il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Se questo è un uomo

Se questo è un uomo

(11 Aprile 2012) Enzo Apicella
Monti visita la Palestina occupata, ma non dice una parola sul muro della vergogna

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Padova: solidarietà agli arrestati e agli inquisiti

contestato il preside di Scienze Politiche

(8 Dicembre 2002)

Il giorno 06.12.02 alcuni ragazzi, circa una trentina, della facoltà di scienze politiche e di altre facoltà dell'ateneo di Padova volevano parlare con il preside Todescan in merito agli arresti dell'altro giorno, sia per esprimere piena solidarietà agli arrestati sia perchè tra questi vi è Omid Firouzi, rappresentante del collettivo di scienze politiche, che oltre ai capi di imputazione per i fatti di Genova gli vengono rivolte varie accuse(tra le quali danneggiamento di luogo pubblico) per l'occupazione, nel maggio del 2000, di una stanza all'interno della facoltà di scienze politiche che è divenuta in seguito l'AULETTA AUTOGESTITA.

Bene dopo aver inscenato un sit-in davanti alla presidenza i ragazzi hanno deciso di andare al BO (sede centrale dell'università di Padova), improvvisando un piccolo corteo, per parlare con il preside,ormai latitante da qualche giorno,con il vicepreside o qualcuno che potesse rappresentare questa istituzione.

All'arrivo dei ragazzi il Bo era completamente blindato!!!

Tutte le entrate erano chiuse e nessuno poteva entrare o uscire,nemmeno i dipendenti e persone che dovevano sostenere la tesi di laurea!!!

A questo punto i ragazzi decidono di stare davanti all'entrata principale (chiusa) attaccando uno striscione,lanciare qualche slogan, spiegare alle persone che si fermavano incuriosite il motivo per il quale erano là.

Dopo ben due ore di attesa il rettore (non il preside!!!) si decide ad aprire il dialogo invitando nel suo ufficio una delegazione di due rappresentanti dei manifestanti e poi di alcuni giornalisti.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «4-12-2002: la provocazione continua»

6568