il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Senato: ok to F35

Senato: ok to F35

(17 Luglio 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(No basi, no guerre)

Contro la base al Dal Molin di Vicenza, per la chiusura di camp Darby.

Pienamente riuscito il presidio / sit-in di fronte alla base USA di camp Darby di sabato 20 gennaio

(20 Gennaio 2007)

Si è svolto il presidio ed il sit in – indetto da un numeroso cartello di associazioni del movimento contro la guerra toscano e dal Comitato unitario per lo smantellamento e la riconversione a scopi esclusivamente civili della base USA di camp Darby

camp darby 20 gennaio 2007

Il sit in, che per oltre un ora ha bloccato un ingresso della base, è una prima iniziativa del movimento toscano contro la decisione presa dal governo Prodi in merito alla base di Vicenza.
La reiterata volontà di questo governo a favore dell’insediamento di una nuova base nella città berica, oltre a tradire per l’ennesima volta in pochi mesi le aspettative di una parte consistente dell’elettorato di sinistra, rischia di determinare un “effetto domino” su tutte le altre basi USA che occupano il nostro paese, a partire proprio da camp Darby, insediamento logistico diretto dalla Ederle di Vicenza.

Le realtà territoriali che hanno promosso il sit in si sono date appuntamento per il prossimo giovedì 25 gennaio alle ore 18,30 presso la sede pisana dell’ass. “Utopia”, in Via S. Lorenzo, Pisa per organizzare iniziative territoriali di appoggio alla manifestazione nazionale del prossimo 17 febbraio a Vicenza.

Altro importante appuntamento verso la manifestazione sarà il convegno nazionale “Disarmiamoli” del prossimo 10 febbraio a Bologna, che vedrà convergere da tutta Italia i vari comitati contro le basi e la guerra, convegno quale il nostro Comitato parteciperà attivamente.

La vicinanza alla lotta delle popolazioni vicentine, espressasi in questi mesi anche attraverso la nostra partecipazione alla grande manifestazione dello scorso 2 dicembre, è per noi molto di più che un semplice atto di solidarietà.
Il raddoppio della base di Vicenza ci riguarda direttamente, dato che la base logistica di camp Darby è sotto il diretto comando della Ederle e di Aviano.

NO AL DAL MOLIN, NO A CAMP DARBY

FERMARE LE BASI SIGNIFICA
FERMARE LA GUERRA
SENZA SE E SENZA MA

Il Comitato unitario per lo smantellamento e la riconversione a scopi esclusivamente civili della base USA di camp Darby

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «No basi, no guerre»

Ultime notizie dell'autore «Comitato unitario per lo smantellamento e la riconversione a scopi esclusivamente civili della base USA di Camp Darby»

5922