il pane e le rose

Font:

Posizione: Home    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Prima Pagina

 

In evidenza / 1

INCENDIO SAN CAMILLO: EVITATA UNA STRAGE, NECESSARIO POTENZIARE LE MISURE DI SICUREZZA

L’USB Sanità del San Camillo di Roma, esprimendo profondo cordoglio per il paziente deceduto a causa dell’incendio sviluppatosi durante la notte fra il 30 aprile ed il primo maggio scorso, intende richiamare l’attenzione sulla necessità di potenziare le misure di sicurezza all’interno dell’Ospedale romano. Il fatto che la squadra interna di servizio antincendio...

(3 Maggio 2016)

Ufficio Stampa USB

Fermiamo con la lotta il TTIP dei monopoli! Manifestiamo a Roma il 7 maggio!

Per una società fondata sulla comunità dei beni!

Il 7 maggio si svolgerà a Roma (h.14.00, Piazza della Repubblica) la manifestazione nazionale contro il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership), un accordo di libero scambio che USA e UE stanno negoziando in gran segreto da anni. Il TTIP andrà ad incidere su tutto ciò che garantisce un minimo di tutele in materia lavorativa, ambientale, sanitaria, alimentare e nei...

(3 Maggio 2016)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia


in: «No alle privatizzazioni»

No ai quiz INVALSI

Puntuale come Sanremo, ogni anno, nel mese di maggio, ritorna pure il dottor INVALSI. Ma a che serve, visto che la situazione non è affatto migliorata, anzi peggiora ulteriormente ogni anno che passa? In questo caso, il malato sarebbe la scuola italiana, ma i medici (ovvero il dottor INVALSI, che poi sarebbe il MIUR) non sono assolutamente in condizione di formulare la diagnosi esatta e tantomeno...

(3 Maggio 2016)

Lucio Garofalo


in: «La controriforma dell'istruzione pubblica»

Riforma del lavoro in Francia: la continuità di una lotta strategica

da Prensa Obrera (giornale del Partido Obrero, Argentina)

La lotta contro la legge El Khomri, il Jobs Act francese, non è finita: non è il momento di farsi bastare delle "concessioni" ministeriali. Parigi. La mobilitazione del 9 aprile in Francia è stata meno numerosa e possente di quella del 31 marzo e, tuttavia, la crisi intorno alla nuova legge sul lavoro si approfondisce. Il grosso delle manifestazioni in 220 città è...

(2 Maggio 2016)

Roberto Gramar


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

PRIMO MAGGIO

Questa giornata è stata dedicata ai lavoratori, che da qualche tempo, nonostante i vani tentativi, ha perso il suo significato intrinseco e di connessione storica di lotta contro lo sfruttamento e a difesa dei diritti di chi lavora. Tutto ciò perché oramai i diritti dei lavoratori sono quotidianamente ignorati dai datori di lavoro, dal legislatore, dalla magistratura e anche dai...

(1 Maggio 2016)

Per l’O.S. COBAS P.I. Campobasso Il Legale Rappresentante Maria Luisa DI BIANCO


in: «Diritti sindacali»

A 130 ANNI DA QUEL PRIMO MAGGIO...

Volantino in distribuzione oggi tra Liguria e Toscana “Se otto ore vi sembran poche, provate voi a lavorare, e sentirete la differenza di lavorar e di comandar.”, dice un canto italiano di protesta dei primi del Novecento, attribuito alle mondine delle risaie del vercellese, e poi, durante il “biennio rosso” (1919-'20), fatto proprio da tutto il movimento classista. E' un testo...

(1 Maggio 2016)

ALTERNATIVA DI CLASSE


in: «Lotte operaie nella crisi»

Egitto: la caccia ai giornalisti

Sarà stata pure una svista, ma quel che il ministero dell’Interno egiziano intende fare coi giornalisti sta scritto nero su bianco su una email che un computer del dicastero diretto da Abdel Ghaffar, fedelissimo di Sisi, ha inviato “per errore” a tutte le redazioni dei media nazionali. Le note nel cyberspazio dicono che: “la cricca dei giornalisti e il sindacato coprono...

(3 Maggio 2016)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Taliban, aria di primavera

Come ogni primavera i Talib afghani rinnovano l’offensiva interna. Stavolta l’hanno anticipata alle prime settimane d’aprile, chiamandola ‘operazione Omari’ in onore del leader del movimento (mullah Omar) di cui nei mesi scorsi è stata annunciata definitivamente la scomparsa. In realtà le loro offensive non si sono mai fermate, in autunno c’è...

(3 Maggio 2016)

Enrico Campofreda


in: «Afghanistan occupato»

DOMUSNOVAS, 10 MAGGIO: MANIFESTAZIONE CONTRO LA FABBRICA DELLE BOMBE RWM

Concentramento Piazzale RWM Domusnovas alle ore 16.00

Il 10 maggio si riuniscono a Berlino gli azionisti per l’assemblea generale della più grande industria bellica tedesca, la Rheinmetall AG, madre della RWM S.p.A.; una delle tante filiali del colosso tedesco che ha sedi in tutto il mondo. Il fatturato della Rheinmetall per il 2015 corrisponde a 2,6 miliardi di Euro. Il settore difesa della Rheinmetal è responsabile di circa la...

(2 Maggio 2016)

Assemblea comitato NO BOMBE


in: «No basi, no guerre»

1° maggio 2016:
Fra storia e attualità

Dalla rivista “nuova unità” Da sempre la crisi economica è utilizzata dai padroni per aumentare la concorrenza fra proletari, peggiorare le condizioni di vita della classe operaia, tagliare i salari, allungare la giornata lavorativa. Per i padroni usare sgherri armati contro chi minaccia la pacifica accumulazione del capitale quando non si riesce con altri mezzi, è...

(1 Maggio 2016)

Michele Michelino


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

ALTURE DEL GOLAN: SCONTRO TRA ONU E ISRAELE

Martedì il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha riaffermato che non riconoscerà nessuna annessione unilaterale delle Alture del Golan da parte dello stato israeliano. La risposta ufficiale dell’ONU è arrivata in risposta alle dichiarazioni del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, rilasciate a metà aprile, relative all’intenzione unilaterale da parte...

(29 Aprile 2016)

STEFANO MAURO


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

REFERENDUM COSTITUZIONALE: IL TEMA DELLA RAPPRESENTANZA POLITICA E DELLA CENTRALITA’ DEL PARLAMENTO

Con largo anticipo, senza che neppure ne sia stata fissata la data di svolgimento, è già entrata nel vivo della campagna elettorale la contesa per il referendum confermativo delle “deformazioni costituzionali” recentemente approvate dal Parlamento. Ogni tentativo di rendere l’andamento di questa consultazione aderente al merito effettivo del provvedimento legislativo...

(3 Maggio 2016)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

Il primo maggio e la profezia di Silverberg

Il Primo Maggio è una festa proletaria sorta nel contesto delle lotte portate avanti con forza dal movimento operaio internazionale in una fase di netta e rapida ascesa delle classi lavoratrici. Oggi siamo immersi nel pieno di una crisi devastante e senza precedenti dal secondo dopoguerra ad oggi. Una crisi profonda e strutturale del capitalismo. Una crisi socio-economica, oltre che politica,...

(2 Maggio 2016)

Lucio Garofalo


in: «Culture contro»

Esce Diari di Cineclub n. 39 - Maggio 2016. E' on line e gratuito

periodico indipendente di cultura e informazione cinematografica
XXIV premio Domenico Meccoli “ScriverediCinema” Magazine on-line di cinema 2015

(scaricalo gratis - free download) Clicca qui: Diari di Cineclub n. 39 - maggio 2016 In questo numero: 2016. Viva il 1° maggio festa del lavoro. DdC; 1929. Un flash di 87 anni fa, il primo maggio a Città del Messico. DdC; Una Vespa in Rai. Fuori dalla porta! DdC; MiBACT. E’ uscito il nuovo decreto sulla promozione cinematografica: - Un decreto metafisico: tempus regit actum ma...

(1 Maggio 2016)

Diari di Cineclub


in: «Culture contro»

Mediterraneo, cimitero e oblio. Sprofonda l’umanità.

Una fitta al cuore. Dolore, immenso dolore. Centinaia, forse 500, forse di più. Vite spezzate, perse per sempre allo scrigno dell’Umanità. Ma già dimenticate, oblio totale. E’ passata una manciata di giorni e i valzer di palazzo, il grigiore delle cancellerie, gli inutili lustrini e chiacchiericcio della “gente importante” ha spazzato via tutto. Volti,...

(30 Aprile 2016)

Alessio Di Florio


in: «La tolleranza zero»

Tra manganellate e fermi si consuma lo spot Governativo al Cnr

Oltre 600 manifestanti in piazza a Pisa per dire no alle politiche del Governo Renzi

Nei giorni scorsi, la commissione di garanzia ha bloccato lo sciopero nella stragrande maggioranza dei settori pubblici e privati, ove si applica la famigerata legge 146 del 1990 che con continue modifiche , per altro peggiorative, sancisce la impossibilità di esercitare lo sciopero in lunghi periodi dell'anno. Non a caso ormai la legge 146 viene utilizzata per vanificare vertenze e lotte...

(29 Aprile 2016)

cobaspisa.it


in: «Storie di ordinaria repressione»

Socialismo o catastrofe

Una notizia estremamente importante è stata pressoché ignorata dai media: “Negli anni Ottanta si stimava in 600mila il numero degli scienziati dediti alla ricerca militare sui due milioni e più del totale, nei venti anni successivi la percentuale, almeno in Occidente, ha superato il 50 per cento, percentuale che è sicuramente aumentata nel terzo millennio.”...

(2 Maggio 2016)

Michele Basso


in: «Oltre la crisi. Oltre il capitalismo»

Primo Maggio 2016

Nel regime capitalistico non può esserci pace fra gli Stati:
Che sia invece guerra fra le classi

La pace sociale che ammorba l’aria di questo primo maggio 2016 è solo il sottile strato di cenere che ricopre un fuoco pronto a divampare nuovamente. Lunghi anni di crisi hanno visto i maggiori capitalismi nazionali, da quelli europei agli Stati Uniti, dal Giappone alla Russia, dal Brasile, al Sud Africa, ridurre la propria produzione in una recessione senza fine. Il proletariato e le...

(30 Aprile 2016)

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE


in: «Oltre la crisi. Oltre il capitalismo»

Comunicato del CONUML sul 1 Maggio

PER UN PRIMO MAGGIO DI CLASSE E RIVOLUZIONARIO CHE PREPARI UN NUOVO ASSALTO AL POTERE CAPITALISTICO! La classe operaia e l’intellettualità marxista leninista si riapproprino della loro funzione storica di classe rivoluzionaria per liberare l’umanità intera dalla tragedia sociale del capitalismo e dell’imperialismo, si riprendano dallo sbandamento subentrato alla distruzione...

(30 Aprile 2016)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

Leggete e fate girare Scintilla n. 69 - maggio 2016

Care compagne e cari compagni, care e cari lettori, vi comunichiamo l'uscita di Scintilla n. 69 (maggio 2016), giornale comunista della classe operaia in lotta. Potete scaricare Scintilla dal nostro sito: www.piattaformacomunista.com Leggete e fate girare Scintilla, perché i media borghesi non diffonderanno mai il punto di vista del proletariato rivoluzionario. Buon Primo Maggio di lotta,...

(29 Aprile 2016)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia

ORA E SEMPRE RESISTENZA

Sono passati più di 70 anni dal 25 Aprile del 1945, ma ogni anno che passa sentiamo sempre più la necessità di ricordare le donne e gli uomini che eroicamente hanno animato la Resistenza. Come proletari e comunisti che vivono oggi, in questa società capitalistica, riconosciamo la spinta ideale e politica che li portò a lottare contro il nazifascismo. La precarietà...

(23 Aprile 2016)

Collettivo Tazebao


in: «Dopo il fallimento della sinistra governista. Quali prospettive per i comunisti?»

Un corteo molto partecipato per ricordare tutte le vittime dell’amianto e dello sfruttamento.

Il corteo partito dal Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli” è sfilato per la città dietro lo storico striscione del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio che recita “PER RICORDARE TUTTI I LAVORATORI UCCISI IN NOME DEL PROFITTO”, portato dalle donne (mogli e famigliari delle vittime) seguito dagli ex operai della Breda,...

(30 Aprile 2016)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

LE VITTIME DELL’AMIANTO RICEVUTE DAL PAPA

In occasione del 28 aprile giornata mondiale contro l’amianto e delle vittime del lavoro, in tutto il mondo si svolgono manifestazioni. Anche in Italia le vittime dell’amianto e le loro associazioni questa settimana hanno organizzato molte iniziative dal nord al sud. In particolare quelle di maggior rilievo sono: corteo il 30 aprile a Sesto San Giovanni IN RICORDO DI TUTTE LE VITTIME DELL’AMIANTO...

(26 Aprile 2016)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

AMIANTO: SENTENZA STABILISCE UN IMPORTANTE PRINCIPIO

L’INAIL CONDANNATA IN TRIBUNALE A RICONOSCERE LA MALATTIA PROFESSIONALE DI UN OPERAIO EX ESPOSTO AMIANTO. LA SENTENZA STABILISCE IL PRINCIPIO CHE LA PRESCRIZIONE DELLA MALATTIA PROFESSIONALE (3 ANNI E 150 GIORNI) COMINCIA DA QUANDO IL LAVORATORE NE VIENE A CONOSCENZA.

Ripubblichiamo volentieri il comunicato redatto il 21 aprile dal Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio, perché esemplifica come - in presenza di una spinta dal basso - la giurisprudenza del lavoro possa muoversi nella giusta direzione. Nell’udienza di oggi al Tribunale di Monza – sez. Lavoro - la giudice dott.ssa Francesca Capelli ha condannato...

(22 Aprile 2016)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

La storia del viaggio in Sicilia tra mito e pregiudizio

In libreria, ad opera di Carlo Ruta, il primo studio storiografico complessivo sul viaggio in Sicilia, dall’età tardo-antica al primo Novecento.

È appena uscito in libreria, per le Edizioni di Storia e Studi Sociali, la "Storia del viaggio in Sicilia dalla tarda antichità all’età moderna" di Carlo Ruta, la prima ricostruzione storiografica degli itinerari e delle motivazioni che lungo i secoli hanno condotto alla frequentazione della più grande isola del Mediterraneo. Adottando una prospettiva di lungo periodo,...

(21 Aprile 2016)

AccadeinSicilia

NELL’INTERESSE DEGLI OPERAI IL 17 APRILE ANDIAMO A VOTARE E VOTIAMO SI

Alle elezioni politiche ed amministrative, finché non c’è un partito operaio la nostra scelta è disertare le urne, non partecipare a scegliere quale borghese ci dovrà ancora rapinare ed opprimere. Con questo referendum possiamo invece manifestare la nostra protesta, sappiamo che è solo una protesta formale, con un’urna e una scheda, ma è una occasione...

(14 Aprile 2016)

operaicontro.it


in: «Il saccheggio del territorio»

16343783