacco del Ministro Brunetta e del suo Governo al lavoro pubblico . L’introduzione delle fasce orarie è sbagliata e vessatoria, si pensi alla influenza che sta colpendo decine di migliaia di italiani svuotando le scuole e i luoghi di lavoro. Ma per Brunetta l’influenza non esiste, l’hanno inventata i dipendeni pubblici, pardon i fannulloni

COBAS PUBBLICO IMPIEGO PISA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Il decreto Brunetta»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Cobas»

11499