il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Figli di puttana

Figli di puttana

(18 Marzo 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Invito alla lettura di Scintilla n. 102 - ottobre 2019
    (15 Ottobre 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    APPUNTAMENTI
    (Imperialismo e guerra)

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    Imperialismo e guerra (da Medio oriente e Asia)

    La guerra "umanitaria" alla Libia e le sue conseguenze

    (10 notizie dal 7 Marzo 2011 al 10 Marzo 2014 - pagina 1 di 1)

    Libia, tensione per una petroliera

    Il governo accusa i miliziani di “vendita illegale” di petrolio nel porto di es-Sider. Tripoli alza la voce: “se la nave si muove, la bombarderemo”. Ma i ribelli avvertono: “l’attacco sarà una dichiarazione di guerra”. dalla redazione Roma, 10 marzo 2014, Nena News – Ancora caos in Libia. Da due giorni regna un clima di forte tensione nel porto...

    (10 Marzo 2014)

    Nena News

    Libia, la cirenaica si proclama "autonoma"

    Alla Tripolitania, la mossa non è piaciuta. Il Cnt parla di «un appello alla fragmentazione». Il leader Mustafa Abdul Jalil minaccia uso forza. Il dopo-Gheddafi mostra le ambiguita' di una ribellione che non e' stata una rivoluzione per la democrazia

    MAURIZIO MATTEUZZI* Roma, 07 marzo 2012, Nena News - La nuova Libia ogni giorno ha la sua pena. Si può anche capire, visto che i 42 anni di Gheddafi si sono lasciati dietro un vuoto istituzionale che la (ex) Jamahiriya (lo Stato delle masse) non è certo servita a coprire. Però questo non rende la pena quotidiana meno acuta. Quella di ieri è la proclamazione, unilaterale,...

    (7 Marzo 2012)

    Nena News

    Il sangue di sirte, le pornografie libiche

    Sul teatro di morte in Libia aleggia il silenzio assordante dell'Occidente, colto e raffinato. Tacciono per mestiere i governi che hanno promosso l'avventura bellica della Nato, pronti a ripararsi dietro l'ennesima formuletta «aprire un'inchiesta».

    COMMENTO DI TOMMASO DI FRANCESCO* Roma, 28 ottobre 2011, Nena News - Nonostante gli sforzi dei media, dei governi e delle «opposizioni», resta difficile se non impossibile archiviare facilmente le foto pornografiche che arrivano dalla Libia. Difficile se non impossibile archiviare le immagini del corpo linciato, massacrato - pare addirittura stuprato - di Gheddafi sepolto dopo il dileggio...

    (28 Ottobre 2011)

    Nena News

    Libia, caccia aperta alla pelle nera

    I ribelli che hanno scacciato Gheddafi arrestano in massa gli africani neri. Dicono che hanno combattuto per il Colonnello. Ma prima della guerra, la Libia contava una popolazione subsahariana di un milione di persone impegnate in lavori manuali

    STEFANO LIBERTI Roma, 01 settembre 2011, Nena News - La caccia è iniziata dopo il tramonto. Una serie di camionette ha circondato la medina, la città Vecchia di Tripoli. Ne sono scesi gruppi di ribelli armati e hanno arrestato centinaia di persone. Li hanno presi a gruppi di dieci-quindici, caricati sui veicoli e portati in una specie di base militare improvvisata vicina all’arco...

    (2 Settembre 2011)

    Nena News

    Libia: senza gheddafi, guidata da suoi ex amici

    Il «cattivo» non c’è più e i vincitori dovranno uscire allo scoperto. Chi sono i «buoni»? Lunedì il Corriere della Sera scriveva che «nella migliore delle ipotesi il paese sarà governato da una coalizione di opportunisti post-gheddafiani, complici di colui che ha dominato la Libia per 42 anni»

    MAURIZIO MATTEUZZI Roma, 23 agosto 2011, Nena News - 1991, prima guerra del Golfo; 1999, guerra contro la Serbia per il Kossovo; 2001, guerra contro l’Afghanistan; 2003, seconda guerra del Golfo; 2011,guerra di Libia. Una sequenza lineare. Con partecipazione a volte diretta a volte obliqua dell’Onu, sempre più succube, e con la Nato sempre più calata nel suo ruolo di agenziamilitare...

    (23 Agosto 2011)

    Nena News

    Amnesty: «In Libia crimini di guerra anche da parte dei ribelli»

    «I diplomatici di Bengazi continuano a pensare che le forze fedeli a Gheddafi siano formate da mostri, mentre considerano i ribelli del Cnt delle persone magnifiche, ma le cose non stanno esattamente così». Il report di Donatella Rovera, “inviata” di Amnesty International in Cirenaica per tre mesi, ci racconta un conflitto molto diverso da quello descritto da gran parte...

    (19 Giugno 2011)

    Daniele Zaccaria - Liberazione

    Il Consiglio di Cooperazione del Golfo: Il club della controrivoluzione

    Continuano i bombardamenti in libia

    Formano uno shish kebab di monarchie ereditarie, emirati e teocrazie assolute. La maggioranza sta seduta su oceani di petrolio (il 45% delle riserve mondiali). Sono tossico-dipendenti dal glamour e dai fronzoli dell’Occidente, da Londra a Montecarlo, dalle delicatessen di Parigi alle squisitezze armamentistiche dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO). Detestano la democrazia...

    (1 Giugno 2011)

    Pepe Escobar

    Si avvicina lo sbarco in libia

    E’ in arrivo nel Mediterraneo la portaerei Usa “George H.W. Bush”. È una grande base militare mobile ma anche una centrale nucleare. Pur avendo a bordo reattori più pericolosi di quelli di Fukushima, entrerà nella baia di Napoli e in altri porti.

    DI MANLIO DINUCCI Roma, 28 maggio 2011, Nena News (nella foto la portaerei nucleare George H.W. Bush) - Al termine del G8, il presidente francese Sarkozy ha annunciato che si recherà a Bengasi insieme al premier britannico Cameron, dato che «abbiamo le stesse idee». Essenzialmente una: «Mediare con Gheddafi non è possibile». La stessa idea l’ha espressa...

    (28 Maggio 2011)

    Nena News

    Libia: che fine ha fatto iman el obeidi?

    La donna che il 26 marzo aveva dichiarato di fronte ai giornalisti internazionali in un hotel di Tripoli di essere stata stuprata da 15 soldati leali al colonnello Gheddafi, è stata citata in giudizio dalle stesse persone che le avrebbero usato violenza sessuale. Lo ha reso noto Amnesty International.

    Roma, 04 Aprile 2011, Nena News (foto Reuters) - Molti opinionisti e giornalisti hanno affermato in questi giorni come sia quasi impossibile, tra propaganda e disinformazione, scrivere e capire cosa stia accadendo in Libia. Il caso di Iman El Obeidi, giovane donna avvocato di 26 anni, ne è in qualche modo la riprova, sotto molti punti di vista: mette proprio in luce, non solo la difficoltà...

    (4 Aprile 2011)

    Nena News

    Libia: si prepara la «guerra umanitaria»

    Gheddafi avrebbe riconquistato Zawayha e Misurata e, forse, raggiunto un accordo con importanti tribù che erano passate nei giorni scorsi con i rivoltosi. Intanto davanti alle coste libiche gli Stati Uniti e gli alleati preparano la guerra mascherandola da «operazione umanitaria».

    Roma, 06 marzo 2011, Nena News - Mentre dal paese nordafricano giungono notizie poco verificabili sull’andamento del conflitto armato tra le forze del regime di Gheddafi e i ribelli – il colonnello libico, secondo indiscrezioni, avrebbe raggiunto un accordo con importanti tribù passate nei giorni scorsi con i rivoltosi – gli Stati Uniti e gli alleati preparano la guerra mascherandola...

    (7 Marzo 2011)

    Nena News

    260163