il pane e le rose

Font:

Posizione: Home    (Visualizza la Mappa del sito )

No nightmare

No nightmare

(18 Settembre 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI

  • 24 Maggio 2015 - Roma
    1943-2013: Settant'anni contro venti e maree.
    Storia documentaria del Partito Comunista Internazionalista dalle origini ai nostri giorni

SITI WEB

DIRITTI DEI LAVORATORI

Ultime notizie

Prima Pagina

 

In evidenza / 1

100 anni dopo: il nemico principale è sempre nel nostro paese!

A cento anni dall’entrata nella I guerra mondiale imperialista Il nemico principale è sempre nel nostro paese! Un secolo fa lo straccione imperialismo italiano entrava nella I guerra mondiale - generata dagli antagonismi del regime capitalistico - spinto dalla volontà di una minoranza di elementi reazionari, avventurieri, sciovinisti e interventisti asserviti agli interessi delle...

(24 Maggio 2015)

Piattaforma Comunista – per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

In evidenza / 2

ROMA, RESOCONTO DELL'INCONTRO DEL 13 MAGGIO CON IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DELLA FARMACAP

Si è svolto il 13 maggio 2015, su convocazione urgente telefonica della Farmacap, dopo lo sciopero del 12 maggio, un incontro con la Rsa Rls interna dell’Usi, presenti i delegati sindacali Cristina Pulimanti (settore educativo) e Vicenzo Salvitti, per la USI intercategoriale Roberto Martelli, con il Commissario Straordinario dell’Azienda Speciale Comunale Prof. Franco Alvaro. Oggetto...

(22 Maggio 2015)

Unione Sindacale Italiana USI e Rsa Rls Usi Farmacap


in: «No alle privatizzazioni»

24 MAGGIO 1915: viva i sovversivi, i disfattisti, i disertori!

Cento anni fa l’imperialismo italiano entrava in guerra. Il 24 maggio del 1915 l’Italia dichiarava guerra all’Austria-Ungheria, entrando così, dopo nove mesi dal suo inizio, nella Prima Guerra Mondiale. Questo conflitto, sorto per la spartizione dei mercati e delle zone d’influenza tra imperialismi vecchi e nuovi (Gran Bretagna e Germania in testa, poi nel marzo del...

(24 Maggio 2015)

combat-coc.org


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

24 maggio, inizia il grande massacro

Il 24 maggio dovrebbe essere decretato giorno di lutto nazionale per rispetto di un’ intera generazione di giovani che sono stati stati trucidati senza sapere bene il perché nelle nevi delle Alpi, nelle pietre del Carso e nella pianura del Piave. I popoli che uscirono da anni di Grande Massacro furono i veri sconfitti, tutti. Per quello italiano la disfatta fu feroce per i morti in battaglia,...

(24 Maggio 2015)

Francesco Cecchini - pressenza.com


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

A CENT’ANNI DALL’INGRESSO DELL’ITALIA NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE: L’OPPOSIZIONE DEI SOCIALISTI

24 Maggio 1915, l’Italia entra nella prima guerra mondiale. Una giornata tragica nella nostra storia: il “via” ad un immane massacro. Contrariamente a quanto fatto, nell’Agosto del 1914, dagli altri partiti socialisti occidentali il Partito Socialista Italiano aveva votato contro, alla Camera dei Deputati, i pieni poteri e i crediti di guerra concessi al governo Salandra –...

(24 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «1914-1918: il grande crimine della borghesia»

Lo scalo pugliese di Grottaglie sarà centro aerospaziale dei droni

Governo nazionale, Regione Puglia, Finmeccanica e forze armate candidano lo scalo aeroportuale “Marcello Arlotta” di Grottaglie, Taranto, a futura base europea per la sperimentazione aerospaziale dei droni. Il 14 maggio si è insediato nell’aeroporto tarantino il tavolo tecnico che dovrà definire le regole per l’integrazione dei velivoli a pilotaggio remoto nello...

(22 Maggio 2015)

Antonio Mazzeo


in: «No basi, no guerre»

Il detenuto Adnan consuma solo acqua e sale

Imemc. Khader Adnan, il detenuto che ha iniziato lo sciopero della fame quasi tre settimane fa, attualmente sta consumando solo sale e acqua, rifiutando i controlli medici e ogni sorta di integratore. Ashraf al-Khatib, avvocato del Comitato per i detenuti palestinesi, ha dichiarato che Adnan è determinato a continuare il suo sciopero finché le autorità israeliane non porranno...

(21 Maggio 2015)

Agenzia stampa Infopal


in: «Siamo tutti palestinesi»

COSTITUITO IL COMITATO PER LA DEMOCRAZIA REPUBBLICANA

Il giorno 22 maggio 2015, a Savona, presso la sala chiamata del porto, si è costituito il comitato per la democrazia repubblicana. La partecipata riunione, che ha registrato -in questa prima fase – l’assenza di quei soggetti associativi vicini al tema della democrazia italiana o politici che oggi sono impegnati a sinistra nella competizione elettorale, è stata introdotta...

(24 Maggio 2015)

Collettivo Militante "Autoconvocati per l'Opposizione"


in: «"Terza Repubblica"»

The plaintive Pommy against as engineering from Abruzzo

Abruzzo Engineering come la fenice?

"Perché nel feudo Abruzzo Engineering le clientele potevano anche questo: chi non ha un santo in paradiso va in cassa integrazione anche per molti mesi di seguito portando a casa una minima percentuale di stipendio, chi invece "è parente di" si è potuto fare appena tre settimane di cassa ad agosto" (http://www.primadanoi.it/news/regione/2691/Abruzzo-Engineering--si-cercano-nuove-commesse-per-una-morte-piu-dolce.html)....

(23 Maggio 2015)

Domenico Attanasii

ARIA DI FASCISMO

COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE: PRIMA ANCORA CHE SUL PIANO POLITICO SU QUELLO CULTURALE E DEL SENSO COMUNE DI MASSA

La priorità di questa fase, sul terreno politico e insieme culturale e dell’indirizzo del senso comune di massa, è quella di costruire l’opposizione al dilagante processo di eversione antidemocratica e di arretramento che emerge dal comportamento da quelle che si vorrebbero “classi dirigenti del futuro”: un fenomeno ciclico nella storia d’Italia, al riguardo...

(23 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «"Terza Repubblica"»

Contestazione alla Meloni: diritto di replica

I giornali hanno parlato della contestazione alla Meloni solo riportando le opinioni espresse da questa ultima. Un "bel" modo di fare cronaca, ascoltare solo una delle parti, ovviamente quella mediaticamente piu' forte Se il comizio non fosse stato disturbato da 40\50 (altro che sparuto gruppo come ha scritto piu' di un giornale) ma interrotto da lanci di uova o pietre, oggi i protagonisti dell'episodio...

(22 Maggio 2015)

cobaspisa.it


in: «Ora e sempre Resistenza»

COMUNE DI MARINO: IL FASCISMO DI PALOZZI A FAVORE DEI COSTRUTTORI

SI ALZA L’ASTICELLA DEL RAZZISMO E DELL’INTOLLERANZA.
CHI STA TACENDO E CHI MESTA NEL TORBIDO?

Stamattina ci siamo recati presso il presidio di via Colizza a Marino. Ci siamo presentati e, ad una delle giovani donne che parlavano a nome del “Comitato” abbiamo rivolto una proposta e lasciato i nostri estremi per essere rintracciati. La proposta e di svolgere una grande assemblea pubblica dove parlare del merito delle cose. Non sappiamo se sarà vagliata o accolta tale proposta....

(21 Maggio 2015)

Maurizio Aversa - segretario del PCdI di Marino


in: «La tolleranza zero»

I FERROVIERI ACCANTO A STUDENTI E INSEGNANTI PER UNA SCUOLA PUBBLICA, LIBERA ED ADEGUATA

Le finte riforme del Governo Renzi sono in realtà svendita e smantellamento dei Servizi Pubblici. In particolare la sofisticazione delle Scuola Pubblica voluta dal ministro Giannini è l’ultimo atto di un processo di svendita del diritto all’Istruzione, che in Italia è in atto da oltre 30 anni. Siamo stufi di vedere insegnanti sbattuti come merci in giro per l’Italia...

(23 Maggio 2015)

Ferrovieri della CUB Trasporti Maurizio Barsella


in: «La controriforma dell'istruzione pubblica»

Cascina: una lettera aperta sulla Città del Teatro

Al Presidente della Fondazione Sipario Toscana, Michelangelo Betti Al Sindaco di Cascina, Alessio Antonelli Al Presidente della Provincia, Marco Filippeschi Sono a porvi alcune questioni che purtroppo non hanno avuto fino ad oggi risposta né attraverso varie interpellanze politiche né attraverso il “ confronto sindacale”. Allora faccio direttamente le mie domande...

(22 Maggio 2015)

Francesca Pompeo

DIRITTO DI SCIOPERO: DELRIO E RENZI VOGLIONO SOFFOCARLO

TOMASELLI (USB), RISPONDEREMO COLPO SU COLPO
ANCHE CON LO SCIOPERO

“Per noi il diritto di sciopero non deve essere ulteriormente compresso, o si rischia che la pentola a pressione esploda, senza neanche più la salvaguardia della valvola di sicurezza”, afferma Fabrizio Tomaselli, dell'Esecutivo nazionale USB. Continua il sindacalista: “Il Ministro Delrio annuncia che entro fine giugno ‘il disegno di legge per riformare il trasporto...

(22 Maggio 2015)

Unione Sindacale di Base


in: «Diritto di sciopero»

Acer, la casa è sempre meno popolare! Il 26 maggio presidio alla Regione Emilia!

Negli ultimi tempi la Giunta Regionale dell’Emilia Romagna si sta impegnando in una revisione del regolamento di accesso e permanenza riguardante il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP). I risultati, tuttavia, decisamente non fanno ben sperare le migliaia di assegnatari e richiedenti alloggio. Se già, infatti, le inadeguatezze del servizio erogato nella nostra regione...

(22 Maggio 2015)

ASIA-USB Bologna


in: «Senza casa mai più!»

SE TOCCANO UNO, TOCCANO TUTTI. A FIANCO DEI LAVORATORI SICOBAS AGGREDITI, UNITI PER DIFENDERE LE LOTTE.

Qualche giorno fa, il SI COBAS ha organizzato presso la sede romana della SDA di Roma un picchetto di lavoratrici e lavoratori della logistica. Uno sciopero di solidarietà con lavoratori e lavoratrici di Bologna, a loro volta in lotta contro le discriminazioni antisindacali della SDA, che impediva il ritorno al lavoro di 13 iscritti SI COBAS. Di fronte a questa lotta, come è possibile...

(22 Maggio 2015)

Partito Comunista dei Lavoratori


in: «Flessibili, precari, esternalizzati»

24 maggio 2015
38 anni di onda rossa
AUGURI & LIBERTA'!

'na biondina de 38 anni.......

24 maggio: 38 anni! BUON COMPLEANNO RADIO ONDA ROSSA! E' stato amore a primo ascolto subito me sei piaciuta molto co' quer tuo fare povero e colto ridare ai poveri er martorto! Da quer maggio de 38 anni fa be nun sei piu' que''a biondina là ma 'a sostanza nun è cambiata sa sanza padroni sanza pubblicità profumo de libertà io t'ho seguito 'nnmammorato fin da regazzo contro...

(23 Maggio 2015)

Pino feroviere


in: «La nostra storia»

E' uscito il n. 29 di "Alternativa di Classe"

Indice n. 29: Politica internazionale. Lo scontro interimperialistico tra mercati e guerre……………..….….……….………………….pag. 1 Ricorrenze storiche. Dopo 115 anni la storica rivolta dei Boxer in Cina resta un fatto importante per .…………………..pag....

(19 Maggio 2015)

Alternativa di classe

Il nostro compagno Jacques Morand ci ha lasciati

Traduzione a cura di SottoleBandieredelMarxismo Il nostro compagno Jacques Morand (pseudonimo di Jean-Claude Kerjouan, conosciuto anche sotto il nome di Illy) è morto domenica 10 maggio di cancro, all’età di 77 anni Ancora liceale, nel 1956, aderì a Voix Ouvrière, il gruppo da cui derivò Lutte Ouvrière. Fece in seguito parte della direzione di VO, poi...

(18 Maggio 2015)

Convergences révolutionnaires


in: «La nostra storia»

“Ancilu era e non aveva ali”. L’omicidio di Salvatore Carnevale nella poesia e nella letteratura. Sessanta anni dopo.

“La memoria è vita. Ne sono portatori, sempre, gruppi di persone viventi, e quindi essa è in perpetua evoluzione; soggetta alla dialettica del ricordare e del dimenticare, ignara delle successive sue deformazioni, aperta a usi e manipolazioni di ogni sorta. Rimane a volte latente per lunghi periodi, poi ad un tratto rivive. La Storia è ricostruzione, sempre incompleta e...

(16 Maggio 2015)

Leonardo Donghi


in: «La nostra storia»

PER LA MEMORIA DEI COMUNISTI DISPERSI E SFIDUCIATI. BUDAPEST 1956: IL SECONDO ASSALTO AL CIELO

I comunisti, in Italia ma anche altrove, appaiono dispersi e sfiduciati: si nascondono dietro altre sigle, cercano improbabili giustificazioni per una storia che non sono più capaci di rivendicare, hanno ceduto alle sirene del potere e del trasformismo. Soprattutto non appaiono più in grado di produrre “Utopia”. Quell’Utopia che rappresenta sempre il veicolo per trasportare...

(15 Maggio 2015)

Franco Astengo


in: «La nostra storia»

Si apre il rubinetto petrolifero nell’Artico

di Gerardo Honty (*) Il Dipartimento dell’Interno degli Stati Uniti ha approvato, lo scorso lunedì 11 maggio, il piano della Shell per lo sfruttamento del petrolio nel mare di Chukchi, di fronte alle coste dell’Alaska. E’ una decisione che sembra andar contro la politica climatica e ambientale che il governo degli Stati Uniti ha affermato di promuovere ed è un duro...

(23 Maggio 2015)

Traduzione di Daniela Trollio - Centro di Iniziativa Proletaria “G.Tagarelli”, Sesto San Giovanni


in: «Il saccheggio del territorio»

Beni comuni: cominciamo dall'acqua

Il comitato territoriale di Forlì de “L'Altra Europa”, nonché “L'Altra Emilia-Romagna”, esprime il pieno sostegno alla manifestazione, indetta dai comitati di “Acqua Bene Comune” dell'Emilia-Romagna, contro la preannunciata decisione della maggioranza dei Consigli Comunali di modificare lo statuto di Hera ed il patto di sindacato dei soci pubblici,...

(28 Aprile 2015)

L’Altra Europa - Comitato di Forlì Laura Foschi Euro Camporesi Chiara Mancini


in: «Acqua bene comune»

28 aprile, giornata mondiale delle vittime dell’amianto

Ma l’amianto continua a uccidere in silenzio fra indifferenza e impunità del governo e istituzion

Ogni anno nel mondo più di centomila persone, una ogni 5 minuti, perde la vita a causa delle fibre d’amianto. In Italia sono quasi 5 mila, otto al giorno, e i responsabili di questo genocidio continuano a restare impuniti, mentre le bonifiche degli oltre 38 mila siti d’amianto censiti dal ministero dell’ambiente continuano a disperdere le loro mortali fibre inquinando l’ambiente...

(28 Aprile 2015)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

Corteo contro le morti per amianto, 18 aprile 2015

Numerosi ex lavoratori esposti all’amianto, insieme ai famigliari delle vittime, e semplici cittadini hanno manifestato partendo dalla sede del nostro Comitato - il Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli” - sfilando per le vie della città di Sesto San Giovanni accompagnati dalla banda degli ottoni, fino alla lapide che ricorda tutte le vittime dell’amianto...

(19 Aprile 2015)

Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio


in: «Amianto. La strage silenziosa»

Sull'arresto dei manager E.ON

I dirigenti della centrale di Fiumesanto erano pienamente coscienti del disastro ambientale che stavano causando nella nostra terra. Questa è la motivazione con la quale la magistratura ha disposto l'arresto e altre ordinanze cautelari verso diversi manager della E.ON. Fra le altre cose, avrebbero nascosto i continui sversamenti che avvenivano da un serbatoio da cinquantamila litri di carburante...

(15 Aprile 2015)

A Manca pro s'Indipendèntzia


in: «Il saccheggio del territorio»

13506251