il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Mercenari di Berlusconi

Mercenari di Berlusconi

(28 Febbraio 2011) Enzo Apicella
Silvio Berlusconi difende la scuola cattolica contro quella pubblica che subirebbe l'influenza deleteria di ideologie che non rispettano la verità

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

AUTONOMIA FERROVIARIA
ORGANIZZAZIONE
COLTELLO FORCHETTA
MANGIAMOCI IL PADRONE!

(20 Maggio 2016)

soppresso

Ed i suoi servitori.
Dirigentucoli superpagati quanto incompetenti.
Sindacalai parassiti quanto complici.
Imboscati, proattivi, doppipassisti, leccaculo.

I ferrovieri sono sull'orlo di una crisi di nervi, tra superlavoro, superstress, repressione ed ansia da prossimi bidoni contrattuali.
La misura è colma da tempo, ma la risposta adeguata tarda ad arrivare, causa certo la nefasta influenza dei sindacati conplici,
ma anche di un individualismo diffuso che scambia tutto,
salute sicurezza e dignità con una elemosina in euro.

Ma la realtà picchia forte, ed i fatti hanno la testa dura!

Ogni giorno che passa questo lavoro ci rovina la vita.
Ogni giorno è piu' dura, le tratte piu' lunghe,
sempre soli in macchina o dietro sul treno, senza mangiare,
senza dormire, con una clientela sempre piu' aggressiva che ci sta scambiando per i suoi zerbini.
La realtà ci impone di difenderci, per non finire in schiavitu'.
D'altra parte ribellarsi non solo è necessario e possibile, ma vitale.
Sta succedendo in Francia, dove da settimane i trasporti sono bloccati contro la locale legge sul lavoro che vuole mangiarsi diritti e normativa come è successo in Italia.

Ma non basta a lor signori padroni, governi, dirigenti e sindacalai.
Ci vorrebbero far ingoiare un altro bidone contrattuale,
fatto di 40 ore settimanali e di orario spezzato.
Ed il peggio è che se non ci muoviamo subito ce la potrebbero anche fare.
Costruendoci addosso una gabbia ancora piu' stretta di quella che ci soffoca adesso, riducendoci in catene,
schiavi al soldo della competitività di mercato.
E' un futuro plumbeo, ma, purtroppo, possibile.
Addirittura probabile, ma NON SICURO!

Dipende anche da noi, SOPRATTUTTO DA NOI!
Dalla nostra decisione nel difendere la nostra salute,
la nostra sicurezza,
la nostra dignità
contro chi ci vuole automi in concorrenza gli uni contro gli altri.
Occorre risalire la china.
Ci vuole uno scossone.

I FERROVIERI DEVONO TORNARE!

SCIOPERO GENERALE
dalle 21.00 del 24 maggio
alle 18.00 del 25 maggio

FERROVIERE! FAI LA COSA GIUSTA!

SE CI TRATTANO COME CANI
A Z Z A N N I A M O L I !

Pino ferroviere

4226