il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Indignados

Indignados

(16 Ottobre 2011) Enzo Apicella
15 ottobre 2011. 900 manifestazioni in 80 paesi

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • ASST Valle Olona, un tunnel senza luce
    (Allarmi, precarietà delle condizioni di lavoro, rischi per utenti e personale…)
    (11 Agosto 2022)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    Memoria e progetto:: Altre notizie

    Viva il Campeggio Internazionale della Gioventù
    Antifascista e Antimperialista!

    (18 Giugno 2022)

    scintilla

    Dal 29 luglio al 7 agosto la gioventù antifascista e antimperialista di tutto il mondo si incontrerà in Austria, presso il Lago di Attersee per confrontare le proprie esperienze di lotta, discutere delle proprie aspirazioni, del proprio futuro, per rafforzare l’unità contro la guerra, il riarmo, il razzismo, la distruzione dell’ambiente, lo sfruttamento e la povertà.
    La pandemia da Covid 19 ha messo in maggiore evidenza il gap fra ricchi e poveri. I dieci miliardari più ricchi del pianeta hanno raddoppiato la loro ricchezza durante la pandemia, mentre la situazione delle masse lavoratrici e della gioventù è divenuta sempre più precaria.
    Allo stesso tempo ha portato allo scoperto i drammatici problemi esistenti, come l’ingiustizia sociale, le conseguenze della privatizzazione dei sistemi sanitari, la mancanza di sicurezza sul lavoro.
    Sotto diversi aspetti i giovani sono uno dei gruppi più colpiti dalle conseguenze della pandemia: restrizioni nelle scuole e nelle università, DAD, ancora meno lavoro garantito e apprendistato in peggiori condizioni, meno agibilità e spazi di vita, maggiore violenza contro le donne, i bambini, i ragazzi.
    Oggi le contraddizioni economiche e politiche fra le grandi potenze del mondo stanno intensificando. Il pericolo di una nuova guerra mondiale per la ri-divisione del mondo sta crescendo, le spese per le armi e la militarizzazione stanno aumentando continuamente.
    Lo scontro fra i paesi Nato - sotto il comando degli Stati Uniti – da un lato, e la Russia e la Cina dall’altro lato, si sta inasprendo sempre più. Ciò appare chiaramente in Ucraina e nell’Oceano Indo-Pacifico.
    In molti paesi del mondo, razzisti e fascisti stanno acquisendo forza.
    Vediamo che durante la crisi e la pandemia questi movimenti hanno tentato di dividere e indebolire la nostra lotta per la giustizia sociale.
    I diritti democratici, come il diritto di manifestazione e di assemblea, la libertà di espressione, la libertà di sciopero, sono sotto attacco e fortemente limitati in molti paesi.
    Questi attacchi riguardano anche l’ambiente naturale che è sfruttato per massimizzare i profitti.
    Le foreste sono distrutte, l’acqua e l’arie sono inquinate, i monopoli distruggono l’habitat delle generazioni future.
    Più di 70 milioni di persone stanno fuggendo dai loro paesi, a causa delle guerre intraprese dai paesi imperialisti. Lo sfruttamento di continenti interi e la povertà sono dietro il viaggio dei migranti che spesso muoiono a causa della chiusura dei percorsi migratori, come nel Mediterraneo.
    In quanto giovani di tutto il mondo non vogliamo accettare questo futuro disegnato nell’interesse del capitale!
    Crediamo che un mondo senza oppressione, sfruttamento e guerra è possibile e necessario, un mondo in cui i popoli possano vivere fraternamente e nella solidarietà. In una parola, il socialismo.
    La gioventù di tutti i paesi, senza distinzioni di religione, di lingua e di origini, è una.
    Crediamo che attraverso l’unità e la solidarietà possiamo creare un mondo dove ognuno potrà vivere senza paura del futuro.
    Per questo ci incontreremo nel Campeggio Internazionale della Gioventù Antifascista e Antimperialista presso il Lago di Attersee, per alzare insieme le nostre voci contro la guerra e il razzismo, per resistere e lottare insieme per un mondo e un futuro migliore.
    Nel Campeggio ci occuperemo di molte tematiche e scambieremo informazioni.
    Affronteremo diverse questioni: la guerra, la militarizzazione e la lotta per la pace; il razzismo e il fascismo (vi sarà anche una visita collettiva al lager nazista di Dachau); la situazione economica e la pandemia; le lotte dei popoli oppressi, ad es. in Palestina; l’ambiente e la necessità della sua protezione; la resistenza delle donne; il movimento studentesco e giovanile mondiale, dibattendo e scambiando idee su come possiamo renderlo più forte.
    Nel Campeggio vi saranno laboratori di teatro, musica, danza, pittura, giornalismo, fotografia, video, e chiaramente occasioni di svago.
    Il Campeggio estivo è organizzato da Didf-Jugend e da Internationaler Jugendverein di Germania.
    E’ supportato da decine di organizzazioni di Germania, Austria, Francia, Inghilterra, Spagna, America Latina, etc.: Jung BAU, DGB Jugend, IGM Jugend, VVN-BDA, AntiRA, Studierenten Initiative, Junge Linke, Didf-Junes, Collectifs Red, Day-Mer Youth, Juventud Caribe, Feflas, Jce(m-l), Jre, etc.
    Il campeggio sarà un’ottima opportunità per stringere e rafforzare legami fra le organizzazioni della gioventù.

    Per ulteriori informazioni sul Campeggio visita: iycamp.org

    I giovani antifascisti e antimperialisti che desiderano partecipare al Campeggio scrivano a: teoriaeprassi@yahoo.it

    Da “Scintilla”, n. 124 – giugno 2022

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie dell'autore «Piattaforma Comunista»

    2702