">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Ercole

Ercole

(17 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Roma Capitale: una delegazione USI 1912 ha incontrato i dirigenti del Dipartimento Scuola Educazione

Consegnato e discusso un documento sintetico per punti

(15 Ottobre 2023)

comunicatousi

Punti per incontro di approfondimento e ascolto con Direzione Dip. Scuola Educazione del 12 ottobre 2023 ore 15-30 con delegazione UNIONE SINDACALE ITALIANA USI 1912 ENTI LOCALI coordinam. scuola, nidi, coop. sociali, aziende pubbliche/partecipate

SCUOLE INFANZIA E ASILI NIDO:
PASSAGGIO PERSONALE DA “AREA ISTRUTTORI” AD AREA “FUNZIONARI” (ex fascia C a ex fascia D1 precedente classificazione contrattuale), applicando CCNL FUNZIONI PUBBLICHE LOCALI senza deroghe o stralci utilizzati finora per meccanismi troppo selettivi; riconoscimento per evitare DIFFERENZE SALARIALI MINORI DI STIPENDIO BASE, tra chi ha raggiunto la fascia ex C5-C6 e quella corrispondente dei funzionari (ex D1), ASSEGNO AD PERSONAM ASSORBIBILE A COPERTURA DEL DIFFERENZIALE RETRIBUTIVO.
EQUILIBRATI E TRASPARENTI percorsi di progressione economica orizzontale e verticale per educatrici e insegnanti senza disparità di trattamento e selezioni con valutazioni non eque tra anzianità di servizio, titoli di cultura conseguiti od ottenuti rispetto a punteggi per valutazione personalizzata e discrezionale cmmissioni. SOSTITUZIONI: APPLICAZIONE OMOGENEA NEI 15 MUNICIPI, MECCANISMO RIPRISTINATO DAL 2019, come da circolare Dip. del 15/9/2023 prot. QM/2023/0084471, che non è applicata in modo corretto (Mun XIII scuola infanzia e altri Municipi), non sono inviate sostituzioni personale titolare e in servizio in organico, per copertura effettiva prestazioni lavorative per attività nelle fasce orarie di maggiore frequenza (ore 11 14), non su copertura personale assente la mattina, sostituzione arriva nel pomeriggio e utilizzata part time anziché sul tempo pieno (media 6 ore), con effetto AUMENTO REALE CARICHI DI LAVORO PERSONALE IN SERVIZIO, corretto mantenimento rapporto 1/7 nidi e 1/25 scuole ridotto a 1/20 con disabili, abbassamento qualità prestazione ad utenti, effetti a medio termine penaizzanti su SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO personale educativo e insegnante, attuale valutazione carente su STRESS LAVORO CORRELATO (art. 28 D. Lgs.81/2008) e assenza di figure RLS, che possano attivarsi per DVR Documento Valutazione Rischi nel settore educativo scolastico municipale. RICHIESTA MONITORAGGIO E VERIFICA COSTANTE TRA DIP. E MUNICIPI. Per raggiungere l’obiettivo della progressiva, certa e trasparente STABILIZZAZIONE DEL PRECARIATO e per la GIUSTA RICOGNIZIONE E ADEGUAMENTO DEI PUNTEGGI NELLE GRADUATORIE ESISTENTI, per chi ha maturato punteggio per servizio prestato o titoli di studio non valutati. per una RIVITALIZZAZIONE E UN NUOVO RUOLO CENTRALE, DEGLI ORGANI COLLEGIALI (gruppi educativi, comitati di gestione, collegi dei docenti, consigli di scuola, già previsti dai regolamenti D.C.C. 45/1996 e modificazioni nidi e 261/1996 e modificazioni scuole infanzia) nei processi di orientamento e di offerta formativa, sui progetti educativi e didattici, per il ripristino pieno dell’utilizzo di strutture educative e scolastiche, a seguito di chiusure di asili nido e di sezioni di scuola, spacciate per “RAZIONALIZZAZIONE”. MAGGIORE PARTECIPAZIONE E IMPULSO, ANCHE COME VIGILANZA SU ATTI UNILATERALI DIRIGENTI MUNICIPI e per INDIRIZZO articolato, per diversa composizione sociale ed economica degli utenti e famiglie nei processi di INCLUSIONE SCOLASTICA (scuole con presenza rilevante figli immigrati, differenti orientamenti religiosi e gusti alimentari, inclusione scolastica e riduzione fenomeni di “abbandono” frequenza, per alunni-e di etnia rom e sinti).

PERSONALE AUSILIARIO E SUPPORTO SISTEMA SCOLASTICO EDUCATIVO INTEGRATO: GLOBAL SERVICE: TEMPISTICA E CONFRONTO PER PASSAGGIO PERSONALE ORA ROMA MULTISERVIZI A RISORSE PER ROMA Spa, con applicazione equilibrata art. 2112 codice civile (come per trasferimento ramo d0azienda) e garanzie occupazionali, salariali e di rispetto del monte ore effettivo svolto, non quello nominale gonfiato da ore di straordinario-ore supplementari part time: RIDUZIONE E TAGLI ORE PULIMENTO SCUOLE E NIDI E RIDUZIONI ORARIE IN DIVERSI MUNICIPI ANCHE PER ORE AUSILIARIATO, EFFETTO SCUOLE NON A NORMA DAL PUNTO DI VISTA IGIENICO SANITARIO E PERDITA DI SALARIO E MONTE ORE PERSONALE OPERAIO GLOBAL SERVICE (con effetto negativo per passaggio a nuova società…RISORSE PER ROMA con monte ore abbassatti rispetto alla gestione ottimale del servizio all’utenza). Stanziati 7mln euro impiegati solo 2, che fine hanno fatto risorse impegnate?

ASSISTENZA ad alunni-e DISABILI-OEPAC: RIDUZIONI E TAGLIO MONTE ORE ACCREDITATE MUN XIV ROMA CAPITALE (495 utenti), CON EFFETTO ANCHE IN ALTRI MUNICIPI (MUN 12, 8). VIOLAZIONE ART 13 L. 104 92, Legge 328/2000, nonché con l’articolo 24 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13/12/2006, ratificata e resa esecutiva con legge 18 del 3/3/2009, dei diritti disciplinati e previsti dalla Carta Europea dei Diritti della persona e del cittadino, con principi ispiratori indicati nel REGOLAMENTO OEPAC (D.A.C. 20/2022 E 19/2023), altre norme internazionali. PENALIZZAZIONE E COMPRESSIONE DEL PIENO ESERCIZIO DEL DIRITTO ALLO STUDIO E ALL’ISTRUZIONE DI ALUNNI-E, LESIONE PROCESSI ELABORATI DEI P.E.I. (Piani Educativi Individuali) e dei PTOF (Piani territoriali Offerta Formativa) per inclusione scolastica e sociale: LESIONE DEL DIRITTO AL LAVORO DI OEPAC, con monte ore definiti contrattualmente con coop. sociali ed enti accreditati, ridotti in modo unilaterale e in violazione leggi sul lavoro (art 15 Legge 300 1970, D. Lgs. 81 2015 specie per i part time tempi indeterminati con regime “misto ciclico multiperiodale”) e riduzione fino al 40% monte ore con riduzione salariale insostenibile, anche per continuità lavorativa ed educativa, per PIENO SVILUPPO E COMPRENSIONE NEI MUNICIPI, CHE SI TRATTA DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AD ALUNNI-E CON DISABILITA’ fisica, sensoriale e cognitivo- intellettiva e non di mera assistenza di base (competenza prevalente di personale ausiliario, ATA per scuole statali).
Si richiede provvedimento di annullamento atti illegittimi, illeciti e inopportuni con ripristino diritti e condizioni preesistenti, di coerenza con quadro normativo e regolamentare.

RISTORAZIONE SCOLASTICA-MENSE: VERIFICA E MONITORAGGIO NEGLI APPALTI DEI 15 MUNICIPI A 15 SOCIETA’ DIVERSE, DELLA CORRETTA e OMOGENEA APPLICAZIONE DEL CCNL DI SETTORE (Pubblici esercizi turismo – ristorazione collettiva), VERIFICA CONDIZIONI DI salute e sicurezza con riferimento a CARICHI DI LAVORO NON EQUILIBRATI, TRA ASILI NIDO E SCUOLE; MANCANZA DI INDICAZIONI E DISPOSIZIONI CERTE E PARTICOLAREGGIATE dal DIPARTIMENTO, PER DEFINIZIONE mansioni promiscue, a cavallo tra personale ASM E CUOCHE DELLA RISTORAZIONE e personale ausiliario già global service (pulizie tavoli dopo refezione, attività di rigovernamento arredi, collaborazione al momento del pasto…), VERIFICA E PIANO DI ADEGUAMENTO specie asili nido, MACCHINARI E STRUMENTI (lavastoviglie, asciugatrice), spesso rotti od obsoleti, rispetto pretese e aspettative famiglie utenti; verifica su utilizzo personale specie ASM, a tempo determinato per processi di stabilizzazione. VERIFICA SU ESATTE GRAMMATURE E DIETE SPECIALI, in sinergia con uffici municipali e tecniche ristorazione/dietiste, per alimentazione piccoli utenti equilibrata, con maggiore coordinamento tra Dipartimento, Municipi e commissioni mense nelle scuole.

UNIONE SINDACALE ITALIANA USI 1912 ENTI LOCALI coordinam. scuola, nidi, coop. sociali, aziende pubbliche/partecipate

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

1629