il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Adda' passa' a nuttata

Adda' passa' a nuttata

(29 Aprile 2011) Enzo Apicella
Oggi il matrimonio dell'erede al trono della Gran Bretagna

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

ADESIONE E PARTECIPAZIONE (con richiesta di intervento all’assemblea) ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE DI LOTTA DEL GIORNO 11 LUGLIO 2021 A BOLOGNA

(9 Luglio 2021)

comunicatousi


Si risponde positivamente agli appelli che sono culminati nella convocazione per il giorno 11 luglio 2021 a Bologna, di un’ASSEMBLEA NAZIONALE DI LOTTA e autorganizzata, FINALIZZATA ALLA COSTRUZIONE DI UN PERCORSO VERSO UNO SCIOPERO NAZIONALE INTERCATEGORIALE - “GENERALE” che non sia un classico passaggio rituale e di scadenza autunnale, ma che sia un passaggio di COLLEGAMENTO E CONSOLIDAMENTO DELLE LOTTE NAZIONALI E LOCALI IN CORSO, di ulteriore sviluppo del CONFLITTO SOCIALE e DI CLASSE, in termini maggiormente di massa e articolato su un ampio intervento tra le classi lavoratrici, i settori popolari sfruttati, che superi la logica delle “categorie” e dei “profili professionali”, che vada oltre le primogeniture e i settarismi, per consolidare una pratica di intervento politico sindacale maggiormente coinvolgente rispetto all’era di influenza del “sindacalismo di base” e di quello autorganizzato e autogestito, per costruire una società e dei modelli economici, con conseguenti rapporti sociali contrari a quelli dominanti di potere, sfruttamento e di supremazia del capitalismo , dello sfruttamento selvaggio delle persone e dell’ambiente, verso un ALTRO FUTURO, solidale e di impronta internazionalista.
Su questa modalità concreta e con processi partecipativi reali che superino l’intergruppismo ideologico, su obiettivi chiari e condivisi per quanto possibile stante le differenze e le diversità dei percorsi e modelli organizzativi, dei vari soggetti interessati a tale processo, USI antica Confederazione fondata nel 1912 è disponibile al confronto e alla costruzione di un percorso che utilizzi lo strumento dello “sciopero generale”, malgrado le limitazioni imposte per legge fin dal 1990 in quasi tutti i settori e le categorie strategiche ed “essenziali”, come leva per lo sviluppo di metodi, forme e situazioni più forti, consolidate e combattive, indipendenti, di quanto in termini di lotte “di resistenza” o di mera “sopravvivenza” si sono finora messe in campo, fino a ottenere i necessari RAPPORTI DI FORZA, utili ad un reale processo di cambiamento sostanziale.
All’Assemblea nazionale di Bologna, parteciperà una nostra delegazione, CON RICHIESTA DI INTERVENTO del compagno attuale responsabile organizzativo e componente della segreteria collegiale nazionale di Usi, eletto all’ultimo nostro congresso nazionale, che esporrà i punti di piattaforma, che si ritengono prioritari per una comunanza di intervento e di azione anche per lo sciopero “generale” in costruzione, non solo sui posti di lavoro ma anche nei territori dove le contraddizioni sociali producono quotidianamente sottomissione, sfruttamento, ricatto e rassegnazione, anche con odiosi fenomeni di razzismo e di intolleranza, di negazione di fondamentali diritti sociali, di cittadinanza, anche “di genere”, oltre agli effetti negativi tipici dello sfruttamento del lavoro salariato.
Siamo tutti-e consapevoli che si tratta di un lavoro lungo, faticoso e che richiederà tempo, pazienza, capacità di ascolto e di messa in comune progressiva di pratiche e obiettivi, ma se mai si inizia superando le rispettive parzialità, nulla cambierà mai a favore delle classi lavoratrici, dei settori fruttati non solo in Italia ma a livello internazionale. UN PERCORSO DI LOTTA, PERMANENTE E CONDIVISO.
Certi che anche il nostro contributo costruttivo e di esperienza, maturato dalle trincee delle rappresentanze sindacali sui posti di lavoro e dalle esperienze di intervento nei quartieri popolari delle grandi città come nelle campagne, possa essere concretamente utile per il benessere comune e per gli interessi di classe che proviamo tutti-e a rappresentare, vi invitiamo a prendere nota della nostra adesione e a riservarci, un intervento all’assemblea, alla pari di altre strutture che hanno risposto o che risponderanno all’appello. AL LAVORO, ALLA LOTTA. PER UN ALTRO FUTURO.

La segreteria nazionale collegiale della Confederazione Usi fondata nel 1912
(a nome e per conto delle varie rappresentanze sindacali e delle strutture territoriali di Usi)

1317