il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Paradiso perduto

Paradiso perduto

(2 Aprile 2010) Enzo Apicella
Al Cern di Ginevra si ricostruisce in laboratorio la creazione dell'universo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Liga Fronte Veneto: Attenzione!

in merito al secondo turno delle elezioni provinciali di Padova

(25 Giugno 2004)

L'Ulivo allargato alla lista Di Pietro e al Partito della Rifondazione Comunista, preso dall'euforia per la vittoria al primo turno di Flavio Zanonato a sindaco di Paodova e con l'attenzione rivolta ai tre comuni con più di 15.000 abitanti (Monselice, Piove di Sacco e Selvazzano) che andranno al ballottaggio il 26 e 27 giugno, non ha considerato le preoccupazioni di una parte dell'elettorato rispetto all'apparentamento tra il candidato del centrosinistra per la Provincia di Padova Franco Frigo e la Liga Fronte Veneto per il ballottaggio a presidente della Provincia contro il candidato del centrodestra Vittio Casarini che si è apparentato con la Lega Nord.

L'apparentamento del candidato Franco Frigo, da quanto riportato dai giornali locali, prevede in caso di vittoria per la coalizione di centrosinistra, un assessorato alla Liga Fronte Veneto con delega alla cultura e "all'identità del popolo veneto"!

Per le elezioni al Comune di Padova, l'ipotesi di alleanza con la Liga Fronte Veneto era stata giustamente respinta. Ci chiediamo il perché di due pesi e due misure.

Come progetto Comunista esprimiamo la nostra massima preoccupazione per questo apparentamento, in quanto la lettura politica che noi diamo della Liga Fronte Veneto è quella di una forza politica legata alla imprenditoria neoliberista e "selvaggia" del nord-est e che rappresenta un'ideologia reazionaria e xenofoba.

Tale nostra preoccupazione è confermata anche dal fatto che la sinistra radicale nel nord-est a suo tempo ha dedicato seminari e convegni di studi proprio per conoscere meglio questa forza reazionaria, e, arrivando alle conclusioni da noi espresse, ha anche pubblicamente manifestato contro la Liga Veneta, scissione a nostro avviso da destra della Lega Nord.

In queste settimane nell'elettorato di centrosinistra prevale giustamente il senso comune di battere le destre e in particolare il governo Berlusconi, tuttavia pensiamo che per battere tale stato di cose sia inaccettabile proprio per le proposte e i programmi del centrosinistra e della sinistra radicale (contro i CPT e la legge Bossi Fini, contro le privatizzazioni e in particolare contro la privatizzazione dell'acqua... ) ingoiare un virus reazionario e xenofobo le cui conseguenze politiche, sociali ed economiche si conoscono sin da ora.

Padova 25 giugno 2004

Progetto Comunista - sinistra del PRC di Padova

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Elezioni giugno 2004»

Ultime notizie dell'autore «Progetto Comunista - sinistra del PRC (Padova)»

12482