il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Que viva Fidel

Que viva Fidel

(23 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Fidel appare in pubblico per smentire la propaganda imperialista che lo dava per morto

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dalla parte di Cuba)

Contestato questa mattina a Roma il convegno contro Cuba

(28 Ottobre 2004)

Hanno inalberato cartelli e distribuito volantini che chiedono la fine delle sanzioni dell’Unione Europea contro Cuba e la cessazione di ogni complicità in Europa con la politica aggressiva degli Stati Uniti contro l’isola. Lo stesso Romano Prodi è stato intercettato ed ha ricevuto nelle sue mani il documento che chiede la fine delle sanzioni europee contro Cuba. Gli attivisti del Comitato 28 giugno “Difendiamo Cuba” hanno contestato l’arrivo a Roma dell’ex presidente spagnolo Aznar, di quello ceco Havel e del Presidente della Camera Casini al convegno contro Cuba organizzato dall’Internazionale dei Democratici di Centro a Palazzo Marini a Roma.

Successivamente hanno tenuto una contro-conferenza stampa a pochi metri dall’entrata da Palazzo Marini, a cui hanno preso parte il prof. Luciano Vasapollo e il prof. Raul Mordenti (docenti dell’università di Roma) firmatari dell’appello di Parigi sottoscritto da una settantina di intellettuali europei e latinoamericani che chiede la revoca delle sanzioni UE contro Cuba e i rappresentanti delle forze politiche: l’on. Mauro Bulgarelli dei Verdi; Luciano Pettinari (direzione dei DS); Jacopo Venier (segreteria PdCI).

Tutti gli interlocutori hanno sottolineato come la posizione di Aznar, Havel, Casini, così “sensibili” alle indicazioni dell’amministrazione USA sull’Europa, abbiano l’obiettivo di impedire il tentativo della Spagna di Zapatero di ripristinare relazioni diplomatiche, commerciali e culturali “normali” tra l’Unione Europea e Cuba. Un tentativo apertamente osteggiato dagli Stati Uniti ed al quale – secondo gli esponenti del Comitato 28 giugno– il Presidente Casini non doveva prestarsi.

Le manifestazioni proseguiranno in questi giorni .Per il 29 ottobre pomeriggio, parallelamente al vertice europeo per la firma del Trattato Costituzionale, il Comitato 28 giugno ha organizzato la protesta attraverso una piazza tematica al limite della “zona rossa” a Porta S. Paolo - luogo simbolo della Resistenza – proprio per riaffermare il diritto alla resistenza dei popoli di fronte alla politica aggressiva delle maggiori potenze.

Roma, 28 ottobre

Comitato 28 giugno “Difendiamo Cuba”
info: Sergio Cararo 338-1347713

8489