il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

NO al diktat della borghesia imperialista europea

(462 notizie dal 18 Agosto 2011 al 30 Agosto 2019 - pagina 7 di 24)

Un’Europa nata come l’Italia: unita ma senza unità

Nel dibattito sull’Europa l’Italia avrebbe un sorprendente esempio storico cui far riferimento: una recente unificazione nazionale priva di consenso popolare e vissuta dal Regno delle due Sicilie come una vera e propria occupazione militare (e di classe) teorizzata da avanguardie della borghesia piemontese e direttamente collegata agli interessi mercantili britannici di avere uno scalo...

(8 Dicembre 2013)

Davide Nota - esseblog.it

Olli Rehn se ne vada a quel paese: l’Italia la smetta di obbedire ai diktat degli euroburocrati

L’allarme del vicepresidente della Commissione europea e responsabile per gli affari economici Olli Rehn sui conti pubblici europei ha una sola motivazione: l’Unione Europea vuole obbligare l’Italia a distruggere il welfare e a svendere tutto il nostro patrimonio pubblico. Questi signori, a partire da Olli Rehn, vanno mandati a quel paese: l’Italia la deve smettere di obbedire...

(3 Dicembre 2013)

Paolo Ferrero

"Uscire dall'Unione europea", la Rete dei comunisti si interroga sull'euromediterraneo

“Una proposta politica per il cambiamento in Italia, in Europa, nel Mediterraneo”: è questo il senso del confronto, “Uscire dall’Unione Europea” che si terrà a Roma sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre nell’ambito del Forum internazionale organizzato dalla Rete dei Comunisti sulla proposta di fuoriuscita dalla Ue e dall'Eurozona e di costruzione...

(29 Novembre 2013)

controlacrisi.org

"Fuori dall'Unione Europea!": verso il forum euromediterraneo del 30/11 e 1 /12

Nonostante il freddo, un pubblico variegato di studenti, lavoratori e militanti della sinistra radicale ha partecipato ieri sera all'incontro/dibattito promosso dalla Rete dei Comunisti nella sala conferenze della Stazione Leopolda di Pisa, dal titolo "Fuori dall'Unione Europea: una proposta politica per il cambiamento", incentrato sulla proposta che la Rete dei Comunisti discuterà nel forum...

(28 Novembre 2013)

Rete dei Comunisti - Pisa

Fuori dall'Unione Europea! Una proposta politica per il cambiamento

La Rete dei Comunisti di Pisa organizza per mercoledì 27/11 alle ore 21 presso la sala conferenze della Stazione Leopolda un incontro-dibattito con: Manlio Dinucci - saggista Moetz Chemkhi - Partito di Lotta Progressista Tunisino Marco Santopadre - Rete dei Comunisti Introduce e coordina Valter Lorenzi - Rete dei Comunisti Verso il Forum internazionale del 30.11 e 1.12 a Roma, la Rete...

(25 Novembre 2013)

Rete dei Comunisti - Pisa

Grecia: sciopero generale contro la Troika. Per sopravvivere

Nuovo sciopero generale di 24 ore in Grecia, il quarto dall’inizio del 2013. Il ventesimo (forse, abbiamo perso il conto) negli ultimi anni, da quando Atene è diventato il pungiball del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Centrale e della Commissione Europea. A diversi anni dall’imposizione di una austerità a senso unico che ha fatto diventare i ricchi greci ancora...

(6 Novembre 2013)

Marco Santopadre - Contropiano

MAASTRICHT EREDE DI AUSCHWITZ

24/10/2013 La lugubre pagliacciata allestita attorno al cadavere di Priebke, ha sortito l'effetto di attribuire anche ad un personaggio del genere l'alone di vittima e di martire. Non era però questo l'obiettivo principale dell'operazione, dato che l'isterismo così generato ha fornito il pretesto per reintrodurre in grande stile nella legislazione la criminalizzazione delle opinioni;...

(26 Ottobre 2013)

Comidad

Sciopero, oggi e domani in piazza, contro il governo e questa Europa dell’austerity

Oggi sono stato al corteo dello sciopero generale indetto dai sindacati di base, una bella manifestazione, partecipata, con tantissimi lavoratori scesi in piazza contro il governo, contro la legge di stabilità e contro le politiche europee di austerità. Per gli stessi motivi saremo in piazza anche domani pomeriggio, a Roma, per il diritto all’abitare e contro le grandi opere inutili....

(18 Ottobre 2013)

Paolo Ferrero

P.A.: USB P.I., GOVERNO LETTA FA MACELLERIA SOCIALE E SI ACCANISCE CONTRO I PUBBLICI DIPENDENTI

Nazionale – giovedì, 17 ottobre 2013 DOMANI SCIOPERO GENERALE E MANIFESTAZIONE NAZIONALE A ROMA Le misure annunciate dal governo delle larghe intese fanno tabula rasa della pubblica amministrazione e macelleria dei dipendenti pubblici. Il blocco del contratto, di fatto fino a tutto il 2017, il blocco del turn over, con il conseguente licenziamento di decine di migliaia di precari; lo...

(17 Ottobre 2013)

USB Unione Sindacale di Base

Grecia: la troika ammazza le università

Le università elleniche sono al collasso: i tagli ordinati dalla troika impediscono ormai a molti atenei di iniziare quest’anno le attività accademiche. Alcune delle quali sono state bloccate dai singoli atenei come forma di pressione e protesta nei confronti dell’esecutivo. L'impatto dello schema di messa in mobilità dei dipendenti elaborato dal governo per ben otto...

(25 Settembre 2013)

Redazione Contropiano

Grecia, la troika insiste verso mobilità e privatizzazioni

Questa mattina i rappresentanti della troika, gli stessi che domenica sono tornati ad Atene, parliamo dei tedeschi Matthias Mors (Ue) e Claus Mazuch (Bce), e del danese Paul Tomsen - andranno al ministero della Riforma Amministrativa, per vedere la situazione dopo la messa in stato di mobilità di ben 12.500 dipendenti del settore pubblico. Sono proprio questi tre rappresentanti dei creditori...

(24 Settembre 2013)

controlacrisi.org

Un'altra Europa (e un'altra Italia) non passano da Bruxelles. Men che meno da Francoforte

Dovrebbe essere superfluo annotare che lo stato di diritto, in una formazione economico-sociale dominata da rapporti capitalistici di proprietà, diventa concetto alquanto vago, petizione di principio, formula astratta che anela ad un’idea di uguaglianza dei cittadini, negata però dalla materialità dei rapporti sociali e dalla sostanziale asimmetria delle possibilità...

(9 Agosto 2013)

dino greco - liberazione.it

Disobbedire alla Troika nei Comuni? io ci sto!

Scrive Marco Bersan di Attac in un lucidissimo articolo che “uno dei nodi cruciali della guerra alla società, dichiarata dalle lobby finanziarie con la trappola della crisi del debito pubblico, vedrà nei prossimi mesi al centro gli enti locali, i loro beni e servizi, il loro ruolo. Infatti, poiché l’enorme massa di ricchezza privata prodotta dalle speculazioni finanziarie,...

(25 Luglio 2013)

Francesco Piobbichi - controlacrisi

Grecia approva legge per licenziare 25mila dipendenti pubblici. La troika vince ancora!

4.000 posti in meno a partire da settembre; tagli e cassaintegrazione per un totale di 25.000 lavoratori entro la fine dell’anno, soprattutto insegnanti e e agenti della polizia municipale. E’ la ‘scheda’ della legge approvata ieri dal Parlamento greco con 153 voti su 300. "L’intera categoria degli insegnanti si sente tradita. Stanno letteralmente smantellando la scuola...

(18 Luglio 2013)

fabio sebastiani - controlacrisi

Grecia paralizzata dallo sciopero generale

Ennesimo sciopero generale in Grecia indetto dai sindacati contro le imposizioni della troika che pretende licenziamenti di massa nel settore pubblico per concedere un nuovo prestito. Tutta la Grecia é oggi paralizzata a causa dello sciopero generale di 24 ore indetto dai maggiori sindacati del Paese - Adedy e Gsee, che raggruppano rispettivamente i dipendenti del settore pubblico e di quello...

(16 Luglio 2013)

Marco Santopadre - Contropiano

Grecia, eterno ritorno della crisi

Mercoledì 03 Luglio 2013 23:00 Lo aspettavano tutti, ed è tornato puntuale. L'allarme dei mercati per la crisi greca è ormai un'abitudine e l'inadeguatezza delle soluzioni adottate rende inevitabile che il problema si ripresenti ciclicamente. L'ultimo caso è scoppiato lunedì, quando l'agenzia Reuters ha battuto la notizia di un presunto "ultimatum" da parte della...

(4 Luglio 2013)

Carlo Musilli - Altrenotizie

Alla Grecia l'ultimatum di Bruxelles: "Tre giorni per risposte adeguate"

E' arrivato l'ultimatum è arrivato e la Grecia ha dunque tre giorni per dimostrare alle istituzioni internazionali di poter rispettare le condizioni decise dai creditori in cambio degli aiuti. In caso contrario non riceverà gli aiuti aiuti da 8,1 miliardi di euro. "Siamo tutti d'accordo che la Grecia debba dare delle risposte prima dell'Eurogruppo di lunedì. Ecco perché...

(2 Luglio 2013)

controlacrisi.org

EURO: POSIZIONE O MOVIMENTO, PRIMA DI TUTTO SI TRATTA DI CAPIRE

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Nella sinistra d’alternativa italiana si è avviata, in contemporanea con altri settori politici come quelli interclassisti di matrice populista, una discussione sul “che fare?” al riguardo dell’Euro: tirarsene fuori, e se sì presentando quale alternativa? Aderire a eventuali proposte referendarie? Questo dibattito...

(17 Giugno 2013)

Franco Astengo e Patrizia Turchi

IL NUOVO DIKTAT DELL’UNIONE EUROPEA

Da www.comunistisinistrapopolare.com 02 giu, 2013 Formalmente, è stato definito “ un vero master plan di riforme e manutenzione dell’economia “ ( La Stampa- 29-5-2013 ), noi preferiamo chiamarlo il nuovo diktat dell’Unione Europea, posto a condizione per l’uscita dell’Italia dalla procedura d’infrazione per deficit eccessivo da parte della Commissione...

(3 Giugno 2013)

Dario Ortolano

Blockupy Frankfurt, assedio alla BCE

Si è aperta questa mattina la mobilitazione lanciata col nome di 'Blockupy Frankfurt', due giorni per portare la lotta contro i regimi dell'austerity nel cuore di uno dei più importanti centri decisionali europei, Francoforte, sede delle maggiori istituzioni economiche responsabili dei diktat del sacrificio e dell'impoverimento. L’iniziativa, lanciata già da diversi mesi,...

(31 Maggio 2013)

Infoaut

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

441406