il pane e le rose

Font:

Posizione: Home    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Prima Pagina

 

In evidenza / 1

Jobs Act avanti senza fiducia, è bastato il disprezzo

Da rete28aprile.it La Camera ieri pomeriggio ha approvato il nuovo testo del famigerato “Jobs Act” dopo le ridicole modifiche apportate nella discussione tutta interna al Pd. Addio all'art.18 per i neoassunti, niente reintegra per i licenziamenti economici, via libera al demansionamento e al controllo a distanza dei lavoratori, cancellazione della cassa integrazione per le aziende in...

(26 Novembre 2014)

Sergio Bellavita


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

 

Leggi anche (Notizie):

MINISTERO INFRASTRUTTURE: USB, STIPENDIO A SINGHIOZZO PER I DIPENDENTI IN APPALTO

Il committente pubblico deve assumersi sue responsabilità

mercoledì, 26 novembre 2014 Erano senza stipendio da settembre i dipendenti della GE.P.I.R. srl, lavoratrici e lavoratori che svolgono in appalto i servizi di pulizia e guardiania per la sede centrale del Ministero Infrastrutture e Trasporti. Ora, dopo l’intervento dell’USB, la multiservizi sta cominciando a pagare le prime mensilità arretrate. “Riteniamo scandaloso...

(26 Novembre 2014)

USB


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

JOBS ACT: PAPI (USB), IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE

Continueremo a lottare insieme a chi sostiene diritti e giustizia sociale

Roma – mercoledì, 26 novembre 2014 “Tra i mal di pancia di parte del PD e la soddisfazione di Renzi e Confindustria, è calato il sipario sul primo atto del Jobs Act che ora passa al Senato, dove il Governo vuole sia approvato entro il 9 dicembre per poi procedere all’emanazione dei primi decreti attuativi entro lo stesso mese. E sarà proprio da quei decreti che...

(26 Novembre 2014)

USB


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

Accoglienza e solidarietà:
“Camaro” ( Me) batte “ Tor Sapienza” ( Roma) ……100 a 0.

Certo, nulla nella variegata e intrinseca territoriale composizione umana, a partire dai quartieri cittadini, è mai uniforme. Il titolo è allegoricamente e gentilmente “provocatorio”. L’evento, però, verificatosi a Messina, dopi i tragici fatti consumatosi di recente a Roma nel quartiere di Tor Sapienza, non ha fatto dirompente scalpore. A parte alcuni organi...

(26 Novembre 2014)

domenico stimolo


in: «L'unico straniero è il capitalismo»

RINASCONO LE LOTTE IN ITALIA

Le/i compagne/i della rivista “Viento Sur” dello stato spagnolo ci hanno chiesto un articolo che facesse il punto sulla situazione delle mobilitazioni nel nostro paese. Ovviamente l’articolo è rivolto a lettrici/lettori che non vivono la realtà quotidiana del paese. Quindi l’articolo cerca di rendere chiari elementi che il più delle volte noi diamo per scontati....

(25 Novembre 2014)

Andrea Martini - Sinistra Anticapitalista


in: «Lotte operaie nella crisi»

NON BASTA DIRE SCIOPERO

LA DOPPIEZZA DELLA CGIL E L’ OSTINATA RICERCA DELL’ UNITA’ CON CISL E UIL. PER COSA SCIOPERA LA CGIL?

Nazionale – domenica, 23 novembre 2014 Franco Martini, segretario confederale CGIL, consegna a Rassegna.it l’interpretazione autentica della strategia alla base dello sciopero generale del 12 dicembre: “confermeremo la proposta di sciopero generale in un quadro di ostinata ricerca del rapporto con Cisl e Uil”. Caparbia tenacia nel ripercorrere la strada antica che il gruppo...

(23 Novembre 2014)

USB Unione Sindacale di Base


in: «Dove và la CGIL?»

AUTOCONVOCAZIONE: METODO E MERITO DELL’INIZIATIVA POLITICA

I temi della personalizzazione della politica, della crisi della struttura dei partiti, la vocazione all’accomodamento negli anfratti del potere istituzionale, l’incapacità di elaborare politicamente i termini del moderno conflitto sociale, lo smarrimento delle coordinate di fondo della propria identità e della relativa autonomia costituiscono gli elementi teorici posti alla...

(26 Novembre 2014)

Franco Astengo


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

ELEZIONI REGIONALI: UNO SPUNTO DI ANALISI A SINISTRA

L’ennesima dimostrazione di superficialità politica dimostrata da Matteo Renzi affermando che “l’astensionismo è un problema secondario” non toglie nulla alla gravità di una situazione che vede un sistema politico come quello italiano attraversato, ormai da diverso tempo, da livelli di mobilità elettorale molto elevati e rivolti in diverse direzioni,...

(25 Novembre 2014)

Franco Astengo


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

Report della riunione di Ross@ a Bologna, sabato 22 novembre

Sabato 22 novembre a Bologna si è tenuta la prima riunione dell'esecutivo nazionale di Ross@ emerso dopo l’assemblea nazionale del 5 ottobre. Presenti i rappresentanti delle realtà territoriali di Milano, Mantova, Brescia, Padova, Trieste, Genova, Bologna, Parma, Pisa, Roma, Napoli, Puglia e del gruppo di continuità. La discussione, introdotta da una relazione di Giorgio...

(24 Novembre 2014)

Ross@


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

TRA DESTRA E SINISTRA UNA IMPRESSIONANTE SUPERFICIALITA’

TRA DESTRA E SINISTRA UNA IMPRESSIONANTE SUPERFICIALITA’ CON LA QUALE VIENE TRATTATO IL TEMA DELL’IDENTITA’ DELLA SINISTRA (E MALDESTRAMENTE LA SI RIVENDICA) COSTRINGE A RECUPERARE PER INTERO IL PERCORSO FILOSOFICO ATTRAVERSO IL QUALE DA CIRCA UN SECOLO E MEZZO LA SINISTRA HA SVILUPPATO IL SUO MODO D’ESSERE NELLA SOCIETA’ E NELLA POLITICA. SI TRATTA DI PASSAGGI DIMENTICATI...

(23 Novembre 2014)

Franco Astengo

LA DESCRIZIONE DELLO STATO DI COSE IN ATTO NON E' FARINA DEL NOSTRO SACCO MA L'INTERROGATIVO RIMANE QUELLO DI SEMPRE "SOCIALISMO O BARBARIE"

dal blog: http://sinistrainparlamento.blogspot.it “Il mito della continua crescita economica non è più che un mito; il lavoro sta cessando di avere un valore coesivo tra individui e strati sociali; aumenta sempre più il divario tra chi ha e chi non ha, così come la differenza tra i destini dei singoli o tra ciò che significa vivere in un luogo e non in un altro;...

(21 Novembre 2014)

Franco Astengo

Italicum, riforma illogica che paralizza il Quirinale

Le incongruenze del «patto del Nazareno» sono tali e tante che Napolitano non dovrebbe promulgare la legge e rispedirla alle camere Fu in base a un accordo poli­tico tra le forze par­la­men­tari e in pre­vi­sione di una pos­si­bile modi­fica del nostro attuale sistema bica­me­rale che, nel corso della discus­sione alla camera per l’approvazione...

(26 Novembre 2014)

Gaetano Azzariti - il manifesto


in: «"Terza Repubblica"»

Pisa, per il diritto all'informazione

Sabato 29 novembre 2014 Ore 11 piazza della stazione, Pisa. Per il diritto alla libera informazione in centro storico - Contro le politiche autoritarie della Giunta Filippeschi Promuovono: Una città in Comune, Movimento 5 Stelle, Municipio dei Beni Comuni, Unione Sindacale di Base - Fed. Pisa, Circolo agorà, Ross@ Pisa, Cobas P.I. Pisa, Partito della Rifondazione Comunista, Rete dei...

(26 Novembre 2014)

L'astensionismo figlio della Bolognina

Renzi fa un manifesto postdemocratico quando afferma che quello che conta è il potere conquistato dal PD in quattro regioni durante il suo regno e non la quantità di votanti che considera secondaria. Con queste parole dettate certo anche dalla necessità di fare il tosto difronte al fallimento della politica italiana ed al suo rigetto da parte della popolazione si cela una verità...

(25 Novembre 2014)

PIetro Ancona


in: «Dove va il centrosinistra?»

Che il 25 novembre non sia soltanto il giorno delle statistiche

Da rete28aprile.it Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza contro le donne. (...) In tante città oggi le donne manifesteranno contro la violenza maschile contro le donne. Non ci sarà sciopero, come l'anno scorso, perchè tante circostanze hanno reso difficile rilanciare quella iniziativa, che tuttavia resta la strada che dovremmo provare a percorrere,...

(25 Novembre 2014)

Eliana Como


in: «Questioni di genere»

USB: Cara GUCCI, per combattere la violenza sulle donne non basta una spilletta

La violenza sulle donne non è una campagna pubblicitaria per aumentare gli acquisti d'impulso

GUCCI, maison italiana di alta moda e articoli di lusso che fa parte della Gucci Group, divisione della holding francese Kering, a ridosso della giornata mondiale contro la violenza sulle donne ha distribuito al proprio personale una spilletta che recita “stop violence against woman”. Il tutto linea con la campagna globale a favore delle donne guidata da Frida Giannini, Beyoncé...

(24 Novembre 2014)

USB Lavoro Privato - Commercio


in: «Questioni di genere»

MASSAFRA, 30 NOVEMBRE: NON SI COSTRUISCONO PONTI DI PACE CON I CRIMINALI

Siamo venuti a conoscenza che il 30 Novembre 2014 la città di Massafra, in provincia di Taranto, promuove un presunto "gemellaggio" con la città di Gerusalemme, città palestinese sotto occupazione militare Israeliana. Il progetto, dal nome un “Ponte di pace e di amicizia”, è stato proposto al sindaco di Massafra nonché presidente della provincia Martino...

(25 Novembre 2014)


in: «Siamo tutti palestinesi»

Sultanpascià Erdogan, gli uomini che svalutano le donne

La maniacale presenza scenico-ideologica (e ora anche teologica, così Fethullah impara) con cui sultanpascià Erdogan non si lascia sfuggire occasione per annunci, esternazioni, inviti forzosi, imposizioni, divieti e ora anche prediche s’è sviluppata a lungo negli anni di premierato. Dall’agosto scorso, che l’ha incoronato presidente islamico a furor di scheda,...

(25 Novembre 2014)

Enrico Campofreda


in: «I cento volti della Turchia»

Sisi insegue l’Europa

Apertura all’Europa del presidente-generale per offrire chance all’Egitto martoriato da un’economia disastrata e dall’instabilità interna sfociata negli ultimi mesi anche nel terrorismo. Abdel Fattah Sisi, il golpista legale, inizia stamane un tour italiano che lo porta al cospetto di Napolitano e Renzi, ma anche da papa Francesco, per poi volare in Francia. Un viaggio...

(24 Novembre 2014)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

dati sulla situazione dei profughi di Kobane

Dal momento che è stata avviata una raccolta fondi per i profughi di Kobane, sembra utile riassumere in poche righe quale sia la situazione dei suddetti profughi nell'area di Suruc. I dati sono stati presi dal documento “cirrenty situation of Kobane and emergency strategic objectives report” redatto dalla municipalità di Suruc. In questo post non mi concentrerò particolarmente...

(22 Novembre 2014)

Silvia Todeschini


in: «La lotta del Popolo Kurdo»

Tunisia, l’ora del presidente

Torna alle urne la Tunisia del cambiamento e della conservazione, stavolta votando per il nuovo presidente. Ventisette candidati, vecchi volponi e alternative reali o presunte. Tredici gli indipendenti. La tesi d’una Tunisia unica nazione delle Primavere arabe a essersi preservata dal caos e dalla restaurazione autoritaria è davanti agli occhi di tutti. Il miracolo s’è materializzato...

(22 Novembre 2014)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

TARANTO: SULL'UDIENZA DEL PROCESSO ILVA

Gli avvocati di Riva, società dei Riva e degli altri imputati rigettano tutte le parti civili - un'aula che si è trasformata in un "teatrino".

L'udienza di ieri del processo Ilva ha dato una prima dimostrazione di come si possano allungare i tempi per non dare "giustizia". Un'estenuante giornata terminata oltre le 20 che poteva essere ridotta invece a poche ore, se decine e decine di "galli e galletti" degli avvocati degli imputati grandi o piccoli per importanza e peso, non avessero in buona parte allungato i tempi per farsi vedere, ma...

(22 Novembre 2014)

operai dell'Ilva,lavoratori cimiteriali, cittadini tamburi presenti al processo Slai cobas per il sindacato di classe taranto


in: «Il saccheggio del territorio»

INGIUSTIZIA E’ FATTA: UCCIDERE PER IL PROFITTO E’ UN DIRITTO DEL PADRONE
ANNULLATA PER PRESCRIZIONE LA CONDANNA DEL PADRONE ETERNIT

La Corte di Cassazione, accogliendo la tesi del procuratore generale Francesco Iacoviello, ha annullato la condanna a 18 anni di reclusione del magnate svizzero Stephan Schmidheiny, padrone e Amministratore Delegato della fabbrica Eternit, (uno degli uomini più ricchi del mondo) che si è arricchito sulle pelle di decine di migliaia di operai, lavoratori e cittadini nel mondo. La ‘giustizia’...

(20 Novembre 2014)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio - Sesto San Giovanni


in: «Amianto. La strage silenziosa»

VITTIMISMO PETROLIFERO

Il Decreto "Sblocca-Italia" si caratterizza già per l'arroganza del suo nome, uno slogan che manifesta le pretese messianiche di tutta la comunicazione del governo Renzi. Come se il mondo non avesse aspettato altro che lui, Matteo Renzi si spaccia come un novello redentore che ordina all'Italia paralitica di alzarsi e di camminare. Ciò è in linea con le attuali tendenze del "management",...

(20 Novembre 2014)

Comidad

GENOVA: ALLUVIONE 2014... ANCORA ACQUA!!!

ECCO COSA SUCCEDE QUANDO LA GESTIONE FALLIMENTARE HA DECISO PER GENOVA UN DESTINO FATTO DI PRIVATIZZAZIONE E DISASTRI...MA USB NON MOLLA!!!

Genova – lunedì, 17 novembre 2014 Lavoratori, Ancora una volta la nostra città viene colpita duramente dall’ennesima alluvione. I tempi di risposta del “Soccorso” tendono, e questo ormai sembra lo stile dell'amministrazione, al ritardo!!! Viene spontaneo chiedersi perché nel Lazio e nel Veneto la dichiarazione dello stato di “Emergenza” è...

(17 Novembre 2014)

USB Vigili del Fuoco Provinciale


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

La CUB denuncia l'intollerabile situazione ambientale del nord ovest

La serie di disastri ambientali che ha colpito in nord ovest come l'assieme del paese conferma l'assoluta ed urgente necessita di dedicare adeguate risorse alla messa in sicurezza del territorio ed alle necessarie "piccole opere" utili che vengono metodicamente invocate di fronte ad ogni evento di questa natura per poi cadere immediatamente dopo nel dimenticatoio. La CUB Piemonte denuncia con...

(13 Novembre 2014)

Per la CUB Piemonte Il Coordinatore regionale Stefano Capello


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

11319370