il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Dossier > Indice dei dossier > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Per una nuova scala mobile

(21 notizie dal 25 Febbraio 2006 al 22 Maggio 2009 - pagina 1 di 2)

Elogio della scala mobile

Al congresso della Cisl non poteva non tornare la questione della scandalosa situazione dei salari italiani non solo fermi dal 1993 ma in regressione proporzionale dal momento che sono stati crocifissi al cosidetto tasso di inflazione programmata dal famigerato accordo sulla concertazione governo-sindacati-confindustria. Ma la proposta che viene avanzata non è risolutiva, non è nuova,...

(22 Maggio 2009)

Pietro Ancona http://medioevosociale-pietro.blogspot.com/

Indicizzazione urgente di salari e pensioni

Con l'inflazione al quattro per cento non è più assolutamente possibile tenere fermi salari e pensioni. Bisogna anche dire che trattasi di molto di più del quattro per cento essendo la parte per spesa alimentare, vestiario, energia dell'attuale marchingegno di calcolo del costo della vita di gran lunga maggiore fino a superare il 15% per tanti prodotti di prima ed assoluta necessità. Se...

(2 Agosto 2008)

Pietro Ancona www.spazioamico.it

Perché non c’è più la scala mobile?

Si riparla di aumenti salariali, in questo contesto politico io propongo il ripristino di un meccanismo di scala mobile, ma ogni volta che viene formulata tale proposta. Il mondo politico si unisce in un coro di no un po sdegnato e la Confindustria intona un pianto greco tirando in ballo i destini della patria. La verità è che in questi anni invece sono diminuiti i salari e sono aumentati...

(5 Gennaio 2008)

Antonello Tiddia RSU Carbosulcis

Per loro la scala mobile funziona

Francamente speravamo in qualcosa di più, del comunicato di Giorgio BERTI (MARGHERITA), a cui va dato il merito, unico tra i personaggi della politica jesina, ad aver preso le distanze dalle cifre astronomiche che sono finite nelle buste paga dei consiglieri regionali delle Marche. 3996 EURO sono il conguaglio che va da Gennaio 2006, a Gennaio 2007! Questo grazie ad una legge regionale che...

(13 Febbraio 2007)

Coordinamento provincia di Ancona - SINDACATO DEI LAVORATORI Romolo FEDERICONI delegato r.s.u. COOPERLAT

Scala mobile: presentata la proposta di legge

Il 9 Novembre u.s. il Comitato promotore “Per una nuova scala mobile”, di cui facciamo parte, ha consegnato al Senato la proposta di legge che chiede il ripristino della scala mobile eliminata venti anni fa da una legge e da un successivo referendum. Il comitato è composto dalla Rete 28 Aprile-Cgil e da alcuni sindacati di base. La proposta è stata accompagnata da più...

(16 Novembre 2006)

Rete 28 Aprile nella Cgil per l’indipendenza e la democrazia sindacale

Perche’ una nuova scala mobile dei salari?

Un momento di approfondimento per costruire una alternativa alla solita politica dei redditi e rilanciare nei luoghi di lavoro, tra delegati e lavoratori, e nelle organizzazioni sindacali l’attualità e la necessità di un meccanismo automatico di difesa di retribuzioni e pensioni. Seminario Milano - 3 ottobre 2006 - ore 14,30 Politecnico di Milano - p.le Leonardo da Vinci 32 -...

(2 Ottobre 2006)

Campagna per una nuova scala mobile: un aggiornamento.

La scorsa settimana abbiamo avuto un incontro a Roma con i compagni del coordinamento della campagna, cui abbiamo aderito come rete28aprile, per fare il punto della situazione. E’ cominciata la fase di raccolta e raggruppamento dei moduli vidimati e certificati presso le sedi romane del coordinamento e quindi, pur non essendo in grado di fornire numeri precisi al riguardo, dovremmo attestarci...

(19 Settembre 2006)

Luigi Giannini - Fisac Cgil

Scala mobile...

Col termine Scala mobile veniva definito sino all’anno 1992 ( anno in cui è stata soppressa ) il sistema di adeguamento automatico di stipendi e pensioni rispetto all’aumento del costo della vita e dall’inflazione. La “ Scala mobile “ veniva calcolata tenendo in considerazione la variazione dell’aumento di determinati beni di consumo di prima necessità...

(20 Maggio 2006)

Sergio Zollo R.S.U. POSTE - VENEZIA

Contro il carovita bloccare prezzi e tariffe aumentare salari e pensioni

Da quando nel 1992 è stata abolita la scala mobile i salari, gli stipendi e le pensioni hanno smesso di crescere, non riuscendo a tenere il passo con gli aumenti dei prezzi e delle bollette. Gli aumenti hanno impoverito le famiglie dei lavoratori dipendenti che non arrivano a fine mese, si sono indebitati e non sanno come pagare i debiti e le rate. Il provvedimento più urgente ed efficace...

(11 Maggio 2006)

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA Federazione di Verona prc@prcvr.191.it

Si è costituito il comitato lucchese "Per una nuova scala mobile"

E’ stato formato anche a Lucca il “Comitato cittadino per una nuova scala mobile”. L’organismo aderisce alla campagna nazionale che dovrà raccogliere le firme necessarie a dar vita ad una proposta di legge d’iniziativa popolare in grado di ricostituire una nuova scala mobile. Affermano i responsabili lucchesi del nuovo comitato cittadino: "Con i prezzi che continuano...

(10 Maggio 2006)

Comitato lucchese per una nuova scala mobile

L’appello alle RSU di adesione alla legge di iniziativa popolare per una nuova scala mobile

No alla nuova concertazione - per una diversa politica salariale per una nuova scala mobile

Dalle delegate e dai delegati Rsu un appello ..... perchè non si ricada negli errori del passato. Per liberare la contrattazione dai vincoli concertativi in qualsiasi forma questi vengano riproposti. Per un nuovo meccanismo di adeguamento automatico dei salari all’inflazione reale. E’ ormai evidente che nei prossimi mesi Cgil Cisl Uil e Confindustria apriranno il confronto sulla...

(23 Aprile 2006)

info@perunanuovascalamobile.it

Per una nuova scala mobile - report del Comitato promotore nazionale del 13/4

Giovedì 13 aprile si è svolta ma Roma la riunione del Comitato nazionale per una nuova scala mobile. Dal dibattito è emersa una valutazione concorde sulla risposta positiva che la proposta di legge sta incontrando dove viene presentata. Nel primo mese e mezzo di raccolta di firme si registra una diffusione dei comitati sul territorio nazionale in tutte le aree geografiche anche...

(23 Aprile 2006)

Il Comitato promotore nazionale

Vincenzo Siniscalchi L'avvio della raccolta firme per il ripristino, sui salari e sulle pensioni, di un meccanismo automatico per il recupero dell'in

L'avvio della raccolta firme per il ripristino, sui salari e sulle pensioni, di un meccanismo automatico per il recupero dell'inflazione (una nuova scala mobile) sta ottenendo un grande successo in tutta Italia. Il patto federativo (Sult - Cnl - SinCobs) per la costruzione di un sindacato di democratico e di massa, nato nel Giugno 2005, ha iniziato un percorso che non poteva non vedere la presenza...

(7 Aprile 2006)

Presidente del Sult Vincenzo Siniscalchi(Liberazione 7 Aprile 2006)

I salari italiani sono i più piccoli d’Europa 1.350 euro al mese. Lo dice l’Ocse

Spagna e Portogallo ci hanno scavalcato. Un operaio coreano (o inglese) guadagna il 50% in più rispetto ad uno italiano. In media, nell’Europa occidentale le buste paga sono del 20 per cento più alte che in Italia. E quelle dei manager? No, lì le cose vanno bene: i nostri sono tra i più ricchi del mondo Lo sprofondare dei salari italiani, così come emerge...

(4 Aprile 2006)

Giorgio Cremaschi (Liberazione 4 Aprile 2006)

Nuova scala mobile, successo ai banchetti

In pochi giorni raccolte già migliaia di firme in quasi cento siti. Anche nei paesini più sperduti mai meno di duecento adesioni

Se c’è un sondaggio attendibile sull’andamento del voto è quello che si sta registrando ai banchetti per la raccolta delle firme sulla legge per una nuova “scala mobile”. Quello che più soprende nei primi test è l’affollamento e la velocità con la quale si raccolgono le firme. La campagna, dal titolo “istituzione di una nuova scala...

(30 Marzo 2006)

Fabio Sebastiani(Liberazione 29 Marzo 2006)

Il capitalismo produce povertà per molti e ricchezza per pochi

Lottiamo per una nuova scala mobile

Nel biennio 2202-2004 il potere d’acquisto reale dei salari e stipendi è diminuito del 2.1% (fonte banca d’Italia). Dal 1993, anno nel quale è stato applicato l’accordo che legava gli aumenti salariali all’inflazione programmata, la spesa delle famiglie italiane è aumentata del 40% mentre il reddito pro capite da lavoro dipendente solo del 15%. In sintesi,...

(27 Marzo 2006)

Lucio Miotto

Per difendere salari e pensioni ci vuole una nuova scala mobile

Nell’ultimo decennio, in Italia, milioni di famiglie di lavoratori e pensionati sono scivolati verso la soglia di poverta' e, spesso, nell’indigenza. E’ tornata, dopo decenni dalla sua scomparsa, la sindrome della “quarta settimana”: pur lavorando, il salario non basta piu' per arrivare alla fine del mese, per non parlare delle pensioni. Perche' e' successo tutto questo? Le...

(23 Marzo 2006)

Partito della Rifondazione Comunista federazione di Bologna

Per una nuova scala mobile

Il COLLETTIVO B.BRECHT del Veneto Orientale apre ufficialmente la campagna di raccolta firme per una legge di iniziativa popolare per UNA NUOVA SCALA MOBILE dopo 25 anni dalla cancellazione di questo automatismo che consentiva agli stipendi di essere aggiornati in base al reale aumento del costo della vita. Di fronte ad un liberismo selvaggio e senza regole in cui padroni, multinazionali,lobbies...

(13 Marzo 2006)

COLLETTIVO B.BRECHT del Veneto Orientale

Ridateci la Scala mobile

E' partita ieri la raccolta di firme sulla proposta di legge di iniziativa popolare per l'istituzione di «una nuova scala mobile». E val la pena di dare visibilità a questa impresa che ha il merito di mettere fra i piedi dei «programmi» delle forze politiche, e delle convenienze dei grossi sindacati confederali, un problema cruciale che affligge da tempo lavoratori e...

(12 Marzo 2006)

Carla Casalini(IL Manifesto 11 Marzo 2006)

A Rimini prove di “inciucio concertativo”. Serve, invece, una nuova scala mobile

Perché il Sincobas partecipa alla campagna di raccolta delle firme

Nulla di nuovo, si potrebbe commentare a proposito del patto Epifani-Prodi andato in onda al congresso della Cgil. Peccato che la coazione a ripetere della Cgil non costituisca un fatto privato ma una pericolosa ipoteca sul futuro di milioni di lavoratrici e lavoratori. La relazione di Epifani, appiattita sul programma dell’Unione, lascia presagire comportamenti e prese di posizione che abbiamo...

(6 Marzo 2006)

Luigi Pasi (Liberazione 5 Marzo 2006)

<<   | 1 | 2 |    >>

39711