il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Gerusalemme est

Gerusalemme est

(10 Novembre 2010) Enzo Apicella
Prosegue la colonizzazione di Gerusalemme est. Israele ha annunciato ieri un nuovo piano per la costruzione di circa 1.300 nuovi appartamenti.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Palestina occupata)

DIRITTI DEI LAVORATORI

Jeremy Corbin sottolinea la necessità di porre fine all’occupazione israeliana

(30 Settembre 2016)

Jeremy Corbin

Londra-PIC. Jeremy Corbin, neo rieletto capo del partito laburista inglese, ha sottolineato la necessità di terminare l’occupazione israeliana delle terre palestinesi, facendo appello ad adottare la soluzione dei due stati.
Durante l’incontro laburista degli Amici della Palestina, Corbin ha espresso gratitudine per tutti coloro che difendono la pace e la giustizia in supporto del popolo palestinese.
“Ho fatto decenni di campagne in sostegno dei diritti del popolo palestinese, compresi i rifugiati, per la fine dell’occupazione e la soluzione dei due stati”.
Riferendosi alla promozione dello status della Palestina a “stato osservatore” nel 2012, ha detto: “È stato un successo significativo per il popolo palestinese – e, si spera, il primo di una serie di passi dell’ONU per dare alla Palestina e ai palestinesi il riconoscimento che meritano”.
“Sono stato molto orgoglioso di votare a favore della mozione per il riconoscimento palestinese perché credo che il popolo palestinese abbia bisogno e meriti il riconoscimento. Aiuterà a portare a un riconoscimento a lungo termine da parte del resto del mondo e a un reale processo di pace che ponga fine all’occupazione”.
“Questo conflitto deve essere portato a una conclusione attraverso il riconoscimento dei diritti del popolo palestinese, la fine dell’assedio e la fine della politica d’insediamento lungo tutta la Cisgiordania. Ai giovani cresciuti sotto occupazione viene negata la gioventù e le possibilità di uno sviluppo economico”.
Jeremy Corbyn è stato rieletto sabato 24 ottobre, ottenendo quasi il 62% degli oltre 500mila voti dei membri e sostenitori del partito laburista.
La vittoria di Corbyn è considerata da molti analisti una vittoria per il popolo palestinese e il mondo libero.
Traduzione di F.G.

Agenzia stampa Infopal

3631