il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Primavera

Primavera

(8 Febbraio 2011) Enzo Apicella
4 bambini Rom muoiono nell'incendio della loro roulotte causato forse da una stufetta

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Stato e istituzioni (dall'Europa)

La tolleranza zero

Tra deriva securitaria e nuove leggi razziali. I pogrom di stato contro i rom, gli stranieri, i mendicanti, i poveri...

(25 notizie dal 13 Ottobre 2009 al 9 Febbraio 2014 - pagina 1 di 2)

Immigrati, in Svizzera passa con il referendum la stretta sulle quote

In Svizzera è passato con il 50,3% dei sì la stretta sulle quote di immigrazione. Il paese elvetico si sgancia dalla programmazione europea dei flussi e da oggi in poi deciderà in base alle convenienze economiche. La Commissione europea ''si rammarica” del risultato che “va contro il principio della libera circolazione delle persone tra l'Ue e la Svizzera". "Da domani...

(9 Febbraio 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Respingimenti di minori e di richiedenti asilo dall’Italia alla Grecia: audizione di MEDU e ASGI presso la Commissione Diritti Umani del Senato.

Presentato un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Roma, 30 gennaio 2014 – Nella giornata di ieri, nel corso di un’audizione presso la Commissione Diritti Umani del Senato, sono stati presentati il rapporto PORTI INSICURI di Medici per i Diritti Umani (MEDU) sulle riammissioni dai porti italiani alla Grecia e il ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo dell’Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI),...

(30 Gennaio 2014)

MEDU e ASGI

Regno Unito, grazie alle campagne di Cameron anche i bambini sono razzisti

Il razzismo sta dilagando nelle scuole del Regno Unito e le principali vittime sono i musulmani. A dirlo il servizio di assistenza ChildLine, che nel 2013 ha ricevuto piu' di 1400 telefonate da bambini e ragazzi che hanno denunciato abusi verbali subiti dai loro coetanei che li offendevano per la loro origine etnica o la religione. Si tratta di un aumento del 69% rispetto ai casi registrati nel 2012. Molto...

(10 Gennaio 2014)

fabrizio salvatori - controlacrisi

Aggressione poliziesca nel CIE di Barcellona

Il 31 dicembre ed il 1 gennaio elementi delle forze dell'ordine di Barcellona si sono inseriti all'interno del CIE catalano, mettendo a segno diversi abusi nei confronti dei detenuti. E' la denuncia di alcuni interni del Centro di Internamento per stranieri di Barcellona, ripresa da attivisti della campagna “Tanquem els CIEs”, che raccontano i maltrattamenti effettuati dai poliziotti,...

(3 Gennaio 2014)

Infoaut

Immigrazione, la stretta di Cameron sui sussidi

GRAN BRETAGNA Una retorica tutta politica LONDRA. Gli anglofoni hanno un'immagine meno agro-silvo-pastoral-sessista per definire il desiderio di due cose difficilmente ottenibili l'una senza l'altra: noi parliamo di botti piene e di mogli ubriache; loro dicono «avere la torta e mangiarsela». Ebbene, sembra proprio che David Cameron abbia una voglia matta di mangiarsela questa torta; ma...

(30 Novembre 2013)

Leonardo Clausi, il manifesto

A Melilla una frontiera di lame

SPAGNA Il governo di Madrid ripristina un confine criminale, che aveva tolto nel 2007, per ferire e fermare i migranti. 200 persone assaltano l'enclave, muore un ragazzo subsahariano BARCELLONA. Se c'è una cosa che unisce i governi di tutto il mondo è il cinismo e la crudeltà con cui trattano quelli che considerano altri. Nei mesi scorsi nei teatri spagnoli è stato rappresentato...

(6 Novembre 2013)

Luca Tancredi Barone, il manifesto

Francia, occupati i licei: "Nessuna espulsione sarà tollerata

Più di diecimila studenti e insegnanti, di liceo e università, sono scesi in piazza in molte città della Francia, arrivando ad occupare 14 istituti nella sola Parigi. Cortei non autorizzati, barricate, striscioni combattivi che invitano il ministro dell'interno del governo Hollande, Manuel Valls, a dimettersi immediatamente. Quale motivazione ha spinto questa serie di manifestazioni...

(23 Ottobre 2013)

Michele Minà - marxismo.net

Vagabondi incostituzionali

UNGHERIA · Il governo Orbán vara l'ultracriminalizzazione dei poveri e dei «senza tetto» BUDAPEST. Non avere una casa è un reato. Dopo le modifiche alla Carta fondamentale Budapest cambia anche il codice penale. Bruxelles si preoccupa ma non fa nulla Èormai legge in Ungheria il provvedimento che vieta ai senzatetto di occupare piazze o altri luoghi pubblici e...

(6 Ottobre 2013)

Massimo Congiu, il manifesto

Londra, i 'racist van' del governo contro i migranti 'irregolari'

Una recente iniziativa del ministero dell'Interno britannico ha scatenato polemiche e duri attacchi in tutto il paese: si tratta di un furgone pubblicitario pensato per girare in alcuni quartieri di Londra che recita il seguente messaggio: “Vivi nel Regno Unito illegalmente? Torna a casa o sarai arrestato. Manda CASA al 78070 per una consulenza gratuita e un aiuto con i documenti di viaggio....

(5 Agosto 2013)

Infoaut

Spagna: carcere per chi aiuta gli immigrati irregolari

Proteste contro un progetto di riforma del Codice Penale del Partito Popolare che concede ai magistrati la possibilità di condannare con pene fino a due anni di reclusione coloro che aiutino gli immigrati extracomunitari senza i documenti in regola. Le modifiche al Codice Penale introdotte dal Ministero della Giustizia di Madrid prevedono la punizione di quelle persone che prestino assistenza...

(3 Gennaio 2013)

Luca Fiore - Contropiano

Fermo di polizia illegale per i sans papiers

Lo dice la Corte di Cassazione: mettere in stato di fermo un immigrato clandestino è illegale. Su 100mila persone circa prese in soggiorno illegale in Francia l’anno, 60mila erano sottoposte al fermo di polizia (poi 500/600 venivano condannate e 200 messe in carcere). La Corte di Cassazione afferma oggi che lo stato di illegalità sul territorio non giustifica il fermo. Questo non...

(6 Luglio 2012)

Anna Maria Merlo - ilmanifesto.it

The Guardian: la Nato e i francesi hanno lasciato morire 61 migranti in mare

Lasciati per sedici giorni alla deriva, decine di migranti sono morti per fame e sete sotto lo sguardo inerte di Nato ed Europa Sulle pagine del quotidiano britannicoThe Guardian, una forte denuncia contro Europa e Nato. Secondo quando risulta da un'inchiesta portata a termine dal giornalista Jack Shenker, inviato a Lampedusa, decine di migranti africani sono stati lasciati morire di fame e di sete...

(9 Maggio 2011)

www.peacereporter.net

Vincennes. Incendi, botte e sciopero della fame

Venerdì 25 febbraio. Nel Centro di detenzione amministrativa – CRA – di Vincennes gli immigrati sono in sciopero della fame da quattro giorni. Sono in lotta contro le espulsioni e le condizioni di vita. Il comandante della struttura “il baffo” ha cercato di calmare gli scioperanti, rispondendo ad un recluso che chiedeva di poter esporre le proprie ragioni ai giornalisti...

(27 Febbraio 2011)

Spagna. La caccia agli immigrati in un videogioco

Scritto da Alessandra Valentini Giovedì 18 Novembre 2010 12:30 Si guadagnano punti distruggendo personaggi e icone. La protagonista del videogioco è Alicia Croft, alias la candidata dei popolari nelle elezioni per il rinnovo del Parlamento della regione autonoma di Barcellona, la Generalitat de Catalunya, Alicia Sanchez-Camacho, che spara a tutto quello che si muove per "portare...

(18 Novembre 2010)

DirittiDistorti

Germania: Verdi contro Hitler?

15-10-2010/13:17 --- Forse Thilo Sarrazin, il membro del consiglio direttivo della banca centrale tedesca (Bundesbank) licenziato dopo aver sostenuto che la presenza degli immigrati islamici rende il Paese ''più stupido'', non immaginava che molti tedeschi la pensano come lui. A quanto pare le sue dichiarazioni (e il sostegno che hanno raccolto) erano solo la punta di un iceberg che a poco...

(15 Ottobre 2010)

Thais Palermo Buti, Radio Città Aperta

Francia . Il ministro degli esteri Kouchner smentisce Sarkozy sul patto con la Germania sui rom

Il capo della diplomazia francese, Bernard Kouchner, ha detto di non essere al corrente di un presunto colloquio sui campi rom tra il presidente Nicolas Sarkozy e il cancelliere tedesco, Angela Merkel. Lo scambio di battute tra Merkel e Sarkozy è divenuto oggetto di una polemica fra Parigi e Berlino: Sarkozy avrebbe attribuito a Merkel la confidenza di un progetto di sgomberi di campi rom anche...

(18 Settembre 2010)

www.contropiano.org

La persecuzione del popolo Rom

in Francia ma non solo Liberté, fraternité, egalité: sono questi i concetti formali fondanti della Repubblica francese uscita dalla Rivoluzione (borghese) del 1791, concetti traditi – oltre a tanti altri – dall’ultima trovata del presidente francese Sarkozy: la deportazione dei cittadini rom dalle città francesi, in spregio oltretutto all’Europa...

(18 Settembre 2010)

www.webalice.it/mario.gangarossa

successo delle manifestazioni rom in Francia ed in Italia. Ne sono entusiasta!! Bisogna reagire al razzismo!!

Rom. A Parigi 50 mila manifestanti in piazza, mentre a Roma anche i Rom scendono in campo per dire no alla persecuzione Roma, 4 settembre 2010. Il Gruppo EveryOne segue da vicino la grande manifestazione contro le deportazioni dei Rom a Parigi e quella che si sta svolgendo a Roma in queste ore. "La Francia antirazzista è scesa in piazza a Parigi con almeno 50 mila persone," riferiscono i co-presidenti...

(5 Settembre 2010)

medioevosociale-pietro.blogspot.com

dalla Francia. Demagogia razzista, attacchi alle pensioni : è urgente rispondere !

Da un mese, Sarkozy si è distinto sul terreno della “sicurezza” e dell’immigrazione. Il suo governo, dietro di lui, ha moltiplicato gli annunci demagogici e xenofobi. Il suo complice Hortefeux, ministro dell’Interno , è felice di allestire charter per cacciare i Rom o di espellere dai campi i nomadi. E come sfondo, tutto un discorso nauseabondo che mescola insicurezza...

(4 Settembre 2010)

Convergences Révolutionnaires

una poesia zigana in onore del popolo rom perseguitato dai governi nazisti francese ed italiano

Libero come la musica zigana Sono nato sotto una tenda in una notte d'estate in un accampamento zingaro ai margini della citta. I grilli mi cantavano la ninna nanna la luna mi fasciava di raggi d'oro e le donne vestivano gonne fiorite. Sono crescutio su un carro dalle ruote scricchiolanti. Eravamo ragazzi senza ieri e senza domani mendicavamo il pane nella pioggia e al sole correvamo incontro ai...

(27 Agosto 2010)

medioevosociale-pietro.blogspot.com

<<   | 1 | 2 |    >>

534754