il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

PRIMA PAGINA

  • DALLA TORNATA ELETTORALE DEL 20/21 SETTEMBRE UTILI INDICAZIONI PER LA BORGHESIA
    Corsa contro il tempo per l'instaurazione di un "governo forte"
    (23 Settembre 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale e lavoro)

    Capitale e lavoro (cronaca nordest)

    Articolo 18 per tutti

    il 15 giugno vota sì per l'estensione dei diritti fondamentali a tutti i lavoratori

    (14 notizie dal 9 Marzo 2002 al 13 Giugno 2003 - pagina 1 di 1)

    Un referendum di tutti per i diritti, per una società più giusta

    appello degli immigrati argentini in Friuli Venezia Giulia

    Il 15 giugno i cittadini italiani saranno chiamati ad esprimersi su una questione che non riguarda solo libertà e dignità nel lavoro, ma che caratterizza e definisce modi e qualità della convivenza civile. Riguarda anche in modo particolare i lavoratori immigrati in Italia, maggiormente impiegati in piccole aziende dove molto spesso sono soggetti a condizioni di lavoro barbariche,...

    (13 Giugno 2003)

    Ass. Argentina “Vientos del Sur”

    Casalecchio (BO): Dichiarazione per il Sì al referendum sull’Art.18

    I sottoscritti eletti nel Consiglio Comunale di Casalecchio di Reno desiderano comunicare pubblicamente alla cittadinanza di Casalecchio di Reno la loro decisone di votare SI’ al referendum per l’estensione dell’Articolo 18 a tutt* i lavorator*. E’ diverso il percorso che ci ha portato a prendere questa decisione ma, ad oggi, ci accomuna il fatto che riteniamo importante per...

    (12 Giugno 2003)

    Abagnato Fabio – Democratici di Sinistra Avagliano Enrico – Democratici di Sinistra Ballardini Pierluigi – Democratici di Sinistra Gamberini Athos – Democratici di Sinistra Odorici Marco – Rifondazione Comunis

    Gli operai e la FIM-CISL: dissenso, intolleranza e senso della misura

    una dichiarazione del PRC di Forlì

    Quando si è alla frutta con le argomentazioni si ricorre alla disinformazione e alla non informazione (vedi referendum sull’art. 18) ed al vittimismo, basta fare qualche, meritato, fischio ad un comizio di Pezzotta che l’episodio diventa un esecrabile atto di intolleranza. Ma chi l’ha detto che solo chi sta sul palco ha diritto di esprimere la propria opinione e chi sta...

    (31 Maggio 2003)

    Partito della Rifondazione Comunista Federazione di Forlì Il segretario Palmiro Capacci

    Referendum 15 giugno 2003: SÌ all'estensione dell'art. 18

    Una straordinaria occasione per l'unità dei lavoratori

    I padroni ti hanno detto: che devi essere flessibile, che i tuoi figli saranno precari, che non potrai avere la pensione, che devi pagare per la salute, per i servizi e per la scuola. Adesso ti dicono di non votare o di votare no al referendum. L’ARTICOLO 18 SANCISCE UN DIRITTO ELEMENTARE PER I LAVORATORI: la piena tutela contro i licenziamenti senza giusta causa. Il SÌ al referendum...

    (15 Maggio 2003)

    Ass. Progetto Comunista - Sinistra del Partito della Rifondazione Comunista - Veneto

    Padova: resistenza, solidarietà ai lavoratori della Stanga e art.18

    La Storia delle Officine Meccaniche Stanga è legata in maniera indissolubile alla Storia della nostra Città e della nostra Provincia. Un valore non solo simbolico ma che parla direttamente del sapere operaio, non solo per la qualità delle produzioni, esportate in tutto il mondo che hanno dato lustro all’attività industriale della città, ma soprattutto per...

    (13 Aprile 2003)

    COCCOLI GIANFRANCO Coordinatore Lavoro-Società Cambiare Rotta Fiom Cgil Padova Segreteria Fiom Cgil Padova

    Casalecchio: i lavoratori Casmatic costituiscono il comitato per il SI

    Le Lavoratrici ed i lavoratori della Casmatic riuniti in assemblea: Giudicano la attuale fase sociale particolarmente grave e pesante per l’attacco ai diritti dei lavoratori da parte del governo Berlusconi, che dopo aver desistito dal modificare l’art.18 sotto la pressione di un forte conflitto sociale promosso dalla CGIL, in questi giorni torna all’attacco presentando in parlamento...

    (9 Febbraio 2003)

    Articolo 18: nasce a Pordenone il comitato per il "no" al referendum

    promosso da radicali e imprenditori (articolo de Il gazzettino)

    Si presenta anche a Pordenone e in provincia il Comitato per il "no" al referendum sull'articolo 18 aperto anche alle imprese con meno di 15 abitanti. E a illustrare quali saranno le iniziative future e la struttura interna del coordinamento ci hanno pensato ieri l'assessore provinciale Fernando Padelletti e il radicale Stefano Santarossa. Saranno loro due i coordinatori del Comitato al quale hanno...

    (8 Febbraio 2003)

    ldf

    Un Comitato Aziendale per il SI alla Casmatic

    Le Lavoratrici ed i lavoratori della Casmatic riuniti in assemblea: Giudicano la attuale fase sociale particolarmente grave e pesante per l’attacco ai diritti dei lavoratori da parte del governo Berlusconi, che dopo aver desistito dal modificare l’art.18 sotto la pressione di un forte conflitto sociale promosso dalla CGIL, in questi giorni torna all’attacco presentando in parlamento...

    (5 Febbraio 2003)

    L’Asseblea dei lavoratori della Casmatic

    Art. 18 per tutti : sì al referendum !

    Berlusconi, Ulivo, DS, CGIL-CISL-UIL, al servizio dei padroni, vogliono scipparlo !

    I sindaci della consulta hanno giudicato ammissibile il referendum sull’art.18 e dunque, fra qualche mese, i cittadini,teoricamente, potranno esprimersi sull’opportunità di reintegrare i lavoratori licenziati ingiustamente anche se l’azienda ha meno di 15 dipendenti. Sono milioni i lavoratori che non godono della legge 300 del 1970 insieme ad altri milioni di lavoratori “atipici”...

    (17 Gennaio 2003)

    S.L.A. “Pellerossa” Cesena vicolo della stazione 52

    Venezia: due licenziamenti senza giusta causa

    da parte della cooperativa San Marco 85

    La cooperativa San Marco 85 che da due anni pulisce la caserme nel Comune di Venezia ha licenziato, senza motivazioni, due delle trenta dipendenti. Le due dipendenti licenziate (socie lavoratrici della cooperativa) hanno ricevuto il telegramma di licenziamento il 27 agosto: "Con la presente si comunica che questa cooperativa ha deciso di cancellarla da socia e pertanto dal 28 agosto cessa il rapporto...

    (5 Settembre 2002)

    Bologna: art. 18 per tutti i lavoratori delle cooperative

    A chi dice meno, rispondiamo più

    Mentre si cerca di rendere residuali la sanità e le pensioni, scippare il TFR a favore dei Fondi Pensione, si attaccano i salari e il contratto nazionale, il Governo continua a insistere sul progetto di rendere i licenziamenti sempre più facili mettendo mano all’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori che consente al Giudice di reintegrare nel luogo di lavoro chi viene licenziato...

    (26 Giugno 2002)

    Centro di documentazione e lotta - Roma

    Belluno: un caso da art. 18

    dipendente Enel licenziato in tronco "per diffamazione"

    "Se non ci fosse l'articolo 18 sarebbe stata colpita la dignità di questo lavoratore, e il suo diritto a esprimere liberamente e civilmente le proprie opinioni". E' la vicenda di Marcello Martini, licenziato in tronco dall'Enel per diffamazione, che la Cgil di Belluno commenta, subito dopo la sentenza del giudice che ieri ha ritenuto il licenziamento illegittimo e condannato l'azienda a reintegrare...

    (15 Giugno 2002)

    Centro di documentazione e lotta - Roma

    Adesione alla manifestazione del 23 marzo 2002

    del Circolo Pink di Verona

    Perchè come gruppo gay/lesbico/trasgender aderiamo ad una manifestazione che difende l'articolo 18 dello statuto dei lavoratori/trici? Perché siamo convinti che una battaglia sulla cittadinanza e sui diritti non sia diversa se fatta per omosessuali, prostitute, nomadi, migranti, lavoratori ecc. In Italia ogni diversità/differenza e minoranza va difesa e tutelata con una legge....

    (17 Marzo 2002)

    circolo Pink - verona

    Bologna: "Te lo do io lo Statuto"

    Un padrone bolognese sfratta il sindacato: "Per fare assemblee venite coi carabinieri" (articolo de Il Manifesto)

    "Oggi si sono presentate due signore sedicenti 'sindacaliste' ed asserendo di averci comunicato via fax di aver indetto un'assemblea retribuita nei nostri locali. Ovviamente sono state mandate via". Esordisce così la lettera del sig. Filippo Guerra, titolare dell'azienda metalmeccanica Siti spa di Monteveglio, in provincia di Bologna, indirizzata il 4 marzo alla Fiom-Cgil e per conoscenza "alla...

    (9 Marzo 2002)

    CARLA CASALINI

    189851