il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Prima alla Scala...

Prima alla Scala...

(7 Dicembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA 3, APPALTO SERVIZI PORTINERIA E SERVIZI INTEGRATI: INTERVENTO SU SALUTE E SICUREZZA DEL PERSONALE DELLE COOPERATIVE

(5 Dicembre 2022)

comunicatousi

Roma, 27 Novembre 2022

Alla società coop. sociale 134 aderente a Cns sede legale VIA PORTOGALLO 2 – 47900 RIMINI (Rn)
via fax 0541 358145 e via e mail info@134.coop
Alla Società Cooperativa COPURA aderente a CNS responsabile direzione personale/rr.uu./Ritenute sindacali e Relazioni sindacali industriali c.a. Signora Angela C. Antonellini SEDE LEGALE Via BRAILLE 2 48124 FORNACE ZARATTINI (RA) fax 0544 461544
p.c. CNS Nazionale c.a. Dott.ssa Barbara Piccirilli e mail cns@cnsonline.it e fax 051 4195502
A Ufficio coordinamento appalto/cantiere di Roma presso Università di Roma 3 cns.portinerie@uniroma3.it
A CNS via della Cooperazione 3 40129 Bologna e mail cns@cnsonline.it fax 051 4195502 sede di Roma cns.roma@cnsonline.it
Ente committente e stazione appaltante Università di Roma 3 Direttore Generale p.t Dott. Pasquale Basilicata fax 06 57332266 e mail direttore.generale@uniroma3.it e segreteria.direzione@uniroma3.it
Al R.U.P. designato per appalto servizi Univ. Roma 3 sig. Alberto Attanasio alberto.attanasio@uniroma3.it
Al sig. Giuseppe Colapietro Area Affari Generali giuseppe.colapietro@uniroma3.it

Oggetto: INTERVENTO USI fondata nel 1912 e Rsa Usi interna APPALTO/CANTIERE “Servizi integrati di gestione del patrimonio di Ateneo dell’Università degli Studi di Roma 3”, su situazione mancata e insufficiente tutela condizioni salute e sicurezza personale assegnato senza ordini di servizio specifici e dettagliati, con ipotesi di violazione art. 2087 codice civile e D. Lgs. 81/2008 (con messa a repentaglio di idonee misure di sicurezza e salute sul lavoro e degli ambienti di lavoro del personale, anche in situazione di svantaggio sociale, anche ai sensi delle tutele di cui all’art. 44 del D. Lgs. 81/2008), con intervento ex art. 9 Legge 300/1970, con contestuale inagibilità senza messa in sicurezza, locale “gabbiotto” prefabbricato, presso struttura campo sportivo già “Stadio degli Eucalipti” in via Veratti Roma. Verifica condizioni di idoneità e sicurezza altre sedi portinerie appalto, in relazione a disposizioni sugli ambienti di lavoro e sedi universitarie, di competenza della stazione appaltante. Settore interessato: tutto il personale dipendente addetto all’appalto dei servizi integrati di gestione del patrimonio di Ateneo dell’Università degli Studi di Roma 3, assegnato a quella postazione di lavoro (con semplici messaggini in w.a.) soc coop sociale 134 e Copura e in generale nelle sedi e postazioni di lavoro, per piena ed efficace tutela ambienti di lavoro e condizioni di lavoro, su salute e sicurezza nello svolgimento delle prestazioni lavorative.

La Unione Sindacale Italiana in sigla USI, segreteria intercategoriale e per conto e a nome della rappresentanza sindacale aziendale interna, nonché a tutela interessi collettivi del personale dipendente delle cooperative sociali 134 e Copura, alle quali è affidata la gestione dell’appalto in questione per conto dell’aggiudicataria CNS Consorzio Nazionale Servizi, SEGNALA QUANTO SEGUE, CHIEDENDO CHE SIANO MESSE IN OPERA TUTTE LE MISURE, finora non pienamente rispettate, RELATIVE ALLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA, finalizzate all’eliminazione dei vari fattori di rischio e pericolo per quanto attiene le garanzia posta in generale dall’art. 2087 del vigente codice civile con responsabilità contrattuale dei soggetti gestori, dell’art. 9 della Legge 300/1970 e delle disposizioni di cui al D. Lgs. 81/2008, sia per la parte inerente la tutela delle condizioni di salute e di sicurezza del personale delle due cooperative, che per le competenze dell’Ente committente e della stazione appaltante, trattandosi di sedi universitarie o di pertinenza dell’Ateneo di Roma 3, da parte degli organismi responsabili, con attivazione misure e provvedimenti finalizzati alla verifica, monitoraggio e rimozione dei fattori di rischio e pericolo per le sedi di assegnazione del personale in appalto.
IN PARTICOLARE, SI SEGNALA CHE AL CAMPO SPORTIVO DI VIA VERATTI, già Stadio degli EUCALIPTI, dove è stato rifatto il campo in sintetico e le piste ed edificato lo spazio di uffici amministrativi e spogliatoio con bagni, che speriamo siano a norma, IL GABBIOTTO PREFABBRICATO (anno 2002, matricola n° 5918, installato da Industria Alloggi Prefabbricati FAE SpA), RIMASTO IN DISUSO E DI FATTO NON IDONEO ALLE DISPOSIZIONI NORMATIVE IN MATERIA DI SALUBRITA’ DEGLI AMBIENTI DI LAVORO, da circa una settimana è stato di nuovo adibito come sede a rotazione, del personale addetto all’appalto in questione, senza un ordine di servizio specifico e nominativo per coloro che sono assegnati su turni a tale sede, ma solo con messaggini inviati tramite w.a. DAI PRIMI RISCONTRI FATTI, RISULTA CHE QUEL GABBIOTTO NON E’ AGIBILE PER I DIPENDENTI, SE NON METTENDO A REPENTAGLIO LA LORO INCOLUMITA’ FISICA E CON L’ALTA PROBABILITA’ DI FATTORE DI RISCHIO E PERICOLO stante le condizioni di fatiscenza del locale. Per quanto riguarda il personale, si pongono le condizioni di mancata applicazione delle garanzie e delle tutele previste in materia di salute e sicurezza degli ambienti di lavoro e del personale assegnato, in base all’art. 2087 codice civile, alle misure di intervento ex art 9 L. 300 1970 in materia di condizioni igienico sanitarie e delle disposizioni di cu al D. Lgs. 81 2008, PONENDOSI LA FATTISPECIE di cui all’art. 44 del TUSL, a tutela del personale assegnato.
Con l’occasione, si pone all’Ente Committente e stazione appaltante, di fare le opportune verifiche anche per quanto riguarda l’idoneità delle altre sedi universitarie presso le portinerie (dove si ricorda è assegnato un solo dipendente per turno, ai limiti della corretta applicazione delle norme a tutela di salute e sicurezza della forza lavoro utilizzata), con verifica e monitoraggio dell’eliminazione dei fattori di rischio e pericolo (prese elettriche e quadro comandi elettrici, agibilità locali, idoneità spazi adibiti a spogliatoio presso sedi universitarie con idoneità armadietti per il personale…)e adeguamento del DUVRI. ANALOGAMENTE, si richiede che siano messe in opera dalle cooperative e soggetti gestori per conto di CNS, soc coop sociale 134 (che ha personale con disabilità e svantaggi sociali, che richiederebbero un ulteriore controllo in materia di tutela di salute e sicurezza) e Copura, tutte le misure di prevenzione, informazione e tutela non solo per evitare i rischi e i pericoli per l’assegnazione del personale al GABBIOTTO PREFABBRICATO PRESSO IL CAMPO SPORTIVO IN VIA VERATTI, ma in generale per le verifiche ex art 28 D. Lgs. 81 2008, per l’adeguamento del D.V.R. Documento Valutazione die Rischi, con l’indicazione delle misure e della programmazione, anche in sintonia con Rspp designato delle cooperative, Rls e Rsa interne, delle varie OO.SS. presenti, nonché perle sedi universitarie con il RUP, il DEC e il componente Rspp designato dall’Ateneo di Roma 3, per la piena e totale messa in sicurezza e verifica delle sedi universitarie, con la programmazione degli opportuni ed eventuali interventi. Per il gabbiotto prefabbricato presso il campo sportivo già stadio degli Eucalipti in via Veratti, l’esperienza in situazioni similari con Roma Capitale (proprietaria dell’impianto con convenzione e comodato d’uso per 30 anni all’Università degli Studi di Roma 3), la valutazione che diamo in prima battuta è che si fa prima ed è economicamente sostenibile, abbatterlo e sostituirlo con altro idoneo e maggiormente fruibile per le sue funzioni originarie, per permettere al personale di poter svolgere in modo corretto e sereno le prestazioni lavorative.
Si resta disponibili al confronto e incontro di approfondimento, su tali questioni, avendo interesse alla piena ed efficace applicazione delle varie disposizioni di tutela della forza lavoro utilizzata, ma anche al buon andamento del servizio e alla corretta e diligente applicazione del C.S.D.P. di appalto, ma ovviamente IN SICUREZZA, per chi ci lavora e indirettamente per gli utenti dei servizi. Risulta strano, che per uffici e spogliatoio e servizi igienici presso il campo sportivo, si sia fatto un giusto lavoro di costruzione e messa a norma, almeno speriamo, ma che non si sia svolto il medesimo intervento per il gabbiotto prefabbricato, dove sarebbero da allocarsi i dipendenti del soggetto gestore delle due cooperative su turni e prestazioni a rotazione, con la previa verifica della sua piena idoneità e la messa a norma o, come proposto come investimento edilizio per il futuro, con la sua sostituzione data la fatiscenza del locale e la sua insalubrità.
Si resta in attesa di un risconto ai recapiti di e mail usiait1@virgilio.it e segreteria.usi@gmail.com in merito alla situazione segnalata, con l’auspicio di una pronta soluzione ottimale del problema e dell’eliminazione di tutti i fattori di rischio e pericolo, dando la nostra disponibilità al dialogo sociale e alle misure da prendere, volendo evitare in caso di ulteriore inazione, omissione e ritardo, l’attivazione delle procedure in sede ispettiva e sanitaria agli organismi di vigilanza competenti per materia e territorio. Distinti saluti e buon lavoro.
Per la segreteria prov. intercategoriale dell’UNIONE SINDACALE ITALIANA fondata nel 1912 e per Rsa Usi interna accreditata (Rsa in carica signor Lorenzo Pisoni giusta nota conferimento incarico dal sindacato del luglio 2022)


Trasmette il responsabile organizzativo nazionale Usi - Giuseppe Martelli e il segretario intercategoriale p.t. e in carica di Usi 1912 Roberto Martelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1785