il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'Italia tripudia la guerra

L'Italia tripudia la guerra

(5 Novembre 2010) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...)

Imperialismo e guerra (dal Nordamerica)

Go home! Via dell'Iraq, dall'Afghanistan, dal Libano...

Per il ritiro immediato delle truppe d'occupazione e delle "missioni di pace"

(9 notizie dal 1 Dicembre 2005 al 4 Novembre 2007 - pagina 1 di 1)

Per vergogna o per angoscia

Usa: sono 430 i reduci da Iraq o Afghanistan che si sono suicidati

WASHINGTON - Numeri impressionanti. Sono ben 430 i reduci dell'esercito Usa che, una volta rientrati in patria dopo aver combattuto in Iraq o in Afghanistan, si sono suicidati. Lo rendono noto oggi i media americani, riportando le statistiche del Pentagono. I dati prendono in esame il periodo compreso tra il 2001 e oggi. In particolare dall'inizio della guerra in Afghanistan (7 ottobre 2001) e...

(4 Novembre 2007)

Il corteo contro la guerra in Iraq del 15 settembre a Washington

Dopo i recenti fatti di Washington, con quasi 200 arresti, in molti ci hanno chiesto maggiori notizie sull´accaduto, raccontato di seguito. Il 15 settembre si è svolta una manifestazione nazionale organizzata dalla ANSWER Coalition per chiedere la fine immediata della guerra in Iraq programmata in modo che coincidesse con la testimonianza del Generale Petraeus davanti al Congresso. Essendo...

(21 Settembre 2007)

Stephanie Westbrook Statunitensi per la pace e la giustizia - Roma

Military channel

Se il grado di civiltà di una nazione si misurasse attraverso la qualità dei programmi televisivi più in voga, buona parte dell’occidente non avrebbe sicuramente di che rallegrarsi. Negli Stati Uniti dove i canali tematici a pagamento sono da tempo diffusi e trattano gli argomenti più disparati è prossima la nascita di una nuova TV che stando alle analisi di...

(6 Febbraio 2007)

Marco Cedolin

Pacifisti usa in corteo a Guantanamo

«Nel mio paese trattano meglio i cani che i prigionieri di Guantánamo»

«Nel mio paese trattano meglio i cani che i prigionieri di Guantánamo» Ha dichiarato Cindy Sheehan in un corteo-veglia di protesta realizzato nei pressi della base navale Usa a Cuba Se negli Stati Uniti i cani venissero trattati con la crudeltà con cui vengono trattati i detenuti nel carcere di Guantánamo, si produrrebbe sicuramente una sollevazione popolare da parte...

(14 Gennaio 2007)

Granma Internacional

La politica di Bush fa vergogna agli statunitensi...

Le denunce dei pacifisti nordamericani che si trovano a Cuba...

Le pretese egemoniche e il bellicismo del governo degli Stati Uniti formano parte di una politica istituzionale che coinvolge ugualmente repubblicani e democratici, hanno denunciato i pacifisti nordamericani in visita a Cuba nel secondo giorno di soggiorno nell’Isola. Questi attivisti umanitari sono difensori dei diritti civili, contro la guerra, ed hanno denunciato che nei circoli di potere...

(11 Gennaio 2007)

Granma Internacional

Stati Uniti: centinaia di arresti durante manifestazioni di protesta contro la guerra

NEW YORK, 28 settembre (IPS) – Durante l’ultima settimana in varie città degli Stati Uniti sono stati organizzati cortei, manifestazioni e raduni di preghiera per chiedere al presidente Bush e al Congresso di porre fine all’occupazione dell’Iraq. Dal 21 settembre, quando oltre 500 gruppi contro la guerra e organizzazioni religiose hanno firmato la “Dichiarazione...

(7 Ottobre 2006)

Haider Rizvi IPS

The Declaration of Peace – 21-28 settembre

Una settimana di mobilitazioni negli Stati Uniti per fermare la guerra in Iraq e per dichiarare una nuova epoca di pace e giustizia

E in Italia, Manifestazione No War, No Cluster Bombs Colleferro (RM), Simmel Difesa SpA Sabato, 23 settembre 2006, ore 16 Negli Stati Uniti, dal 21 al 28 settembre, la gente dichiarerà la pace partecipando a una settimana di azioni dirette e di disobbedienza civile. La "Dichiarazione di Pace", una campagna nazionale, esige che il Congresso degli Stati Uniti stabilisca un piano concreto per...

(23 Settembre 2006)

Statunitensi per la pace e la giustizia http://www.peaceandjustice.it

Perché permettiamo a Bush di uccidere in nostro nome?

La nostra cultura americana è permeata di violenza. Nessuno può metterlo in dubbio. Una recente tragedia avvenuta in una famiglia a noi vicina, in Vacaville, California, ha portato letteralmente in casa mia e della mia comunità questa verità terribile. Una mia amica - ha somministrato alla sua figlia undicenne una overdose di medicinali, uccidendola. A giudicare dai resoconti,...

(24 Giugno 2006)

CINDY SHEEHAN (Manifesto del 23 giugno 2006)

Samir Amin: non si può tacere sull'aggressione americana

"L'uso del fosforo a Fallujah e di armi chimiche o biologiche di diverso tipo purtroppo è iscritto nella natura di questa aggressione. Gli Stati Uniti non hanno condotto una guerra di liberazione da Saddam Hussein, ma un sistematico saccheggio del petrolio e una distruzione della capacità civili, intellettuali e culturali dell'Iraq": non ha dubbi sulla necessità di "alzare la...

(1 Dicembre 2005)

intervista di Emiliano Bos

147577