il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Libero Mercato

Libero Mercato

(7 Agosto 2011) Enzo Apicella
Dopo il declassamento dei titoli di stato USA, la Cina chiede garanzie e una risoluzione "strutturale" del debito nordamericano

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

Roma: richiesta di informazioni, intervento e nota sulla situazione della Casa di Riposo Bruno Buozzi, in via di Torrespaccata 157

(27 Marzo 2019)

RAGGRUPPAMENTO “OPERATORI-OPERATRICI SOCIALI IN LOTTA” – Roma

COBAS LAVORO PRIVATO Viale Manzoni 55 Roma fax 06 77206060
e mail cobascooperativeroma@gmail.com
UNIONE SINDACALE ITALIANA USI Largo G. Veratti 25 fax 06 77201444
e mail usiait1@virgilio.it
CUB Confederazione Unitaria di Base Via Cavour 101 Roma
fax 06 4828857 e mail info@cubroma.it
Associazione USICONS utenti e consumatori e mail usicons.roma@gmail.com

All’Assessora Dott.ssa Laura Baldassarre e mail e fax sede Viale Manzoni 16
All’Avv. Emanuele Montini – capo segreteria staff Assessora L. Baldassarre e mail
Alla Dott.ssa R. Modafferi - Direttore di Direzione (stazione appaltante)
p.c. Ai Capigruppo consiliari Roma Capitale a Consiglieri comunali CCP Pol. Sociali
Maria Agnese Catini – Nello Angelucci e mail

OGGETTO. Situazione Casa di Riposo Buozzi a via di Torrespaccata 157. Sgombero in atto oggi degli anziani per chiusura struttura comunale e motivazione intervento “in emergenza”. Tutela condizioni anziani ospitati presso struttura, continuità di servizio per interventi operatori e operatrici e provvedimenti efficaci per misure alternative, con tempi tecnici ripristino regolare funzionamento C.d.R Buozzi, con tutela e salvaguardia occupazionale del personale utilizzato.

Si è venuti a conoscenza che nelle ultime 24 ore, con apice nella giornata di oggi, è stato eseguito un intervento di chiusura dell’utenza idrica presso la struttura della Casa di Riposo comunale Bruno Buozzi, a via di Torrespaccata 157, che sta coinvolgendo il totale dei 28 anziani ospitati, in un primo tempo relativa a 4 anziani.
Tale provvedimento, che sta assumendo connotati di emergenzialità con grave disagio e danno per gli anziani, alcuni anche con interventi e terapie a tutela della loro salute rilevanti, sta vedendo da ore una situazione nella quale a fronte di una imposizione, non sostenuta da atti e determinazioni scritte chiare, motivate, efficaci che diano una pianificazione per soluzioni alternative nell’immediato e una tempistica del ripristino di una condizione di funzionamento della struttura, tendenti allo spostamento coatto degli anziani in altre sedi (di cui non si ha conferma tra Casa Vittoria al Portuense, Parco di Veio alla Giustiniana, altre sedi non individuate) e senza il loro esplicito consenso e una modalità migliore di spostamento e trasferimento. Inoltre si pine una questione del corretto utilizzo del personale utilizzato nella Casa di Riposo, che ha manifestato l’interesse a seguire gli utenti in carico, anche come figure “di riferimento” e la prosecuzione del piano di intervento con gli utenti anziani, oltre alle tutela e condizioni lavorative e occupazionali, nelle more delle procedure relative al bando di gara e all’aggiudicazione. Personale che sostenuto da OO.SS. come la Cgil e la Cub, con il sostegno di Cobas e Usi, da oggi sta cercando di fronteggiare una situazione che esca dall’emergenza per garantire soluzioni dignitose e una tempistica certa di ripristino di regolari condizioni di funzionamento, una volta individuati i reali motivi della chiusura totale della struttura del Bruno Buozzi, che ha richiesto la chiamata di Carabinieri per la verifica delle condizioni di legittimità e regolarità di tali provvedimenti emergenziali e senza il rispettoso preavviso per gli anziani ospitati, che verrbbero di punto in bianco, snaturati dal contesto e luogo dove trovano una pur minima sereità e intervento di assistenza. SI RICHIEDONO INFORMAZIONI SULLE REALI MOTIVAZIONI, SUGLI ATTI MESSI IN OPERA PER GARANTIRE SOLUZIONI DICENTI E DIGNITOSE AGLI ANZIANI, SUL LORO REALE CONSENSO A TALI SOLUZIONI SE PROSPETTATE IN MODO CHIARO E CERTO, NONCHE’ SULLE CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL PERSONALE UTILIZZATONELLA STRUTTURA, ANCHE COME PROSECUZIONE DELLE LORO ATTIVITA’ SOCIO ASSISTENZIALI CON GLI ANZIANI UTENTI GIA’ PRESI IN CARICO.
Per comunicazioni utilizzare i recapiti di e mail in indirizzo, nel più breve tempo possibile, nonché un invito a dare notizia e vigilanza, ai consiglieri-e di Roma Capitale, affinchè siano messe in atto le garanzie e i pieni diritti degli anziani e le misure di intervento degli stessi operatori-trici. Distinti saluti

Per Raggruppamento Operatrici-sociali in lotta – Coordinamento di Roma
Con il sostegno di Cobas, Cub, Usi e Usicons- trasmette Roberto Martelli

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «UNIONE SINDACALE ITALIANA USI»

2029