il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

"Terza Repubblica"

Crisi dei partiti e accentramento del potere nell'esecutivo

(271 notizie dal 21 Aprile 2013 al 11 Gennaio 2019 - pagina 10 di 14)

NON FA PIACERE APPARIRE COME UNA FASTIDIOSA CASSANDRA, MA E’ NECESSARIO INSISTERE CON TENACIA: L’ITALIA STA SCIVOLANDO VERSO LA MISERIA E LA DITTATURA

I dati della seconda “trimestrale” ISTAT del 2014 hanno provocato il panico tra gli operatori finanziari (Milano ha perso quasi il 3%), lasciati sgomenti la gran parte delle cittadine e dei cittadini di questo Paese salvo quelli appartenenti al nuovo “cerchio magico” del potere che hanno reagito proseguendo nei loro propagandistici proclami riguardanti “le riforme”...

(7 Agosto 2014)

Franco Astengo

La parentesi della Costituzione

il capo dello Stato, in serena vacanza in Tren­tino, si scan­da­lizza che taluno evo­chi derive auto­ri­ta­rie (sic!). Un tempo, per molto meno (la cosid­detta legge truffa), si dimi­sero ben due pre­si­denti del senato C’è un fatto, acca­duto in que­sti giorni e appa­ren­te­mente secon­da­rio, che mette a nudo l’anomalia...

(5 Agosto 2014)

Livio Pepino, il manifesto

SISTEMA POLITICO ITALIANO: DALLA POST-DEMOCRAZIA AL REGIME

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it “La democrazia per caso” è il titolo di una sintetica ma accurata ricostruzione del mutamento radicale intercorso nel sistema politico italiano nel corso degli ultimi vent’anni: l’ha eseguita Ilvo Diamanti nel suo articolo apparso il 4 Agosto sulle colonne di “Repubblica”. Vi sono analizzati i punti principali...

(4 Agosto 2014)

Franco Astengo

Origine dell’ auto­ri­ta­ri­smo

Riforme. La falsificazione del bipolarismo. È lecito chiedere al premier quali siano e dove i contropoteri che escluderebbero l’autoritarismo nella sua riforma del senato? Con­ti­nua da giorni con­vulsi e da notti sof­ferte l’ostruzionismo che sulla «riforma della Costi­tu­zione» pro­po­sta da Renzi e in discus­sione al Senato, oppone...

(1 Agosto 2014)

Gianni Ferrara, il manifesto

NO ALLO STRAVOLGIMENTO DELLA COSTITUZIONE

che il Governo Renzi, insieme con Forza Italia, vuole imporre nel clima di distrazione di un Paese in cui scuole, università, fabbriche e uffici stanno chiudendo

Le bugie che ci raccontano… 1. Prima bugia: non abbiamo una legge elettorale valida Il Parlamento eletto nel febbraio 2013 con il “Porcellum” (L. 270/2005) è costituito tramite premio di maggioranza e soglia di sbarramento seguendo il sistema maggioritario, sistema che stravolge il principio base della democrazia rappresentativa. Gli eletti devono rappresentare fedelmente...

(1 Agosto 2014)

Comitato per la difesa e attuazione della Costituzione, Bari

Sulle riforme costituzionali, il “canguro” è decisionista

Senato. L'applicazione del regolamento può bloccare la discussione su un riforma che rischia di ridurre la rappresentanza politica Riforme a ogni costo, tuona Renzi. La giunta per il rego­la­mento apre la strada dando luce verde al taglio degli emen­da­menti, ma il senato sem­bra El Ala­mein e Grasso viene dura­mente con­te­stato. Certo, il «can­guro»...

(31 Luglio 2014)

Massimo Villone, il manifesto

L'EVERSIONE DALL'ALTO DA PARTE DI UN GOVERNO QUALUNQUISTA

Dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Il Presidente della Repubblica, confermando il suo ormai "storico" orientamento autoritario, non è intervenuto sulle indegne affermazioni di Renzi circa i timori dei senatori di "perdere la poltrona". Questo di Renzi è qualunquismo puro, che si associa all'evidente antiparlamentarismo della signora ministro delle Riforme. Con quali argomenti...

(30 Luglio 2014)

Patrizia Turchi e Franco Astengo

ANCORA SULLE RAGIONI POLITICHE DI UN GIUDIZIO SULLA SVOLTA AUTORITARIA

Un intervento di Nadia Urbinati apparso sulle colonne di Repubblica il 29 Luglio esplicita con grande chiarezza il passaggio decisivo del mutamento avvenuto, nel corso degli anni, nei meccanismi della decisionalità e della rappresentanza politica. La valutazione contenuta nell’intervento può essere così riassunta: c’è stato un passaggio della domanda politica...

(29 Luglio 2014)

Franco Astengo

Le forzature pericolose di Napolitano

Riforme. Renzi e il ruolo poco super partes del Quirinale

Accet­tando a malin­cuore il sacri­fi­cio del secondo man­dato che aveva sin lì sde­gno­sa­mente escluso ma che con­si­de­rava un far­dello impo­sto dall’amor di patria, Gior­gio Napo­li­tano disse: resto al Colle per le riforme, me ne andrò non appena si saranno varate. Il suo con le «riforme» è...

(27 Luglio 2014)

Alberto Burgio, Il manifesto

Odg sulle "riforme" costituzionali per il Consiglio Comunale di Parma

Ordine del giorno del Comitato di Parma "Salviamo la Costituzione" per il Consiglio Comunale di Parma, a difesa della democrazia e per la salvaguardia della Costituzione del 1948 della Repubblica nata dalla Resistenza antifascista ORDINE DEL GIORNO Il Consiglio Comunale di Parma, considerato che su iniziativa del Governo e a tappe forzate il Parlamento sta procedendo alla adozione di una serie di...

(25 Luglio 2014)

Comitato di Parma "Salviamo la Costituzione"

PERCHE’ SI TRATTA DI UNA SVOLTA AUTORITARIA

CON IL PRESIDENZIALISMO AL POSTO DELLA MONARCHIA L’IMPIANTO E’ PiU’ O MENO QUELLO DELLA LEGGE ACERBO

Al di là del giudizio sulle spinte decisioniste del governo alimentate da atteggiamenti parlamentari del tutto inopportuni tenuti da suoi esponenti, i punti sui quali poggia la svolta autoritaria effettivamente in atto risultano essere essenzialmente questi due: 1) Se il bicameralismo permane in materie e atti costituzionali quali le leggi che modificano la Carta Fondamentale (compreso l’articolo...

(22 Luglio 2014)

Franco Astengo

Una sentenza che favorisce i piani reazionari

Il pregiudicato Silvio Berlusconi è stato assolto in appello per il caso Ruby, dopo essere stato condannato in primo grado a 7 anni. “Una sentenza che va oltre le più rosee aspettative” ha commentato il suo avvocato. Una sentenza dal chiaro significato politico, diciamo noi comunisti. Se per i giudici il “fatto non esiste”, esiste invece un legame inconfutabile...

(19 Luglio 2014)

Piattaforma Comunista

SI VA VERSO IL PARTITO UNICO: E NON E’ UN MODO DI DIRE

Il progetto di riforma costituzionale, in particolare nella sua parte riguardante il Senato della Repubblica, e quello di modifica della legge elettorale denominato “Italicum” ha fatto pensare, agli oppositori più determinati e coerenti a una prospettiva di vera e propria svolta autoritaria imperniata sulla formazione di un “Partito Unico della Nazione”. Per come si...

(14 Luglio 2014)

Franco Astengo

Dove portano le riforme

Democrazia svendesi/ Siamo nel mezzo di una revisione «costituzionale» che vuole riformare la democrazia del welfare, cambiare le istituzioni esistenti per assicurare una maggior efficienza economica. È un processo che espropria il popolo dalla sovranità politica Perseguire l'eguaglianza politica tra individui che, dal punto di vista economico, sono diseguali per fortuna,...

(14 Luglio 2014)

Claudio Gnesutta - sbilanciamoci.info

UN’ANALISI NON SCONTATA: EUROPA LABORATORIO POLITICO

Una corretta analisi del livello di scontro sociale e politico in atto in Europa è necessario parta dalla constatazione, che appare ormai quasi ignota ai più, dell’esistenza di due livelli di sistema politico: esiste, infatti, certamente un sistema politico europeo consolidato attorno ad una complessa “governance” e a una ridotta forma di rappresentanza e dominato,...

(11 Luglio 2014)

Franco Astengo

CONTINUA LO SCEMPIO DELLA DEMOCRAZIA: INSERITO IN COSTITUZIONE IL TESTO DELLA LEGGE ELETTORALE DEL SENATO

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it I progetti di riforma costituzionale varati dal Governo Renzi e in discussione al Senato rappresentano un vero pericolo per la democrazia costituzionale, violando principi fondamentali che i padri costituenti avevano osservato disegnando una Repubblica democratica fondata sul concetto di rappresentatività politica del popolo e sulla centralità...

(10 Luglio 2014)

Franco Astengo

POST-DEMOCRAZIA, GOVERNABILITA’, RAPPRESENTANZA

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it Compare, nelle pagine culturali di “Repubblica” un’ampia recensione di Giulio Azzolini riguardante quattro testi usciti recentemente sul tema della democrazia: Ilvo Diamanti, Democrazia Ibrida; Leonardo Morlino, Democrazia e mutamenti; Stefano Petrucciani, Democrazia e Nadia Urbinati Democrazia sfigurata. La recensione di Azzolini...

(5 Luglio 2014)

Franco Astengo

OPPOSIZIONE E PARTITO UNICO

L’incontro avvenuto ieri 25 Giugno alla Camera dei Deputati tra una delegazione del PD, presente il Segretario e Presidente del Consiglio Matteo Renzi e del M5S (assente il “leader naturale” Beppe Grillo) ha sancito, di fatto, un mutamento rilevante del quadro politico e portato un “mattoncino” (piccolo ma già significativo) alla costruzione di quel “Partito...

(26 Giugno 2014)

Franco Astengo

I patti clandestini del governo Renzi

Da sbilanciamoci.info La democrazia italiana ha un sistema di regole che in questo momento appare quanto mai irriso e confuso. C’è un livello politico di accordi fuori sistema che tuttavia valgono più degli accordi formali. E così riformare la Costituzione è diventato più semplice che far votare una legge A quale maggioranza risponde l’attuale governo?...

(26 Giugno 2014)

Rossana Rossanda

GRILLO SI ARRENDE A RENZI: COSTRUIRANNO ASSIEME IL PARTITO UNICO DELLA NAZIONE

(con un’appendice su volatilità e flussi elettorali.)

Il ripetersi, nell’occasione delle elezioni europee 2014 di un fortissimo fenomeno di “volatilità elettorale” che già si era riscontrato (circa nell’eguale misura del 40%) alle elezioni politiche del 2013 ha messo in serio allarme il Movimento 5 Stelle e il suo leader: il populismo deve andare veloce, ma in queste condizioni l’elettorato minaccia di andare...

(17 Giugno 2014)

Franco Astengo

<<    | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | ...    >>

304908