il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Dove volano i salami

Dove volano i salami

(2 Maggio 2010) Enzo Apicella
Arrestati undici 'Falchi' della polizia di Napoli, per aver "ripulito" il carico di un tir rapinato

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Bologna: il 29 settembre assemblea cittadina, verso la manifestazione nazionale contro la repressione a Modena di sabato 3 ottobre

(22 Settembre 2020)

nuovo si cobas

Cambiano i governi, ma l’odio antioperaio e dello stato dei padroni non cambia. Ci hanno provato innumerevoli volte a distruggere il SI Cobas: prima con i manganelli, poi per via giudiziaria. Ma gli è andata sempre male, soprattutto a Modena, dove i teoremi repressivi e le campagne terroristiche contro il SI Cobas si sono rivoltate come un boomerang contro chi le ha sollevate, mettendo a nudo il marciume e le complicità tra istituzioni, padroni, finte cooperative e sindacati venduti.
Gli andrà male anche stavolta!
Continueremo imperterriti a difendere il diritto di sciopero e le agibilità sindacali, sia nelle aule di tribunale sia nei luoghi di lavoro che nelle piazze. La lotta per i diritti, il salario e la dignità dei lavoratori modenesi continuerà più forte di prima. E questo nonostante a Modena da anni si mostri il volto più duro del cosiddetto modello emiliano tra repressione di scioperi, sgomberi, sfratti e aggressioni giudiziarie nei confronti di chi lotta per una società diversa.
Sono ormai quasi 500 gli imputati per le lotte portate avanti dal SI Cobas in questi anni nel settore logistico, ceramico e alimentare, culminati nella lotta a Italpizza, a testimonianza di una volontà precisa di criminalizzare e reprimere quelle che sono legittime vertenze sindacali. Il torbido sta dall’altra parte, sta nella aziende senza scrupoli dove non vengono rispettati i diritti dei lavoratori, sta nei padroni corrotti e corruttori e nei politici compiacenti. A Modena da troppi anni la crescita del distretto produttivo è legata allo sfruttamento di migliaia di uomini e donne che hanno avuto il coraggio di dire basta, non lasciamoli soli!
Invitiamo tutte le realtà politiche e sociali bolognesi ad una assemblea cittadina che si terrà il giorno martedì 29 alle ore 18 presso la sede del SI Cobas via Saffi 30, nel rispetto delle normative anticovid, per discutere della situazione e della partecipazione alla manifestazione nazionale contro la repressione di sabato 3 ottobre a Modena.

Coordinamento provinciale S.I. Cobas Bologna

1296