il pane e le rose

Font:

Posizione: Home    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Prima Pagina

 

In evidenza / 1

MARITTIMI: USB PROCLAMA SCIOPERO IL 16 LUGLIO

OBIETTIVO IL RINNOVO DEL CONTRATTO DI LAVORO

L’Unione Sindacale di Base ha proclamato per il 16 luglio prossimo lo sciopero di tutto il personale marittimo e amministrativo delle società di navigazione aderenti a Fedarlinea e Confitarma. Lo sciopero sarà di 12 ore, con inizio due ore prima del previsto orario di partenza; per le navi in collegamento con le isole minori: dalle ore 00.00 alle ore 12:00 del 16 luglio; per...

(7 Luglio 2015)

Unione Sindacale di Base

In evidenza / 2

BRT DI LANDRIANO: TRA PADRONI E CGIL UNA SINERGIA PER TENTARE DI INTIMIDIRE IL S.I. COBAS E GLI OPERAI

Nei magazzini BRT di Landriano (PV), dove mai nessuna organizzazione sindacale ha mai messo piede pri-ma di adesso, almeno nel magazzino Express, è andato in scena il consueto teatrino che conosciamo bene: dinamiche preordinate dalla collusione tra cooperativa e sindacalismo complice, per mantenere inalterate le condizioni contrattuali o migliorarle un poco per prevenire l'entrata del S.I....

(6 Luglio 2015)

Sindacato Intercategoriale Cobas S.I. COBAS Lavoratori Autorganizzati Coordinamento Provinciale di Pavia


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

DEFAULT TOTALE

In questo articolo, propongo una riflessione ad ampio raggio sulla possibilità che il movimento contro il debito si sviluppi attivamente in ogni paese d’Europa, connotandosi in senso anticapitalista. Invece di tifare Grecia e sperare che il governo Tsipras strappi condizioni dignitose nelle trattative con i creditori che strangolano il paese, l’idea è di aprire fronti di...

(7 Luglio 2015)

Giulio Palermo


in: «Il debito è vostro. Noi non lo paghiamo»

LA CRISI GRECA DI FRONTE A UN PASSAGGIO CRUCIALE.

Il NO plebiscitario alla Troika apre uno scenario nuovo. Nessun "compromesso onorevole" con gli strozzini è possibile. Il potere dei lavoratori è l'unica soluzione progressiva

La vittoria referendaria del NO alla Troika, straordinaria nella sua ampiezza, apre una nuova fase della crisi greca. Una fase cruciale per il futuro del movimento operaio, non solo in Grecia ma nell'intera Europa. E' utile dunque ricostruire una dinamica degli avvenimenti che ha spiazzato più volte tutti gli attori politici. COME E PERCHE' SI E' GIUNTI AL REFERENDUM A fine Giugno ( 25...

(7 Luglio 2015)

Partito Comunista dei Lavoratori


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

La grande vittoria operaia e popolare del No è il prologo di quella che si annuncia come la battaglia decisiva

Comunicato di Dea – Sinistra Operaia Internazionalista 1. Il trionfo del NO, con dimensioni superiori alle previsioni, rappresenta una grande vittoria operaia e popolare. Le persone hanno letto correttamente la posta in gioco: approvazione o rigetto della politica d’iper-austerità, tale quale è stata formulata nei protocolli (Memorandum) che i creditori esigono nuovamente....

(7 Luglio 2015)

anticapitalista.org


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

In Grecia, un altro “grande spettacolo” di democrazia e nazionalismo

La vicenda greca (o meglio: la vicenda del versante greco della crisi capitalistica mondiale) non ha deluso, in questa prima domenica di luglio. Anzi, ha mostrato in maniera emblematica la putrescenza dell’attuale sistema politico e ideologico. Le posizioni politiche ed economiche che si sono “confrontate” nel recente referendum indetto dal governo (che – è bene ricordarlo...

(7 Luglio 2015)

Partito comunista internazionale (il programma comunista)

CHE SBERLA! 61,3% ai NO nel referendum greco. Un numero che dice moltissimo

Dice che nella coscienza dei greci sottoposti da anni ad un regime di lacrime e sangue scientificamente perseguito dalla Troika è maturato un odio contro le istituzioni economiche mondiali ed europee tale da fargli buttare alle ortiche ogni prudenza e ogni paura e di rendersi disponibili anche a confrontarsi con la vendetta della Merkel e delle banche. Dice anche che l’80% dei voti al...

(6 Luglio 2015)

USB


in: «NO al diktat della borghesia imperialista europea»

Esraa, quotidiane sparizioni egiziane

L’avvocato Al-Baqr che si sta occupando della difesa legale della fotoreporter egiziana Esraa al-Taweel, ha dichiarato al Daily News Egypt, fra i pochi quotidiani che trattano il tema: “Solo dopo la comunicazione ai familiari che Esraa era rinchiusa nella prigione femminile di Qanater abbiamo potuto ricevere sue notizie e incontrarla. La ragazza sosteneva d’aver dormito, mangiato...

(7 Luglio 2015)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

"Il boicottaggio accademico di Israele": un incontro con Ronnie Barkan

Incontro – dibattito con Ronnie BARKAN – attivista israeliano, fondatore di Boycott from Within Introduce: Ester GARAU - BDS Sardegna Ne discutono: Pietro CIARLO - Dipartimento di Giurisprudenza Patrizia MANDUCHI - Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni Coordina: Claudia ORTU Dipartimento di Filologia Letteratura e Linguistica Lunedì 06 luglio 2015, ore 17:30 Aula...

(5 Luglio 2015)

Associazione Amicizia Sardegna Palestina, Bds Sardegna, Collettivo Universitario Autonomo Casteddu


in: «Siamo tutti palestinesi»

I dannati del mare

prima ti saccheggio, poi ti bombardo e se non basta ti annego

Quello che l’Africa soffre da anni è quello che noi cominciamo a soffrire: non a caso il progetto politico più importante che si discute nel massimo segreto a Bruxelles – il TTIP – è la proposizione di quegli ‘accordi’ per lo sviluppo che hanno devastato altri Continenti Nel novembre 1989, al suono delle fanfare di tutto l’Occidente ‘democratico’,...

(3 Luglio 2015)

Daniela Trollio per la rivista "nuova unità"


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

La crisi, l'Europa e le guerre

Sul blog del giornale francese l'Express, Jacques Attali, economista francese che ha partecipato alla costruzione europea quando era consigliere di François Mitterrand, scrive che il futuro potrebbe ricordarci molto presto che da oltre 25 anni una crisi economica e finanziaria di ampia portata si è scatenata ogni 7 anni. Ci avviciniamo alla fine di un altro periodo di 7 anni e ovunque...

(2 Luglio 2015)

Rossana De Simone


in: «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Egitto, Fratellanza bersaglio fisso

Il presidente Sisi dichiara che l’Egitto è in guerra e questo gli basta per far proseguire gli spari. Ieri, mentre infuriava la battaglia contro gli jihadisti nel Sinai, un commando della polizia è penetrato in un suburbio del Cairo e perquisendo appartamenti sospetti ha aperto il fuoco sugli occupanti. Tredici i morti, tutti membri della Fratellanza Musulmana, compreso l’ex...

(2 Luglio 2015)

Enrico Campofreda


in: «Paese arabo»

Roma, in attesa di una piazza per Ipazia

Giovedi 18 Giugno, 2015, si è riunita, presso il Comune di Roma, la Commissione Consultiva di Toponomastica per l’assegnazione delle richieste di denominazioni di una strada, depositate in questi giorni in Campidoglio per l’approvazione. Ricordiamo che il 5 Marzo 2015 una delegazione del Comitato “Una Piazza per Ipazia” aveva consegnato all’Ufficio Tecnico della...

(7 Luglio 2015)

“Comitato Una Piazza Per Ipazia”


in: «L'oppio dei popoli»

Commemorazione delle Tre giornate di Viterbo e di Antonio Tavani

domenica 12 luglio 2015, ore 10,30 ingresso principale del cimitero di S. Lazzaro, Viterbo Commemorazione pubblica Per gli anniversari delle “Tre giornate di Viterbo” (94°) e dell’assassinio dell’Ardito del popolo Antonio Tavani (93°). Giro d’onore presso le tombe dei Caduti, con omaggi floreali, letture e discorsi. In collaborazione con la Banda del racconto “..si...

(5 Luglio 2015)

Il Comitato per le commemorazioni dei fatti di Viterbo del luglio 1921 e dell’assassinio di Antonio Tavani


in: «Ora e sempre Resistenza»

On line il numero 30 di Luglio 2015 di Diari di Cineclub

periodico indipendente di cultura e informazione cinematografica

Ho visto con i miei occhi cambiare la faccia di un paese con la nascita di un circolo del cinema, giovani e anziani si animavano improvvisamente e cominciavano a discutere. Cesare Zavattini In questo numero: Callisto Cosulich, l’ammiraglio della critica: - Il cinema come fonte di salvezza. Enzo Natta; - Caro Callisto. Cecilia Mangini; - Cosulich fa rima con FICC. Marco...

(4 Luglio 2015)

Diari di Cineclub


in: «Culture contro»

Prostituzione, spaccio e quella "strana" sinergia tra fascisti e forze dell'ordine

Nella notte tra lunedì 29 e martedì 30 giugno un'operazione di polizia ha portato ad arresti e denunce contro diverse persone per un giro di spaccio e prostituzione nel locale Juliette 96 della movida cremonese. Otto persone sono state arrestate: tra queste, oltre al titolare del locale e due parenti, si trovano anche due carabinieri e tre "avventori" del locale. Dalle indagini preliminari...

(2 Luglio 2015)

Infoaut


in: «Ora e sempre Resistenza»

Il pasticciaccio del palazzo ex Telecom

E' arrivata l'offerta della Fondazione Pisa per il palazzo ex Telecom che l'Amministrazione comunale ha deciso di vendere per ripianare il debito contratto dalla mancata vendita di parte della sesta porta e per fare cassa in vista del costoso e inutile People mover. Già un anno fa era pervenuta una richiesta della Fondazione Pisa per l'acquisto dell'immobile e lo stesso Sindaco ne dà...

(30 Giugno 2015)

Cobas Pubblico Impiego Pisa

Dalla Val di Susa un ricordo di Gianni Alasia

Addio, Gianni. Lo incontrai quasi subito, alla nascita del PRC, a cui avevamo aderito anche noi, provenienti da una storia extraparlamentare, ma attenti a chi, pur con storie diverse dalla nostra, aveva detto NO alla prima guerra del Golfo… Di lui colsi fin da subito la libertà irriducibile di pensiero, il rigore gramsciano e gobettiano della sua profonda, concreta cultura operaia e...

(4 Luglio 2015)

rifondazione.it


in: «La nostra storia»

In ricodo di Vito: una sua intervista a R.P. del ’99

Scomparso pochi giorni fa, Vito Basilico è stato per decenni una figura di spicco del movimento dei lavoratori milanese, soprattutto in qualità di delegato sindacale alla Pirelli Bicocca. Alcuni lettori, ci hanno segnalato per la pubblicazione questa intervista di fine anni '90, il cui focus è rappresentato dalle lotte dell'autunno '69. IL NOSTRO GIORNALE HA DATO LA TRISTE NOTIZIA...

(29 Giugno 2015)

nordmilanonotizie.it


in: «La nostra storia»

RICORDANDO KEN COATES NEL QUINTO ANNIVERSARIO DELLA SCOMPARSA

Ricorre oggi il quinto anniversario della scomparsa di Ken Coates (Kenneth Sidney Coates, 16 settembre 1930 - 27 giugno 2010), storico e saggista, intellettuale marxista, militante del movimento operaio, parlamentare europeo laburista, direttore della "Bertrand Russell Peace Foundation", strenuamente impegnato per la pace e il disarmo, la democrazia e i diritti umani, l'ambiente e la giustizia sociale....

(27 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «La nostra storia»

E' uscito il n. 30 di "Alternativa di Classe"

Indice Anno III n. 30 Attualità politica. Lotta di classe: rifiutiamone ogni annacquamento!...........................…….……….…........pag. 1 Politica generale. Autofinanziamento: pilastro di indipendenza..............................................................….....pag. 3 Ricorrenze storiche. Il 25 Giugno di 65 anni fa la Corea del Nord...

(17 Giugno 2015)

Alternativa di Classe

MARINO, QUELLO CHE NON TI ASPETTI NEL PRESENTARE IL LIBRO DEL COMUNISTA UGO MORO

UNA SCIA CHE APRE PROSPETTIVE INEDITE

In apertura di convegno, sabato 13 dalla Sala Lepanto di Palazzo Colonna in Marino, è stata manifestata solidarietà a Samantha Comizzoli, operatrice volontaria italiana che segue il rispetto dei diritti dei palestinesi nelle terre occupate dall’esercito israeliano. Forse per le sue denunce, Samantha, il 12 è stata arrestata in fermo amministrativo, cioè senza necessità,...

(14 Giugno 2015)

PCdI Marino

Land grabbing “italiano” in Senegal? il nebuloso caso Senhuile

Della serie “Aiutiamoli a casa loro”

Il giornale senegalese EnQuête, in un’inchiesta intitolata “Senhuile dans la mélasse des fonds ‘’nébuleux’’, si occupa nuovamente delle attività della Senhuile, una società controllata dall’italiana Tampieri, e in particolare di Relookée, annunciato come «Un investimento straniero destinato ad aiutare il Senegal...

(3 Luglio 2015)

greenreport


in: «Il saccheggio del territorio»

Pesticidi e altri veleni

Organoclorurati, organofosfati, carbammati, piretoidei, neonicotinoidi, glifosato. Persistenti, si degradano in tempi molto lunghi, ‘insaporiscono’ gli alimenti. E sono fortemente nocivi per la salute umana. Degli agricoltori, delle loro famiglie e di una vastissima fascia della popolazione, perché figlia di un modello di produzione industriale di cibo fortemente dipendente dalla...

(22 Giugno 2015)

Tania Careddu - Altrenotizie

Pane, tumori e inceneritori: anche L’Altra Europa di Forlì appoggia “Ne abbiamo pieni i polmoni”

Il comitato de L’Altra Emilia-Romagna di Forlì esprime solidarietà e partecipazione alla manifestazione pubblica “Ne abbiamo pieni i polmoni” che si terrà martedì 9 giugno alle ore 9,00 presso piazza Morgagni. Difatti domani si riunirà la Conferenza dei servizi della Provincia di Forlì-Cesena per l’autorizzazione del potenziamento e...

(8 Giugno 2015)

Euro Camporesi Chiara Mancini L’Altra Emilia-Romagna


in: «Lo smaltimento rifiuti tra privatizzazione e ecomafie»

PAROLE DETTE A VITERBO NELLA GIORNATA MONDIALE PER LA DIFESA DELL'AMBIENTE

Il primo nemico Il primo nemico è la guerra: che tutto devasta, che tutto distrugge, che dove era vita reca morte. Il primo nemico sono le armi: macchine il cui fine è uccidere gli esseri umani, macchine il cui fine è ridurre l'essere al nulla. * Il primo dovere Il primo dovere è salvare le vite. Le vite umane, ma anche l'intero mondo vivente. Il primo dovere è sentire...

(5 Giugno 2015)

Il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani


in: «Nessuna catastrofe è "naturale"»

Si apre il rubinetto petrolifero nell’Artico

di Gerardo Honty (*) Il Dipartimento dell’Interno degli Stati Uniti ha approvato, lo scorso lunedì 11 maggio, il piano della Shell per lo sfruttamento del petrolio nel mare di Chukchi, di fronte alle coste dell’Alaska. E’ una decisione che sembra andar contro la politica climatica e ambientale che il governo degli Stati Uniti ha affermato di promuovere ed è un duro...

(23 Maggio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Il saccheggio del territorio»

14088385