il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Sasà Bentivegna, Partigiano

Sasà Bentivegna, Partigiano

(3 Aprile 2012) Enzo Apicella
E' morto ieri a Roma Rosario Bentivegna, che nel 1944 prese parte all’azione di via Rasella contro il Battaglione delle SS Bozen.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Ora e sempre Resistenza)

Il 25 aprile a Verona

dove la memoria lascia lo spazio al revisionismo

(27 Aprile 2006)

La capacità di discernere e di leggere il significato dei fatti viene meno quando l'imperativo diventa 'unifichiamo e pacifichiamo'. ( in veneto volemose ben)

Unire chi e far pace tra chi?

La destra lo ha chiaro e chi pensa a destra da sistra pure: unire fascisti e antifascisti in una rivisitazione della storia e del 25 aprile che pacifichi e neutralizzi quel residuo di memoria che ancora intende ricordare ed attualizzare resistenza e antifascismo.

Una pacificazione che riscriva il senso delle appartenenze e che trasformi in provocatori quelle persone che osano fischiare la pretestuosa e provocatoria presenza di una ex ministra di destra nel corteo del 25 aprile.

Un lento revisionismo che ci ha abituati a vedere assieme ai partigiani e alle partigiane esponenti di destra a tenere discorsi ufficiali improntati sulla pacificazione e sull'unità nella lotta al terrorismo.

Ci siamo abituati ad ascoltare queste provocazioni che vanno ben oltre ai più che legittimi fischi alla Moratti e via via abbiamo abbassato la guardia.

Quello che è successo a Verona ieri è specchio e conseguenza di tutto ciò.

La chimica , il Pink e quante e quanti hanno cercato di dare un valore attualizato al 25 aprile impedendo agli integralisti cattolici lega e destra di festeggiare un anti 25 Aprile all'insegna del secessionismo e della cultura xenofoba, razzista e omofoba sono passati per provocatori.

Sindaco e Prefetto di Verona hanno ribadito che la libertà non si tocca e quindi agli integralisti va garantita la piazza .

Pacificazione fatta!

Manganellate , insulti, cariche e deportazione in questura per i resistenti accompagnati da insulti e W s. marco.

Le campane della Torre dei Lamberti a festa.

Ruggiero, Zoccatelli, Bricolo, Amos Spiazzi, Tosato, Cavedini riprendono la piazza e la 'libertà' di legittimare le leggi razziali.

La messa è finita andate in Dux.

Roberto Aere

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Ora e sempre Resistenza»

Ultime notizie dell'autore «Roberto Aere - Verona»

6859