il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Fornero

Fornero

(21 Marzo 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

  • 18 Ottobre 2019 - Mestre (VE)
    Contro lo sfruttamento del lavoro e della natura, contro repressione e militarismo, per un fronte di lotta anti-capitalista

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

INTANTO...NEL MONDO DELL’ASSISTENZA DI SALA…
(per l’azienda ancora “custodia”)...

Comunicato sindacale RSU/USI Zètema

(25 Giugno 2019)

logo zetema

Care/I colleghe/I, oggi l'azienda ha fatto pervenire alla RSU una comunicazione a firma della dr.ssa Di Cicco in base alla quale, non essendoci state adesioni di colleghi di assistenza di sala a 36 ore per il reperimento utile alle postazioni della NUOVA area archeologica dei Fori Imperiali, si sarebbe passati allo scorrimento della graduatoria vigente. Mi sono immediatamente attivata presso L'A.D. dr. Tagliacozzo e, mentre, vi scrivo, nessun riscontro mi è pervenuto, mentre l'azienda ha, ovviamente, cominciato a telefonare ai colleghi in graduatoria, spiegando amabilmente una clausola mai codificata in nessun accordo, in base alla quale chi rifiuta l'aumento orario, finisce alla fine della graduatoria medesima. Personalmente mi sono opposta non appena ho saputo di questa prassi, mai formalizzata, con un acceso alterco ad uno degli ultimi tavoli RSU dello scorso anno, cui partecipò anche il dr. Tagliacozzo. Ad oggi, non è stato formalizzato alcun nuovo accordo... E l'Azienda cambia le regole in corsa: non propone più il passaggio a Jolly, ora "offre" delle NUOVE postazioni, di cui non è stata fatta alcuna relazione ai rappresentanti dei lavoratori né il tavolo RSU è stato messo a conoscenza di eventuali pareri degli RLS, vista l'ampia area esposta a diversi fattori naturali. Tanto vi dovevo per opportuna conoscenza, non appena avrò riscontri li condividerò con voi. Serenetta Monti (RSU/USI).


Di seguito la mail inviata il 24/6/2019 alle ore 13.18

"Inoltro vostra "modalità organizzative area archeologica Fori Imperiali" richieste a tutela dei lavoratori e lavoratrici in graduatoria soggetta a scorrimento.

Gentile dr. Tagliacozzo, inoltro comunicazione da poco pervenuta in merito il reperimento delle unità di personale per la NUOVA apertura dell'Area archeologica dei Fori Imperiali. Per l'ennesima volta, l'Azienda, cambia le regole in corsa. In merito la graduatoria vigente, cui è intenzione dell'Azienda accedere per gli aumenti orari, oggetto dell'odierna missiva, come ricorderà, ci fu un'accesa discussione in uno dei primi tavoli, cui Lei presenziò, relativo la sgradevole prassi (mai codificata formalmente, come emerse nei tavoli successivi la discussione) che prevede, in caso di impossibilità da parte del lavoratore di accettare l'aumento orario, nel momento in cui gli venga proposto, lo slittamento dello stesso, in fondo alla graduatoria. Definìì "barbara" questa prassi, poichè non prendeva in considerazione oggettive situazioni di salute, legate anche a patologie gravi. Fu dichiarato l'intento di codificare, una volta per tutte, nuove modalità. Ad oggi, nessuna convocazione è andata in tal senso. Ed oggi, i lavoratori in graduatoria da anni, verranno nuovamente esposti al ricatto da parte aziendale di accettare questa "minestra" (una postazione oggettivamente difficile, per quanto concerne le misure di salute e sicurezza sul lavoro, per cui chiedo di verificare anche il pronunciamento degli RLS in tal senso) o vedersi alla fine della graduatoria, o, comunque, saltare il giro di giostra che li avrebbe resi "jolly". Ed a proposito di Jolly, sempre relativamente il cambio regole in corsa, mi risulta persino che l'Azienda abbia proposto ad attuali jolly di mantenere lo status o accettare la postazione fissa della NUOVA area archeologica e che siano scarseggiate le loro adesioni.

Quella graduatoria era nata con il criterio base di andare a supporto delle postazioni regolate dal vecchio contratto di servizio, ancora vigente, andate sempre più depauperandosi a causa di licenziamenti, pensionamenti e, ahimè, decessi che non hanno visto un regolare turn over. Come già fatto per la NUOVA apertura del Circo Massimo Experience, chiedo se l'Azienda si sia già attivata nei confronti dell'Amministrazione comunale per promuovere nuove assunzioni. Chiedo, inoltre, non vengano penalizzati quei lavoratori o lavoratrici che non dovessero accettare ora l'aumento orario legato alla postazione fissa dell'Area Archeologica. Chiedo che venga loro chiesto se vogliono, invece, entrare nel circuito dei jolly, come è stato fatto fino ad ora, post accordo 2018. Chiedo, inoltre, l'esito delle valutazioni del medico competente in merito queste NUOVE postazioni. Attendo fiduciosa celere riscontro, onde poter rasserenare i colleghi della graduatoria in oggetto. Cordiali saluti. Serenetta Monti (RSU/USI)"

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1423