">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

L'altro muro

L'altro muro

(25 Luglio 2011) Enzo Apicella
Wall Street ancora in perdita dopo la mancata decisione del Congresso USA sul debito pubblico

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

INCONTRO TRA COMITATO NAZIONALE NO DEBITO E PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

(23 Febbraio 2013)

Su richiesta del Comitato nazionale No Debito, il 20/2 a Roma si è tenuto un incontro tra una rappresentanza del Comitato ( Cremaschi, Casadio, Cararo, Tomaselli) e Marco Ferrando, quale portavoce e candidato premier del PCL.

Questo confronto si colloca dentro la scelta del Comitato No Debito di incontrare- così è stato detto- “quei soggetti presenti nello scenario elettorale che si collocano al di fuori del Centrosinistra: Lista Ingroia, Movimento 5 Stelle, Partito Comunista dei Lavoratori”.


Durante l'incontro , il PCL ha sottolineato:

1)La propria nota internità al Movimento No Debito e alla sua piattaforma rivendicativa unitaria, che peraltro ha contribuito a definire ( abolizione del debito pubblico verso le banche, nazionalizzazione delle banche, abrogazione del Fiscal Compact..): in contrasto con le posizioni profondamente diverse sostenute da “Rivoluzione civile” ( “negoziare” il debito, “negoziare” il Fiscal Compact, mantenimento del sistema bancario capitalista..).

2)La propria totale autonomia e alternatività al centrosinistra nazionale e locale, dal versante delle ragioni di classe del mondo del lavoro. A differenza di “Rivoluzione Civile”: che non solo subordina il movimento operaio alle procure, ma continua a riproporsi come possibile stampella del PD in alternativa a Monti; ed è infatti interna al Centrosinistra nelle elezioni lombarde e nelle giunte di mezza Italia.

3)La propria contrapposizione al Grillismo dal versante degli interessi di classe, in aperto contrasto con ogni analisi che rimuova la natura reazionaria del Movimento 5 Stelle e delle sue posizioni programmatiche contro i lavoratori ( a partire dalla rivendicazione dell'abolizione del sindacato in quanto tale e della trasformazione dei lavoratori in azionisti individuali del capitale d'impresa).


In conclusione.
Il PCL, quale componente del Comitato No Debito, rispetta la diversità di opinioni e orientamenti elettorali presenti al suo interno, come in ogni organismo unitario. Così come rivendica la specificità del proprio programma anticapitalista e rivoluzionario “per un governo dei lavoratori”, quale fondamento della propria autonomia.
Ma resta un fatto oggettivo: la piattaforma programmatica unitaria del Comitato e gli stessi contenuti della grande manifestazione unitaria del 27 Ottobre, non sono per loro natura “equidistanti” o “indifferenti” tra comici guru, pubblici ministeri, e comunisti. Nessuno sforzo letterario li potrà rendere tali.

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Partito Comunista dei Lavoratori»

3413