">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Atene. Ordine pubblico

Atene. Ordine pubblico

(4 Maggio 2010) Enzo Apicella
Grecia. Il Fondo Monetario Internazionale si scontra con la resistenza popolare

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Roma Capitale: una delegazione USI 1912 ha incontrato i dirigenti del Dipartimento Scuola Educazione

Consegnato e discusso un documento sintetico per punti

(15 Ottobre 2023)

comunicatousi

Punti per incontro di approfondimento e ascolto con Direzione Dip. Scuola Educazione del 12 ottobre 2023 ore 15-30 con delegazione UNIONE SINDACALE ITALIANA USI 1912 ENTI LOCALI coordinam. scuola, nidi, coop. sociali, aziende pubbliche/partecipate

SCUOLE INFANZIA E ASILI NIDO:
PASSAGGIO PERSONALE DA “AREA ISTRUTTORI” AD AREA “FUNZIONARI” (ex fascia C a ex fascia D1 precedente classificazione contrattuale), applicando CCNL FUNZIONI PUBBLICHE LOCALI senza deroghe o stralci utilizzati finora per meccanismi troppo selettivi; riconoscimento per evitare DIFFERENZE SALARIALI MINORI DI STIPENDIO BASE, tra chi ha raggiunto la fascia ex C5-C6 e quella corrispondente dei funzionari (ex D1), ASSEGNO AD PERSONAM ASSORBIBILE A COPERTURA DEL DIFFERENZIALE RETRIBUTIVO.
EQUILIBRATI E TRASPARENTI percorsi di progressione economica orizzontale e verticale per educatrici e insegnanti senza disparità di trattamento e selezioni con valutazioni non eque tra anzianità di servizio, titoli di cultura conseguiti od ottenuti rispetto a punteggi per valutazione personalizzata e discrezionale cmmissioni. SOSTITUZIONI: APPLICAZIONE OMOGENEA NEI 15 MUNICIPI, MECCANISMO RIPRISTINATO DAL 2019, come da circolare Dip. del 15/9/2023 prot. QM/2023/0084471, che non è applicata in modo corretto (Mun XIII scuola infanzia e altri Municipi), non sono inviate sostituzioni personale titolare e in servizio in organico, per copertura effettiva prestazioni lavorative per attività nelle fasce orarie di maggiore frequenza (ore 11 14), non su copertura personale assente la mattina, sostituzione arriva nel pomeriggio e utilizzata part time anziché sul tempo pieno (media 6 ore), con effetto AUMENTO REALE CARICHI DI LAVORO PERSONALE IN SERVIZIO, corretto mantenimento rapporto 1/7 nidi e 1/25 scuole ridotto a 1/20 con disabili, abbassamento qualità prestazione ad utenti, effetti a medio termine penaizzanti su SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO personale educativo e insegnante, attuale valutazione carente su STRESS LAVORO CORRELATO (art. 28 D. Lgs.81/2008) e assenza di figure RLS, che possano attivarsi per DVR Documento Valutazione Rischi nel settore educativo scolastico municipale. RICHIESTA MONITORAGGIO E VERIFICA COSTANTE TRA DIP. E MUNICIPI. Per raggiungere l’obiettivo della progressiva, certa e trasparente STABILIZZAZIONE DEL PRECARIATO e per la GIUSTA RICOGNIZIONE E ADEGUAMENTO DEI PUNTEGGI NELLE GRADUATORIE ESISTENTI, per chi ha maturato punteggio per servizio prestato o titoli di studio non valutati. per una RIVITALIZZAZIONE E UN NUOVO RUOLO CENTRALE, DEGLI ORGANI COLLEGIALI (gruppi educativi, comitati di gestione, collegi dei docenti, consigli di scuola, già previsti dai regolamenti D.C.C. 45/1996 e modificazioni nidi e 261/1996 e modificazioni scuole infanzia) nei processi di orientamento e di offerta formativa, sui progetti educativi e didattici, per il ripristino pieno dell’utilizzo di strutture educative e scolastiche, a seguito di chiusure di asili nido e di sezioni di scuola, spacciate per “RAZIONALIZZAZIONE”. MAGGIORE PARTECIPAZIONE E IMPULSO, ANCHE COME VIGILANZA SU ATTI UNILATERALI DIRIGENTI MUNICIPI e per INDIRIZZO articolato, per diversa composizione sociale ed economica degli utenti e famiglie nei processi di INCLUSIONE SCOLASTICA (scuole con presenza rilevante figli immigrati, differenti orientamenti religiosi e gusti alimentari, inclusione scolastica e riduzione fenomeni di “abbandono” frequenza, per alunni-e di etnia rom e sinti).

PERSONALE AUSILIARIO E SUPPORTO SISTEMA SCOLASTICO EDUCATIVO INTEGRATO: GLOBAL SERVICE: TEMPISTICA E CONFRONTO PER PASSAGGIO PERSONALE ORA ROMA MULTISERVIZI A RISORSE PER ROMA Spa, con applicazione equilibrata art. 2112 codice civile (come per trasferimento ramo d0azienda) e garanzie occupazionali, salariali e di rispetto del monte ore effettivo svolto, non quello nominale gonfiato da ore di straordinario-ore supplementari part time: RIDUZIONE E TAGLI ORE PULIMENTO SCUOLE E NIDI E RIDUZIONI ORARIE IN DIVERSI MUNICIPI ANCHE PER ORE AUSILIARIATO, EFFETTO SCUOLE NON A NORMA DAL PUNTO DI VISTA IGIENICO SANITARIO E PERDITA DI SALARIO E MONTE ORE PERSONALE OPERAIO GLOBAL SERVICE (con effetto negativo per passaggio a nuova società…RISORSE PER ROMA con monte ore abbassatti rispetto alla gestione ottimale del servizio all’utenza). Stanziati 7mln euro impiegati solo 2, che fine hanno fatto risorse impegnate?

ASSISTENZA ad alunni-e DISABILI-OEPAC: RIDUZIONI E TAGLIO MONTE ORE ACCREDITATE MUN XIV ROMA CAPITALE (495 utenti), CON EFFETTO ANCHE IN ALTRI MUNICIPI (MUN 12, 8). VIOLAZIONE ART 13 L. 104 92, Legge 328/2000, nonché con l’articolo 24 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13/12/2006, ratificata e resa esecutiva con legge 18 del 3/3/2009, dei diritti disciplinati e previsti dalla Carta Europea dei Diritti della persona e del cittadino, con principi ispiratori indicati nel REGOLAMENTO OEPAC (D.A.C. 20/2022 E 19/2023), altre norme internazionali. PENALIZZAZIONE E COMPRESSIONE DEL PIENO ESERCIZIO DEL DIRITTO ALLO STUDIO E ALL’ISTRUZIONE DI ALUNNI-E, LESIONE PROCESSI ELABORATI DEI P.E.I. (Piani Educativi Individuali) e dei PTOF (Piani territoriali Offerta Formativa) per inclusione scolastica e sociale: LESIONE DEL DIRITTO AL LAVORO DI OEPAC, con monte ore definiti contrattualmente con coop. sociali ed enti accreditati, ridotti in modo unilaterale e in violazione leggi sul lavoro (art 15 Legge 300 1970, D. Lgs. 81 2015 specie per i part time tempi indeterminati con regime “misto ciclico multiperiodale”) e riduzione fino al 40% monte ore con riduzione salariale insostenibile, anche per continuità lavorativa ed educativa, per PIENO SVILUPPO E COMPRENSIONE NEI MUNICIPI, CHE SI TRATTA DI ASSISTENZA SPECIALISTICA AD ALUNNI-E CON DISABILITA’ fisica, sensoriale e cognitivo- intellettiva e non di mera assistenza di base (competenza prevalente di personale ausiliario, ATA per scuole statali).
Si richiede provvedimento di annullamento atti illegittimi, illeciti e inopportuni con ripristino diritti e condizioni preesistenti, di coerenza con quadro normativo e regolamentare.

RISTORAZIONE SCOLASTICA-MENSE: VERIFICA E MONITORAGGIO NEGLI APPALTI DEI 15 MUNICIPI A 15 SOCIETA’ DIVERSE, DELLA CORRETTA e OMOGENEA APPLICAZIONE DEL CCNL DI SETTORE (Pubblici esercizi turismo – ristorazione collettiva), VERIFICA CONDIZIONI DI salute e sicurezza con riferimento a CARICHI DI LAVORO NON EQUILIBRATI, TRA ASILI NIDO E SCUOLE; MANCANZA DI INDICAZIONI E DISPOSIZIONI CERTE E PARTICOLAREGGIATE dal DIPARTIMENTO, PER DEFINIZIONE mansioni promiscue, a cavallo tra personale ASM E CUOCHE DELLA RISTORAZIONE e personale ausiliario già global service (pulizie tavoli dopo refezione, attività di rigovernamento arredi, collaborazione al momento del pasto…), VERIFICA E PIANO DI ADEGUAMENTO specie asili nido, MACCHINARI E STRUMENTI (lavastoviglie, asciugatrice), spesso rotti od obsoleti, rispetto pretese e aspettative famiglie utenti; verifica su utilizzo personale specie ASM, a tempo determinato per processi di stabilizzazione. VERIFICA SU ESATTE GRAMMATURE E DIETE SPECIALI, in sinergia con uffici municipali e tecniche ristorazione/dietiste, per alimentazione piccoli utenti equilibrata, con maggiore coordinamento tra Dipartimento, Municipi e commissioni mense nelle scuole.

UNIONE SINDACALE ITALIANA USI 1912 ENTI LOCALI coordinam. scuola, nidi, coop. sociali, aziende pubbliche/partecipate

1497